3 parole per il 2021

Le parole-guida per il nuovo anno

3 parole per il 2021

Torna la consueta rubrica sulle 3 parole da scegliere come un percorso da seguire per i nostri progetti di scrittura, lavoro, o personali.

Siamo al 10° anno di questa rubrica lanciata da Chris Brogan nel suo blog, che molti blogger hanno seguito. Lo scorso anno mi chiedevo “cosa ci porterà il 2020”, ignorando le sgradite sorprese che avrebbe invece portato.

Il decennio è finito e ne è appena iniziato un altro. Le 3 parole ci siano dunque da guida per quest’anno sia nella scrittura sia nel lavoro e nella vita in generale.

Le mie 3 parole dal 2012 al 2020

Avete perso un numero delle passate rubriche? Come sempre ecco l’elenco di tutti i “numeri” precedenti:

  1. 2012: sfida, focus, austerità
  2. 2013: costanza, traguardi, esperimenti
  3. 2014: specializzazione, determinazione, innovazione
  4. 2015: cambiamento, condivisione, consapevolezza
  5. 2016: risoluzione, autorialità, indipendenza
  6. 2017: continuità, valore, impegno
  7. 2018: tempo, puzzle, autostima
  8. 2019: futurismo, poesia, classici
  9. 2020: filosofia, professionismo, storia

Come sono andate le mie parole del 2020?

Come al solito non ne azzecco tutte. Ma l’impegno c’è stato.

  1. Filosofia: ho letto solo 3 opere filosofiche e tutte di Nietzsche. Poco, a dire la verità, visto che mi ero ripromesso di ampliare le mie conoscenze filosofiche.
  2. Professionismo: avevo detto che un romanzo non si può scrivere di fretta. Esattamente un anno fa avevo scritto di aver completato 2 capitoli del mio solito romanzo (riscritti anzi da capo): in un anno ne ho scritti altri 18. Pochi? Tanti? Non lo so, ma per me professionismo significa fare le cose per bene.
  3. Storia: anche questa parola non è andata molto bene, avendo letto soltanto una decina di libri storici.

Le mie 3 parole per il 2021

Non ho mai cercato le 3 parole per il nuovo anno con largo anticipo, ma sempre negli ultimi giorni di dicembre. Ho trovato infatti l’ultima parola il 28 o il 29. Le prime due sono arrivate abbastanza velocemente, la terza è stata un’ispirazione nata da più connessioni.

Risultati

Vorrei vedere dei risultati: il senso, seppur scontato, è questo. Risultati nella scrittura, nel lavoro, nella vita in genere.

Questa parola si ricollega all’ultima, ma anche alla seconda. Per vedere risultati devo lavorare di più, ma anche introdurre nella mia realtà delle novità, delle innovazioni.

Rinnovamento

In un certo senso ho già iniziato, rinnovando la postazione “tecnologica” di lavoro. Ma per rinnovamento intendo cambiamenti radicali in vari settori della mia vita, non solo nella scrittura e nel lavoro.

E ancora una volta questa parola è collegata all’ultima, perché per rinnovarsi non bisogna poltrire né crogiolarsi nel pantano dell’inazione, ma lavorare.

Lavoro

E siamo all’ultima parola: lavoro. La voglio intendere come la negazione dell’otium, quindi un anno di operosità, di intenti, di idee, mirati tutti a ottenere risultati.

Le vostre 3 parole per il 2021

E con questo ho concluso. Lascio come sempre la parola a voi: se avete un blog, contestualizzate le 3 parole al tema del blog, oppure scrivetele nei commenti.

E ricordate: sono parole-guida, ma anche e sopratutto parole-sfida!

Buona ricerca.

24 Commenti

  1. Caterina
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 8:50 Rispondi

    Buon anno Penna blu! Io tre parole per quest’anno non ce l’ho. Credo però di aver le idee abbastanza chiare su come procedere e queste idee in un certo senso mi avvicinano alle tue tre parole :)

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:05 Rispondi

      Buon Anno, Caterina. L’importante è avere le idee chiare :D
      Come vuoi procedere col blog?

  2. Elisa
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 9:19 Rispondi

    Buon anno a tutti!
    Io di parole ne ho due. Una è “cambiamento”, dacché vorrei tanto dare una smossa alla vita lavorativa. Certo: dovrei trovare il coraggio…
    L’altra è “costanza”, così da portare avanti ciò che inizio.
    Forse è costanza che porta a cambiamento; da lì dovrei partire.
    Sarà il caso che legga “l’atto di volontà” di Assagioli: sarà utile per questo 2021!

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:08 Rispondi

      Buon Anno, Elisa. Cambiamento e Costanza, allora. E ti trovo io la terza: Coraggio :D

  3. Giuseppe Vitale
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 9:44 Rispondi

    Felice di ritrovare le tre parole in questo 2021. Dopo anni riprendo anche io questa pratica con un prossimo post. Grazie.

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:09 Rispondi

      Bene, Giuseppe, buona ricerca, allora :)

  4. Corrado S. Magro
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 9:48 Rispondi

    Parole? Non ne ho! Mannaggia con tante che ce ne stanno in giro non riesco a scegliere.
    Ho dell’altro: restare plebeo o meglio senza corona!
    Eddai con questo corona mutante! Siamo in pieno “mutatis mutandis”. Non vi dico come lo tradusse un mio coetaneo 😂. Sbizzarritevi.
    Beh in realtà una riferita al mio stato ce l’ho: attualizzazione del profilo.

