Dimmi che storia scrivere

Dimmi che storia scrivere

Parte oggi ufficialmente un meme dedicato a chi scrive, a scrittori affermati e emergenti, a chi sogna di scrivere e non ha ancora il coraggio di farlo, a chi vuole provare ma non ha idee, a chi si diverte a scrivere e vuole continuare a scrivere.

È un’iniziativa che ho proposto a altri blogger, perché mi piacerebbe, come ho già fatto nel blogging tempo fa con quella chiamata “Dimmi cosa scrivere nel blog”, coinvolgere i lettori, anziché vederli sempre passivi a cibarsi i nostri racconti.

Perché per una volta non decidete voi cosa leggere? A me pare una buona idea.

Lo scopo, per chi scrive, è di migliorare la sua scrittura cercando di accontentare le richieste che riceve e per chi legge, magari, è di divertirsi di più.

Dimmi che storia scrivere

A chi è rivolto questo meme? A chiunque voglia partecipare e non è stato contattato da me. Io ho scelto soltanto alcuni blogger, con cui mi relaziono di più, anche perché contattarne tanti avrebbe allungato i tempi di lancio del meme. Ma chiunque può partecipare, anzi, più siete e meglio è, secondo me.

Regolamento sotto forma di FAQ

  1. Posso scegliere qualsiasi tema? Sì, a meno che non vada contro la sensibilità o le idee dell’autore. Astenersi, quindi, temi caldi o religiosi o sociali o che ne so. Insomma, non ci vuole molto a chiedere una storia: ehi, mi scrivi un racconto fantasy ambientato nella preistoria? O magari: ehi, vorrei leggere una storia introspettiva di un esistenzialista alle prese con problemi intrinsechi di natura sociale. Storie così, insomma.
  2. Quanto sarà lunga la storia? Saranno racconti bonsai, brevi, perché se ci saranno parecchie richieste quel povero diavolo che deve scrivere passerà il tempo a esaudire le vostre pazze richieste.
  3. Dove saranno pubblicate le storie che richiedo? Nel blog in cui le chiedete. Le richieste fatte a me saranno pubblicate qui.
  4. Entro quanto tempo potrò leggere la storia? Dal momento in cui la chiedi, una settimana.
  5. E se muoio prima che lo scrittore ha finito di scrivere la storia che ho chiesto? Problemi tuoi, cerca di tirare fino alla scadenza o, se proprio non ti riesce, lascia la delega in eredità.

I vantaggi della richiesta di storie

  1. I lettori potranno leggere la storia che vogliono: e naturalmente potranno massacrarla a loro discrezione se non sarà gradita. Insomma, mettiamoci nei loro panni: questi poveracci hanno fatto una richiesta e si vedono consegnare nel blog una storiaccia da 4 soldi. Io m’infurierei non poco e voi?
  2. Lo scrittore farà un esercizio di scrittura diverso dal solito: pensate se qualcuno mi chiedesse di scrivere una storia d’amore o, a qualcuno di voi che odia la fantascienza, di scrivere un racconto alla Star Trek. Da diventare scemi, davvero.

E adesso accorrete numerosi, ma non troppo, oppure sì, ché il meme allora avrebbe funzionato. Non so perché mi sono cacciato in questa storia, ma ormai ho cliccato sul tasto Pubblica…

Categoria postPublicato in Risorse - Data post15 maggio 2014 - Commenti50 commenti

DanieleDaniele Imperi

Sono blogger e web writer e scrivo e leggo ogni giorno. Oltre a Penna blu, ho creato e gestisco i siti su Cormac McCarthy e Edgar Allan Poe. Leggi di più nella mia biografia.

Ti è piaciuto questo post? Condivilo sui social media o via email!

Email
Commenti
  • Michele Scarparo 15 maggio 2014 at 07:52

    Presente!
    Sono proprio curioso e giusto ieri ho terminato l’esperienza dei “Consigli di scrittura”. Così adesso ho proprio bisogno di una scusa per inventare delle storie…

  • Romina Tamerici 15 maggio 2014 at 08:18

    Io mi metto subito a promuovere l’iniziativa. La trovo un’idea bellissima. Se scrivessi ancora seriamente, parteciperei anch’io.

