Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Blog content marketing

Blog content marketing

Scrivere per dare valore

Potete scrivere contenuti nel vostro blog e limitarvi a essere un’isola nell’oceano oppure potete scriverli per attirare lettori e commenti. Lo scopo del content marketing è la scrittura di contenuti validi per convertire lettori in potenziali clienti.

I discorsi sull’autorevolezza del blogger, sulla sua reputazione, credibilità, sulla fiducia che ispira al suo pubblico sono concetti più che condivisibili, ma restano confinati al blogger. Un blog è scrittura per chi legge.

Siete sicuri che i post che scrivete siano di beneficio ai lettori? Siete sicuri che i vostri articoli rendano quei lettori partecipi, che riescano a cambiare il loro modo di agire? Sono protagonisti i vostri lettori dopo avervi letto?

Nel mio programma di scrittura Scrivere nel 2013 ho voluto rendere gli scrittori partecipi della scrittura, protagonisti. In quel caso il content marketing ha in un certo senso trasformato il lettore in un blogger – e in uno scrittore – che sapeva fare qualcosa, che aveva capito, riflettendo su se stesso, come agire e ottenere risultati.

Questo è content marketing. Nel blogging si deve scrivere per dare valore. Per rendere i propri lettori non più carenti di un’informazione, una tecnica, un concetto, ma padroni di quell’informazione, di quella tecnica, di quel concetto.

Scrivere un titolo efficace e persuasivo

Tornando al programma Scrivere nel 2013, avrei potuto intitolare uno dei post:

  1. Come ho reso la mia scrittura un successo: il punto di vista sono io, il protagonista sono io, il lettore tende a guardarmi dal basso verso l’alto e questo è sbagliato. Il lettore guarda a me come un allievo guarda il maestro e questo crea un distacco che nel blogging non deve esserci.
  2. Come rendere la scrittura un successo: è impersonale. Non esisto io né esiste il lettore. È un titolo quasi burocratico, è troppo tecnico forse, accademico anche. Ha un sapore da istruzioni per l’uso. In alcuni casi può andar bene, ma non sempre.
  3. Rendi la tua scrittura un successo: il punto di vista è il lettore, il protagonista è il lettore, che guarda a me come guarda se stesso. Non più allievo, ma già maestro. Non c’è più distacco.

Scrivere un articolo rendendo partecipe il lettore

La scrittura del post deve proseguire nell’abbattimento delle barriere fra blogger e lettore. È questione di linguaggio, di stile, di costruzione delle frasi, di punti di vista. È un modus scribendi che il blogger impugna per persuadere il lettore che non c’è più quel distacco fra loro, che entrambi sono allo stesso livello, che il lettore stesso è finalmente dietro le quinte del blog e non più semplice spettatore.

Il valore del blog content marketing è racchiuso nel post.

Blog content marketing

Nel content marketing non perdete però di vista l’aspetto promozionale della scrittura. Scrivere per guadagnare lettori, per ottenere consensi, per rendersi autorevoli. Nel blogging aziendale, scrivere per diffondere i propri prodotti, anche.

Non scrivete articoli totalmente autopromozionali, ma un richiamo all’azione, il call to action del web marketing, non può mancare.

Individuare la forza dell’argomento

Non sempre un tema su cui scrivere suscita curiosità e interesse nei lettori. Ci sono post che ottengono pochi commenti. Posso fare riferimento alla mia rubrica sui prossimi post che si potranno leggere nel blog la settimana ventura.

Il blogger dovrà cercare di dare valore a post o prodotti di poco interesse, dovrà individuare caso per caso qual è la forza di quell’argomento, perché ogni argomento ne ha in sé una. Nell’esempio della mia rubrica la forza di quel tema è stimolare la curiosità del lettore su ciò che leggerà, creando aspettativa.

Come scrivete i vostri post?

Scrivere per il web è tecnica, anche, non solo conoscenza della lingua italiana e della grammatica. Ma conoscenza del web e delle sue regole. È anche scrittura persuasiva, nel senso che deve persuadere il lettore delle sue capacità.

Come scrivete i vostri post? A cosa date più spazio e forza?

21 Commenti

  1. Cristiana Tumedei
    19 febbraio 2013 alle 11:12 Rispondi

    Avevi ragione tu, ho trovato questo post interessante! :)
    In effetti, scrivere su un blog credo sia un ottimo modo per raggiungere il lettore e costruire su di esso un percorso che miri ad arricchirlo, fornendogli le risposte e gli imput di cui necessita.
    Dunque, nello scrivere un post cerco di considerare il lettore, mettendomi nei suoi panni. In questo modo individuo gli argomenti, aiutandomi anche con qualche ricerca sui social. A quel punto, cerco di sviluppare l’argomento. E qui, arriva il difficile. In teoria, tento sempre di redigere i miei post offrendo approcci alternativi a quelli classici, ma non credo di riuscirci.
    Quello a cui intendo dare più spazio è certamente la qualità dei contenuti. Infatti, cerco sempre di offrire infomazioni potenzialmente utili e chiare, facendo attenzione alla legibbilità del testo. Altro obiettivo non semplice da perseguire!

