3 parole per il 2013

3 parole per il 2013

Nel 2012 avevo introdotto questo metodo per migliorare la propria scrittura in un anno (in seguito a un post che Chris Brogan scrive ogni anno), così ora, nel 2013, lo rinnovo e, considerando ciò che ho fatto in un anno e quello che mi propongo di ottenere in questo, ho pensato a tre parole su cui impostare il lavoro di scrittura.

Come trovare 3 parole per migliorare la scrittura

Le mie parole del 2012 furono:

  1. sfida
  2. focus
  3. austerità

La prima non è stata vinta, la seconda e la terza sono sempre state prese in considerazione. È sulla base di queste tre parole che ho individuato le mie per il 2013.

Come trovare queste 3 parole e migliorare la propria scrittura?

  • Analizzate il vostro percorso letterario del 2012: siete soddisfatti? Quante storie avete scritto? Quanti commenti positivi avete raggiunto? Quante vittorie ottenute?
  • C’è qualcosa che non ha funzionato nella vostra scrittura e nel vostro status di scrittori? Non di scrittori aspiranti o emergenti, lasciate perdere le etichette che creano solo confusione. Siete scrittori e basta, magari sconosciuti ma lo siete.
  • Che cosa vi proponete di fare quest’anno? Quali obiettivi volete raggiungere?

Io ho risposto a queste domande e ho trovato le mie…

3 parole per il 2013

Per quest’anno vorrei avere più costanza nella scrittura, raggiungere finalmente dei traguardi e tentare degli esperimenti.

Costanza

Non sono stato molto costante nella scrittura creativa. Scrivere post e articoli mi prende poco tempo e è un’operazione indolore. Scrivere racconti invece è un lavoro sofferto. Divertente ma sofferto. Scrivere un romanzo, poi, sarà un’impresa.

Mi serve dunque costanza. La costanza va forse oltre la volontà. La costanza è un’imposizione mentale. È un cambiamento di rotta: non si scrive più per passatempo e diletto, ma si scrive per ottenere qualcosa di più in cambio.

Traguardi

Un altro obiettivo per il 2013 è raggiungere dei traguardi. È ora. È tempo di non rimandare più ciò che avrebbe dovuto essere concluso prima, se ci fosse stata più costanza.

Il mio traguardo più grande è completare il romanzo di cui parlo ogni tanto, il mio pseudo-fantasy. Finire la trama, finire le schede dei personaggi, finire lo studio della documentazione, iniziare a scrivere.

Esperimenti

La scrittura – e così l’attività dello scrittore – è un continuo esperimento. Gli esperimenti sono utili perché fanno comprendere allo scrittore come muoversi in futuro, che cosa aspettarsi, cosa offrire ai lettori.

Ho pensato ad alcuni esperimenti da portare avanti nel corso dell’anno. Uno riguarda il self-publishing. Un altro un corso di cui ho accennato, dapprima gratuito a numero limitato, un terzo è una collaborazione fra blogger.

Le vostre 3 parole per il 2013

Riprendete adesso le domande a cui ho risposto all’inizio del post e pensate alle vostre parole. Guardatevi indietro, date uno sguardo all’anno passato e scoprite ciò che ha funzionato e cosa no nella vostra scrittura.

Ragionate sui vostri obiettivi: sono gli stessi del 2012? Spero di no. Devono essere altri e migliori. Dove volete che vada la vostra scrittura? E la vostra attività di scrittori?

L’esercizio riuscirà meglio se vi concentrate per qualche ora, senza pensare ad altro, e se attorno alle vostre 3 parole, una volta scoperte, scriverete un post anche voi per condividerle. Segnalate pure qui nei commenti il link al vostro post.

Buon lavoro.

Categoria postPublicato in In evidenza, Scrittura - Data post3 gennaio 2013 - Commenti50 commenti

DanieleDaniele Imperi

Sono blogger e web writer e scrivo e leggo ogni giorno. Oltre a Penna blu, ho creato e gestisco i siti su Cormac McCarthy e Edgar Allan Poe. Leggi di più nella mia biografia.

Ti è piaciuto questo post? Condivilo sui social media o via email!