  • […] deciso di lanciare questo meme aperto a tutti quelli che vogliono scrivere; vi invito a leggerlo, così come a spulciare nel suo […]

  • Chiara 15 maggio 2014 at 09:09

    Il mio blog sarà online fra pochi giorni. Potrebbe essere un buon punto di partenza … anche io ci sto :)

  • Emma 15 maggio 2014 at 11:24

    Ciao Daniele! Come un fiume carsico, mi nascondo per poi uscire di nuovo dal sottosuolo. Mi piacerebbe partecipare. Qualcosa mi dice di non farlo. Ah, già, è la mia emmina un po’ timorosa, quella che ha paura di sbucciarsi le ginocchia cadendo dall’altalena. Bene. Le comprerò un bel gelato. Io ho da fare. Se ti fa piacere, io ci sono!

  • MikiMoz 15 maggio 2014 at 11:29

    Mi sembra una bella idea!
    Quindi dovrei richiederti un tema? Bene bene… ci penso… :)

    Moz-

    • Daniele Imperi 15 maggio 2014 at 15:20

      Ecco… ora comincio a tremare :D

      • MikiMoz 15 maggio 2014 at 20:25

        Voglio un racconto ambientato in un ginnasio nel 1995 :)
        No fantasy, no horror, no cose che non si possono spiegare XD

        Moz-

        • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 08:13

          E che dovevo aspettarmi da te? :D
          Ok, tolto il fantasy e l’horror ho tutto il resto a disposizione. Ora devo documentarmi sui ginnasi del ’95, visto che io li ho frequentati qualche annetto prima.

          • MikiMoz 16 maggio 2014 at 13:46

            Ma fammi capire: qualora ti arrivassero 30 proposte, dovrai scrivere 30 storie?? Oo

            Moz-

  • Gianni Morgan Usai 15 maggio 2014 at 11:46

    Lo spunto dell’Esistenzialismo non è male.. Tra Camus e Totò che urlava “esistenzialista” ad uno che non si lavava..! Avrei in mente un pensionato..

  • Fabio Amadei 15 maggio 2014 at 13:09

    Iniziativa interessante. Di solito prendo spunti dalla vita quotidiana. Un pozzo inesauribile di idee e situazioni, a volte paradossali. (Il genere nel quale mi ritrovo.) I racconti dove vanno pubblicati? Ciao e buona giornata .

  • Oreste 15 maggio 2014 at 15:06

    PRESENTE MAN!

  • Michele Scarparo 15 maggio 2014 at 15:13

    Una volta si facevano i webring: forse si potrebbe creare una “landing page” uguale per tutti i blog partecipanti, così che i lettori possano vagare e chiedere anche la stessa storia in parallelo, ad esempio.
    Io sto per creare una pagina che raccolga richieste e “risultati”; in questa pagina però mi piacerebbe anche mettere un link agli altri partecipanti…
    Tu, Daniele, che idea hai?

    • Daniele Imperi 15 maggio 2014 at 15:22

      Non è male l’idea delle storie in parallelo. Ma dove la fai la landing page?

      Ci penso su.

  • Kinsy 15 maggio 2014 at 17:02

    Sai, sei così geniale da essere quasi folle!
    L’iniziativa è proprio interessante e ha i suoi risvolti positivi. Temo solo che se le richieste saranno tante (e nel tuo caso sono certa che saranno davvero tante!), non ti rimarrà il tempo per scrivere altro…

    • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 08:10

      Grazie Kinsy :)
      Beh, non credo ci saranno tante richieste, almeno finora nessuna.

  • Lisa Agosti 15 maggio 2014 at 18:44

    Se ho capito bene, per richiedere una storia devo postare un commento a un post qualsiasi del blogger che desidero sia l’autore della storia? Oppure devo fare la mia richiesta qui, scegliendo tra gli autori che si sono proposti?

    • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 08:10

      Fai la proposta nel commento al post del blogger che ha partecipato. Vedo di aggiornare il post inserendo gli articoli dei blogger partecipanti.

  • Daniele 16 maggio 2014 at 01:02

    Interessante! Voglio partecipare ma invece del blog ho una pagina facebook, va bene comunque?

    • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 08:11

      Ciao omonimo e benvenuto nel blog. Certo, va bene anche la tua pagina su FB.

  • Annunziata Scarponi 16 maggio 2014 at 14:52

    Mi piacerebbe partecipare come autrice, nonostante di solito scrivo solo ciò che la mia immaginazione mi detta, ma posso provare e mettermi alla prova. Dopo questo commento cosa devo fare x partecipare? Grazie è una bella idea.

    • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 15:20

      Ciao Annunziata, benvenuta nel blog :)

      Per partecipare devi scrivere un post simile a questo, dove appunto chiedi ai tuoi lettori del blog di suggerirti una storia che vorrebbero tu scrivessi e da poter leggere nel blog.

  • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 15:18

    MikiMoz

    Ma fammi capire: qualora ti arrivassero 30 proposte, dovrai scrivere 30 storie?? Oo

    Moz-

    Certo, ma tanto non credo arrivino. Spero :D
    PS: ho avuto l’idea per la tua ;)

    • MikiMoz 16 maggio 2014 at 20:22

      Spero inizi come lo farei io… mi piacerebbe un sacco ;)

      Moz-

      • Daniele Imperi 16 maggio 2014 at 20:53

        E come lo inizieresti tu, di grazia? :D

        • MikiMoz 17 maggio 2014 at 13:40

          Se fossi in me, visto che ti ho detto di non usare cose fantasy, inizierei proprio con cose fantasy XD

          Moz-

          • Daniele Imperi 17 maggio 2014 at 14:29

            Ahah, bene, forse allora lo inizio proprio così, visto che mi manca l’idea per l’incipit :D

  • Salomon Xeno 18 maggio 2014 at 18:28

    Sto ancora pensando a come declinare questa iniziativa, a cui mi piacerebbe partecipare.

    Intanto pubblicizzo!

  • Annaluisa 19 maggio 2014 at 17:30

    Mi sto rimettendo “in carreggiata”, sto riprogrammando l’apertura del mio blog; questa iniziativa potrebbe essere molto interessante, un punto in più dal quale ripartire e rimettersi in gioco. Bravo Daniele per aver avuto quest’idea :)

  • Stella 30 maggio 2014 at 12:01

    Ciao Daniele, piacere di conoscerti, la tua idea e’ geniale, vorrei sapere se c’è un limite di tempo per questa iniziativa, mi piace scrivere e vorrei pensarci un pochino poiché sono una persona che ha aperto il blog da neanche tre mesi e potrebbe essere una buona idea per farsi conoscer!
    Ti ringrazio e ti auguro una serena giornata!

    • Daniele Imperi 30 maggio 2014 at 12:10

      Ciao Stella e benvenuta.

      Non c’è nessuna scadenza, quindi vai tranquilla. :)

  • LiveALive 4 giugno 2014 at 21:11

    C’è un’immagine che mi affascina da un po’, ma non sono mai riuscito a scriverci niente.
    c’è un bosco di conifere, di notte, e sullo sfondo c’è una luce innaturalmente grande, quanto metà cielo. Dal bosco, si erge una torre, e sulla cime, un pianista sta suonando una melodia fredda e malinconica come la luna stessa. Perché sta suonando? Per chi? Vive su quella torre, o l’ha esplorata? È suo il piano, o l’ha trovato l? Perché suonare all’aperto in piena notte?
    …chissà se ci si può tirare fuori qualcosa.

    • Daniele Imperi 5 giugno 2014 at 07:44

      L’immagine è interessante. Provo a lavorarci, ma prima devo scrivere la storia per Miki e sono in notevole ritardo. Come ti è venuta l’immagine?

      • LiveALive 5 giugno 2014 at 08:43

        Ascoltando la “quasi una fantasia” di Beethoven.

  • Il riposo dopo la fine della storia 8 giugno 2014 at 05:01

    […] più riuscito a portare avanti i racconti del blog – c’è il buon Miki che aspetta il suo racconto sul liceo e Alessio che ne ha chiesto uno da […]

  • LiveALive 3 luglio 2014 at 00:04

    Daniele, vuoi un consiglio per trovare l’ispirazione, visto che queste storie non ti vengono?
    Fai finta che il racconto esista già, e scrivine una recensione, con tanto di pregi, difetti e interpretazione filosofica. A questo punto dovrai aver messo assieme abbastanza roba da rendere reale il racconto immaginario. E se non ti riesce? Beh, intanto hai fatto una falsa recensione degna delle finzioni di Borges.

  • Fammi conoscere la tua opinione sul post

© 2010 - 2014 Penna blu - Ideazione e web design di Daniele Imperi - Torna su