    • Daniele Imperi
      19 febbraio 2013 alle 11:34 Rispondi

      I tuoi post sono originali, per come sono scritti e impostati, quindi ci stai riuscendo :)

      • Cristiana Tumedei
        19 febbraio 2013 alle 11:39 Rispondi

        Non sono completamente d’accordo, ma ti ringrazio! :)
        Ah, avevo dimenticato di aggiungere un piccolo dettaglio. Vedi che avevo ragione pure io quando sostenevo che Scrivere nel 2013, oltre ad essere un programma di scrittura interessante e valido, fosse un ottimo strumento per coinvolgere il legame con i lettori, attraverso il coinvolgimento attivo? ;)

  2. KINGO
    19 febbraio 2013 alle 11:28 Rispondi

    Da quel che vedo Penna Blu è il miglior blog italiano sulla scrittura, e quel che è scritto in questo post è uno dei motivi che lo rendono tale.

  3. Sara Durantini
    19 febbraio 2013 alle 12:44 Rispondi

    Leggevo proprio stamattina altri due articoli in cui si parlava della scrittura sul web. Gli articoli in questione si riferivano alla scrittura in campo giornalistico ma i concetti erano simili se non gli stessi. Ciò che però mi ha colpito è il fatto che in tutti gli articoli (e anche nel tuo appunto) si parla, giustamente, di qualità. Secondo alcuni giornalisti le riviste cartacee e online pur offrendo articoli di qualità non si distinguono dai competitori. Le notizie vengono date nello stesso modo e da qui il disorientamento dei lettori. Come ovviare al problema? Ecco che si parla di nuovo giornalismo o, comunque, di un approccio innovativo nella scrittura sul web.

    • Daniele Imperi
      19 febbraio 2013 alle 13:13 Rispondi

      Concordo sul fatto che ci vuole un approccio innovativo nella scrittura del web, specialmente in quei campi, come il giornalismo, in cui è facile ripetersi e non distinguersi.

  4. Michel Pelucchi
    19 febbraio 2013 alle 14:01 Rispondi

    Sono ottime le cose scritte in questo post! Lo dico perche’ passo passo, creando un blog, ne sto avvertendo concretamente l’importanza.
    La grande lezione del web e’ che tutti, se lo vogliono, possono riuscire a condividere contenuti che altrimenti rimarrebbero chiusi all’interno delle nostre piu’ intime conversazioni.
    La grande lezione di Pennablu e’ che mi sta offrendo strumenti di comunicazione che prima non sapevo di stare trascurando. Oggi, piu’ che mai mi e’ chiaro che “Un blog e’ scrittura per chi legge”.

  5. Blog content marketing | WEBOLUTION! | Scoop.it
    19 febbraio 2013 alle 15:15 Rispondi

    [...]   [...]

  6. Gardentourist
    19 febbraio 2013 alle 17:09 Rispondi

    Sottoscrivo l’apprezzamento di Michel: la grande lezione… dei commenti agli articoli di Pennablu è che chi si interroga sulla scrittura qui è in buona compagnia!

  7. Nadia
    20 febbraio 2013 alle 09:12 Rispondi

    Bellissimo post e complimenti per la scrittura. Noi abbiamo appena lanciato un sito e-commerce ed io sto provando a scrivere qualcosa per il nostro sito… qui trovo un sacco di spunti :)
    Cordiali saluti, Nadia.

  8. Lucia Donati
    23 febbraio 2013 alle 18:13 Rispondi

    Beh, ci riesci a rendere partecipi i lettori, è indubbio!

    • alberto
      26 marzo 2013 alle 21:51 Rispondi

      prima regola del marketing: vendere, anche se devi dare ragione a chi ragione non ha.
      la letteratura si fa merce, e con essa gli uomini.
      saluti

  9. Come tornare a scrivere nel blog
    17 giugno 2013 alle 05:01 Rispondi

    [...] sé, ma la consapevolezza di aver scritto qualcosa di utile, di aver prodotto post di qualità. Il content marketing per il blogging è un’operazione che determina il successo del blog e il blogger non può permettersi di [...]

  10. La formula segreta del blogging
    26 giugno 2013 alle 05:01 Rispondi

    [...] strategie di blog content marketing si imparano lungo il percorso, sbagliando anche, ma soprattutto leggendo altri blog. Comprendendo [...]

  11. Come scrivere post evergreen
    10 luglio 2013 alle 05:00 Rispondi

    [...] delle strategie di content marketing per blog è scrivere contenuti che siano sempre validi e che attraggano la curiosità dei lettori. Si tratta [...]

Lasciami la tua opinione