Email
Commenti
  • Romina Tamerici 3 gennaio 2013 at 10:53

    Mi prendo un po’ di tempo per riflettere seriamente (magari il post lo scrivo domani così ci penso su). Uno dei tuoi obiettivi credo comunque che sarà anche nella mia lista.

    Questa rubrica è cominciata con il piede giusto, complimenti!

  • Lucia Donati 3 gennaio 2013 at 11:47

    Ad una prima analisi le mie tre parole potrebbero corrispondere alle tue. Ci penserò meglio… Soprattutto gli esperimenti mi attirano.

  • Viviana Guiso 3 gennaio 2013 at 12:46

    Direi che il mio traguardo sarà raggiunto se avrò costanza nella scrittura. Sarebbe un gran passo.

  • Viviana Guiso 3 gennaio 2013 at 13:09

    Ma non vorrai troppo??? Eccoti le mie: Ispirazione,vittime, emozioni. Io scrivo se sono ispirata, se so chi voglio uccidere e se nel farlo mi emoziono, in caso contrario perché uccidere e scrivere?

    • Daniele Imperi 3 gennaio 2013 at 15:01

      Ispirazione non vale: le 3 parole non devono esprimere concetti aleatori :D
      Deve essere una parola che ti serve per migliorare la scrittura: l’ispirazione, che poi non esiste, non migliora nulla :P

      • Viviana Guiso 3 gennaio 2013 at 15:06

        Santa puzzola, ma quanto sei pignolo!! Intanto una vittima l’ho già trovata! :)

  • Cristiana Tumedei 3 gennaio 2013 at 13:35

    Iniziamo con un esercizio facile facile, eh?! ;)
    Siccome non sono affatto brava a ridurre i miei pensieri in pochi punti, ho deciso di riflettere su quanto hai suggerito solo per qualche minuto – e non per ore, altrimenti non so come avrei fatto a scegliere solo tre obiettivi!
    Ti anticipo già le mie parole: fiducia, evoluzione, limiti.
    Se vuoi scoprire meglio che cosa significano per me, domani troverai la risposta su QuiCopy. :)
    Un inizio stimolante, grazie!

  • Daniele Imperi 3 gennaio 2013 at 16:01

    Lucia Donati

    Caro Daniele, per oggi questo esercizio lo passo…

    Ma l’esercizio non va completato per oggi… perché vuoi passare?

  • Cristiana Tumedei 3 gennaio 2013 at 16:30

    Et voilà! Ho anticipato la pubblicazione. Ecco le mie tre parole.
    http://quicopy.blogspot.it/2013/01/scrivere-nel-2013-le-mie-tre-parole.html

    Grazie davvero per avermi fatto riflettere su questi punti. E’ stato piuttosto stimolante! :)
    Ora sono molto curiosa di scoprire quale sarà il prossimo passo…

  • Alessandro Madeddu 3 gennaio 2013 at 16:42

    Eccoti accontentato: cinismo, insolenza e precisione, ecco cosa voglio dalla mia scrittura per questo anno del signore 2013: http://cronachedeidisadattati.blogspot.it/2013/01/scrivere-nel-2013-se-proprio-bisogna.html

    • Daniele Imperi 3 gennaio 2013 at 16:50

      Letto anche il tuo: hai colto anche tu lo spirito del programma. Grazie della partecipazione :)

  • Giulia Madonna 3 gennaio 2013 at 18:08

    Le mie 3 parole sono:
    _ passione
    _ impegno
    _ sogno
    Scrivo da sempre per “passione” che mi sgorga da dentro.
    L’ “impegno” non è stato sempre costante per il poco tempo a disposizione ma quest’anno credo di potermene concedere di più e spero di adempiere al compito.
    Il “sogno” è lo sprone, l’incoscenza, la speranza, non di diventare ricca e famosa ma di arrivare al cuore di qualcuno o, magari, di molti.
    E’ iniziato un nuovo anno e ho tanti progetti che spero di portare a compimento anche grazie alla crescita che riuscirò a perseguire.

