Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Il titolo di una pagina – Scrittura per il web #2

Titolo

Il titolo di una pagina web – di qualsiasi natura, quindi anche il titolo di un post, di una scheda prodotto, di una pagina di vendita, ecc. – è uno degli elementi fondamentali di una pagina. Possiamo asserire che un buon titolo, assieme ad altri fattori, determina il posizionamento di una pagina web sui motori di ricerca.

Scrivere un titolo efficace significa quindi permettere a una pagina web di essere facilmente trovata nelle pagine dei risultati di una ricerca, significa permettere al lettore di comprendere immediatamente l’argomento della pagina.

Dal punto di vista tecnico, il titolo di una pagina web è definito, nel codice HTML, dal tag title. È in pratica ciò che leggete in alto nel browser quando aprite una qualsiasi pagina web. A questo proposito, vi sarà capitato di leggere “Documento senza titolo” o “Untitled document”: significa che nessuno si è preso il disturbo di dare un titolo a quella povera pagina.

Caratteristiche di un titolo che funziona

Ho individuato quattro caratteristiche principali che deve possedere un buon titolo, affinché riesca ad assolvere appieno ai suoi compiti:

  1. brevità: un titolo deve essere breve, perché va memorizzato e compreso in una manciata di secondi. Anche se i vari motori di ricerca visualizzano alcune decine di caratteri per il titolo, non è necessario utilizzarli tutti. Non esistono inoltre regole ferree sul numero di parole da usare. Il titolo di una pagina web non è, in fondo, così diverso da quello di un libro: deve svolgere una precisa funzione, quella di introdurre il tema trattato dalla pagina;
  2. chiarezza: il titolo va scritto in modo chiaro, senza fare uso di creatività e fantasia. Lasciate queste due doti alla scrittura di narrativa, perché nella scrittura per il web sono inutili. Il lettore – e come lui anche i motori di ricerca – deve capire di cosa parla il titolo senza perdere tempo a ragionarci su;
  3. parole chiave: il titolo deve contenere le giuste parole chiave che determinano l’argomento della pagina. Vanno ovviamente usate le parole chiave principali, quelle che suggeriscono subito al lettore – e ai motori di ricerca, va sempre ricordato – ciò di cui si sta parlando nella pagina web;
  4. pertinenza: né il lettore, né tanto meno i motori di ricerca, sono così stupidi da non collegare il titolo al tema della pagina. Titolo e tema trattato nella pagina devono essere attinenti. Scrivere quindi un titolo pertinente con l’argomento di cui si parlerà, significa dare alla pagina la massima efficienza possibile. Ancora una volta abbandonate fantasia e creatività e scrivete un titolo che ottimizzi la pagina e riesca a emergere così fra i risultati.

Gli scopi di un titolo efficace

Il titolo di una pagina web ha tre scopi – o meglio sono tre gli scopi che ho individuato – che insieme rendono la pagina unica e ne rafforzano l’efficacia:

  1. semantica

  2. ottimizzazione
  3. web marketing

Semantica

Il titolo della pagina web, il tag title quindi, ne definisce l’argomento. È semanticamente legato al sito che ospita la pagina e al tema stesso della pagina. Migliora la semantica dell’intero sito.

Mantenere la tematizzazione del sito deve essere, come abbiamo già visto nell’articolo precedente, un compito costante di chi scrive per il web. La tematica migliora l’ottimizzazione del sito. Tenere sempre presente la semantica nella scrittura dei titoli rafforzerà l’intera semantica del blog.

Il titolo di questo articolo è “Il titolo di una pagina – Scrittura per il web #2”. Le parole sono tutte semanticamente legate al contenuto dell’articolo: titolo di una pagina e scrittura per il web.

Ottimizzazione

Un titolo influenza l’ottimizzazione della pagina web. Dal punto di vista SEO (abbreviazione, per chi non lo sapesse, di Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca), un titolo ha una grande importanza, perché contiene parole chiave attinenti alla pagina.