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:10 Rispondi

      Quindi una prima parola c’è: Plebeo :D
      Attualizzazione del profilo? Cioè?

      • Corrado. S. Magro
        giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:26 Rispondi

        Sito Web aggiornato e riadattato perché obsoleto. Quindi un profilo e una veste attualizzata.

        • Daniele Imperi
          giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:30 Rispondi

          Per ora lo vedo in manutenzione, ma tornerò a visitarlo.
          Sto pensando anch’io a un rifacimento del sito.

          • Corrado. S. Magro
            giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:40 Rispondi

            Con i tempi che corrono dovrò aspettare un mesetto e forse più.
            I webmaster sono in una fase congiunturale di piena, se poi serve qualcosa di diverso dall’usuale preservando l’identità c’è da pazientare.

  5. MikiMoz
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 9:53 Rispondi

    Mi piacciono le tue tre parole: quindi vada col neg-otium, col rinnovamento e coi risultati.
    Potrei farle mie, anche se l’otium è il mio campo e non me ne posso (né voglio) liberare.
    Le tue tra parole effettivamente sembrano persino collegarsi, quindi… :)
    Buon 2021, boss!^^

    Moz-

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:11 Rispondi

      Eh, già, il tuo negotium è l’otium :D
      Buon 2021 a te.

  6. Orsa
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 11:50 Rispondi

    Non mi piace abbandonarmi al fatalismo, ma per ora è così. Sono in una brutta fase della mia vita in cui non mi va di pensare, prendere decisioni né tanto meno fare propositi.
    Quindi le prime tre parole che mi vengono in mente sono Cloto, Lachesi e Atropo.
    Significativo il fatto che tu abbia affidato il tuo percorso futuro allo scalpello di un uomo preistorico… ah le buone maestranze di una volta! :P
    Buona picconata al passatismo, e uccidi il chiaro di luna anche per me! :)

    • Orsa
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 12:00 Rispondi

      Dimenticavo, 18 sono un bel po’, non ti fermare! 😎

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 13:14 Rispondi

      E allora Fatalismo sia.
      Cloto, Lachesi e Atropo però sono parole che sanno di macabro :)
      Il pupazzetto preistorico è stato l’ispirazione del momento.

  7. Barbara
    giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 16:02 Rispondi

    Giusto ieri stavo sistemando il nuovo post, con le mie tre parole per il 2021 (la terza ancora incerta) e ho pensato: ma Daniele non è ancora uscito con le sue tre?! :D
    Mai come stavolta ho fatto fatica a inquadrare le tre parole nuove: una mi è piombata addosso, una è sinonimo di una vecchia che mi è piaciuta molto, la terza è ancora in ballo.
    Su quelle del 2020 invece devo dire che hanno fatto un lavoro eccellente, nonostante l’assurdità dell’anno. Forse per quello sono un po’ in difficoltà, a cercarne altre tre così laboriose! :)

    • Daniele Imperi
      giovedì, 7 Gennaio 2021 alle 16:06 Rispondi

      Quest’anno il giovedì è caduto lontano, il 7 :D
      Anche per le mie 3 parole è stato più o meno così: le prime 2 sono arrivate subito.
      Io ho iniziato a scrivere l’articolo e infine è giunta anche la terza.

  8. Veronica
    sabato, 9 Gennaio 2021 alle 21:54 Rispondi

    Ciao Daniele, buon anno.
    3 parole molto pratiche le tue. Si vede che sai dove vuoi arrivare.
    Le mie ques’anno mi sono arrivate sotto forma di intuizioni: calibrare, focus e accanimento. Anche io devo arrivare in un punto preciso tra 12 mesi e voglio essere sicura di avere dalla mia parte 3 guide molto cazzute :)

    • Daniele Imperi
      domenica, 10 Gennaio 2021 alle 9:04 Rispondi

      Ciao Veronica, buon anno.
      Sì, so dove voglio arrivare, bisogna vedere se ci arrivo :D
      Anche le tue 3 parole sembrano collegate. Buon lavoro, dunque.

  9. Serena
    domenica, 10 Gennaio 2021 alle 15:08 Rispondi

    Ciao Daniele, Buon Anno!
    Le mie tre parole sono: resistere, resistere e resistere.
    Vediamo se l’anno prossimo magari riesco a variarle un po’.
    Ti abbraccio.

    • Daniele Imperi
      domenica, 10 Gennaio 2021 alle 15:58 Rispondi

      Ciao Serena, buon anno e ben tornata :D
      Resistere va bene, triplicata per via della situazione attuale, magari.

  10. Maria Teresa Steri
    lunedì, 11 Gennaio 2021 alle 10:07 Rispondi

    Si sente una gran voglia di concretezza in queste tre parole che hai scelto. E ti auguro di cuore che tu possa realizzarla nelle varie sfaccettature che proponi con le tre parole.
    Io arriverà presto con le mie parole sul blog ^_^

    • Daniele Imperi
      lunedì, 11 Gennaio 2021 alle 10:09 Rispondi

      Grazie. Non ci avevo pensato: è vero, c’è concretezza. E speriamo che si… concreti :D
      Aspetto di leggere le tue.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.