  • Salomon Xeno 3 gennaio 2013 at 19:45

    1) chiarezza
    2) costanza
    3) punto…
    … nel senso di segnare un punto, qualcosa meno di “traguardo”, o comunque un piazzamento da classifica anche se non tra i primi posti. Non riferito tanto a concorsi o simili, quanto al mio personale percorso. Le altre due mi sembra siano piuttosto chiare.

  • franco zoccheddu 3 gennaio 2013 at 21:29

    ALTRO: smetterò di ricadere negli stessi errori.
    OLTRE: cercherò al di là dell’abitudine.
    ULTRA: scriverò grandi cose.

  • Romina Tamerici 4 gennaio 2013 at 00:20

    Eccomi qui alla fine. Spero di non venir bocciata perché mi sono impegnata:
    http://tamerici-romina.blogspot.it/2013/01/tre-parole-per-il-2013.html

  • Lucia Donati 4 gennaio 2013 at 17:36

    Allora, bell’uomo, ho deciso di partecipare. Le parole sono: Novità,
    Approfondimenti,
    Sedimentazione.
    Per novità intendo affrontare nuove idee e concetti, valutarli e applicarli alla scrittura; approfondire argomenti conosciuti solo superficialmente; le cose importanti le lascerò sedimentare, per avere una base ed essere costruttiva. Questi concetti si possono anche riassumere come: costruire (così c’è anche una quarta parola)grazie ad approfondimenti degli aspetti nuovi.

    • Daniele Imperi 4 gennaio 2013 at 20:17

      Oh, finalmente hai partecipato, ma perché non un post? :)
      Sedimentazione è interessante come parola.

  • Lucia Donati 5 gennaio 2013 at 16:58

    Il mio post sulle tre parole :) http://scrivereleggerepercorsi.blogspot.it/2013/01/parole-e-scrittura.html

  • 3 parole per il 2013 – Adesioni 14 gennaio 2013 at 15:00

    [...] Continua a leggere 3 parole per il 2013. [...]

  • Sara Durantini 15 gennaio 2013 at 11:24

    Mi sa proprio che il tuo post mi è sfuggito causa festività varie. Ma voglio aggiungermi con grande piacere e posterò il link con le tre parole :)

  • Le mie 3 parole chiave per il 2013 17 gennaio 2013 at 18:36

    [...] spunto quindi da questo articolo di Daniele per racchiudere in tre parole  il mio 2013 “ scrittevole “, il mio impegno [...]

  • [...] hai trovato le 3 parole che ti aiuteranno a migliorare la scrittura, hai capito di essere uno scrittore e hai individuato i [...]

  • Riccardo Carli 26 gennaio 2013 at 09:54

    Ho paura di non essere all’altezza dell’esercizio e di non potermi permettere tre punti dai quali far passare una rotta. Al momento, anche riuscire ad avere un solo vincolo mi sembra un gran successo.
    La prima parola che scelgo è: equilibrio. Le altre, spero, sono in arrivo.

    • Daniele Imperi 26 gennaio 2013 at 13:57

      Ciao Riccardo,
      ok, comincia pure con una parola :)
      ma poi vogliamo conoscere le altre 2 :D

  • Piscu 29 gennaio 2013 at 09:47

    uelà, ho scoperto un po’ in ritardo il tuo post, ma ho subito compilato il mio, l’idea dei tre obiettivi prefissati è ottima. ecco il mio riepilogo: http://unknowntomillions.blogspot.it/2013/01/riepilogo-pubblicazioni-2012scrivere.html

    • Daniele Imperi 29 gennaio 2013 at 14:48

      Ciao Piscu, benvenuto nel blog :)
      Grazie del contributo, leggo volentieri e aggiungo alla lista delle adesioni.

  • Il meglio di Penna Blu – Gennaio 2013 1 febbraio 2013 at 15:01

    [...] Continua a leggere 3 parole per il 2013. [...]

  • [...] 3 parole per il 2013 [...]

  • 3 parole per il 2014 2 gennaio 2014 at 05:02

    […] mie 3 parole per il 2013 furono […]

  • […] buon Daniele Imperi, fonte inesauribile di trovate, iniziative e progetti – ciao, Daniele – propone ai suoi […]

  • Fammi conoscere la tua opinione sul post

© 2010 - 2014 Penna blu - Ideazione e web design di Daniele Imperi - Torna su