Autobiografia monumentale di Mark Twain

Quest’anno cade il centenario della morte di Mark Twain, grandissimo scrittore americano forse maggiormente conosciuto per aver scritto Le avventure di Tom Sawyer e Le avventure di Huckleberry Finn, due classici che consiglio vivamente di leggere. Come scrisse a un ...

Continua a leggere il post

E’ oppure È?

E’ oppure È?

La lingua italiana non è fatta soltanto di parole, ma anche di segni, che troncano e scandiscono, che sottintendono e ribadiscono. Sono gli apostrofi e gli accenti. Sono una parte del nostro linguaggio scritto e anche di quello parlato. Sono ...

Continua a leggere il post

Un editor per Jane Austen

Secondo un’esperta, la professoressa Kathryn Sutherland, insegnante di letteratura all’Università di Oxford, che ha esaminato 1100 pagine originali non pubblicate di Jane Austen, le sue opere sono state sicuramente sottoposte a editing, per correggere gli errori di ortografia e grammatica. ...

Continua a leggere il post

Tre libri horror appena acquistati

Tenendo sott’occhio diverse fonti “letterarie” ho scoperto tre libri interessanti sul genere horror, due raccolte di racconti e un romanzo. Leggendo qualche recensione online mi sono convinto e li ho acquistati. Sono in inglese, ma da qualche tempo ho deciso ...

Continua a leggere il post

Un libro pantagruelico

Ho fra le mani un bel volume rilegato, con tanto di segnalibro in seta, all’interno di un cofanetto. Si tratta di un libro che risale al 1542, o meglio questa è la traduzione effettuata sulla base dell’edizione di quell’anno. Sto ...

Continua a leggere il post

365 storie cattive: il libro

Paolo Franchini ha avuto un’ottima pensata: quella di chiamare a raccolta 365 scrittori fra affermati e sconosciuti per scrivere altrettante storie di cattiveria pura, per un limite massimo di 365 parole. Per una volta la cattiveria sarà al servizio del ...

Continua a leggere il post

Gli strumenti per scrivere

C’era il tempo in cui amanuensi d’infinita pazienza si armavano di pergamena, penna d’oca e inchiostro e, curvi sullo scrittoio, creavano vere e proprie opere d’arte. Poi fu inventata la biro, la pergamena fu sostituita da carta sbiancata e più ...

Continua a leggere il post

I romanzi senza parole di Lynd Ward

Si può restare senza parole davanti a un quadro, a un’illustrazione. Si può restare muti davanti a un’opera letteraria immensa, unica, poetica. Si può, allo stesso tempo, dire molto sui romanzi senza parole di Lynd Ward. Lynd Ward, il cui ...

Continua a leggere il post

Propositi di lettura

Ho già parlato di diminuire il numero di libri da leggere, fino a non più di tre per volta. La quantità, quindi, è stata già decisa. Ora resta da stabilire che genere di libri leggere. Scelgo un libro in base ...

Continua a leggere il post

Il meglio di Penna Blu – Ottobre 2010

Anche questo mese pubblico l’elenco degli articoli che ritengo migliori e più ricchi di spunti pubblicato nel mese di ottobre. Di nuovo cinque post, inseriti in ordine cronologico, sul fascino di rileggere libri ripescati da polverosi scatoloni, sui luoghi migliori ...

Continua a leggere il post