Quando ci si accinge a scrivere un testo per il web, quindi, che sia un post, una pagina informativa, commerciale, ecc., il titolo deve essere considerato come parte integrante e fondamentale di una pagina.

Il titolo di questo post è ottimizzato per il suo contenuto: “Il titolo di una pagina – Scrittura per il web #2”.

Web marketing

La funzione di un titolo è anche quella di promuovere una pagina web. Il lettore, in base a ciò che leggerà nel titolo, sarà invogliato o meno a continuarne la lettura. A questo proposito, ricordate le quattro caratteristiche del titolo, viste più sopra.

Deve quindi essere sempre considerato il contesto. Non bisogna mai allontanarsene. Date sempre al lettore ciò che si aspetta leggendo i vostri titoli. Il titolo deve anticipare ciò che il lettore leggerà nelle vostre pagine.

Leggendo il titolo di questo mio post, il lettore saprà esattamente di cosa parlerà: di come scrivere il titolo di una pagina web.

Conclusione

Il titolo di una pagina riveste un’importanza fondamentale all’interno della pagina e anche del sito che la ospita. Deve rispettare sempre le sue caratteristiche, essere quindi breve, chiaro, contenere le giuste parole chiave e pertinente al tema della pagina.

Il titolo migliora la semantica della pagina e del sito, migliora la sua ottimizzazione e permette un più facile posizionamento sui motori di ricerca. Ma un titolo va anche considerato come un elemento di web marketing, perché deve incuriosire il lettore e invogliarlo a leggere la pagina.

10 Commenti

  1. Romina
    27 settembre 2011 alle 11:16 Rispondi

    Interessantissima lezione!

    Riuscire a non essere creativa per me è una missione quasi impossibile… nei post del prossimo mese nel mio blog ci sono dei titoli che temo ti faranno storcere il naso, ma, a mia discolpa, non conoscevo queste regole prima! Alcuni li modificherò, altri no, altri forse, ma sicuramente terrò conto della tua conoscenza! Resto una scrittrice e  non so se un giorno sarò mai una vera blogger… ogni giorno mi rendo conto di quante cose devo imparare… e con l’inizio dei corsi all’università sarà ancora più difficile stare dietro a tutto, ma una visitina a Penna blu sarà d’obbligo ogni giorno!

    Grazie per il bellissimo corso!

  2. Gianluca Santini
    27 settembre 2011 alle 13:02 Rispondi

    Ottima lezione. Farò più attenzione ai titoli da ora in poi :)

  3. Daniele Imperi
    27 settembre 2011 alle 13:54 Rispondi

    @Romina: grazie, sei troppo fantasiosa :)

    @Gianluca: grazie anche a te e buon lavoro, allora :)

  4. Enrico
    29 settembre 2011 alle 12:36 Rispondi

    Alcune volte, infatti, bastano delle semplici parole mirate nel titolo per catturare l’attenzione del lettore e istigarlo alla lettura. L’uso delle list item con i temi che verranno poi affrontati nell’articolo sono delle buone ancore per invogliare a leggere quella persona che di solito non si sofferma in una lettura attenta (a volte dovuta per la lunghezza del testo).

  5. Daniele Imperi
    29 settembre 2011 alle 12:39 Rispondi

    Il titolo infatti ha questo scopo: attirare e informare :)

    Al prossimo articolo impareremo a scriverlo ;)

  6. M : P
    29 settembre 2011 alle 15:31 Rispondi

    Grazie! Interessante!

  7. La tipografia – Scrittura per il web #7
    1 novembre 2011 alle 05:05 Rispondi

    […] una pagina web è composta da un titolo – che avete già imparato a scrivere (vero?) – e da un certo numero di paragrafi. I paragrafi […]

  8. La descrizione della pagina – Scrittura per il web #13
    6 dicembre 2011 alle 05:03 Rispondi

    […] titolo della pagina, scritto in blu […]

  9. Come scrivere un testo per il web – Scrittura per il web #13
    13 dicembre 2011 alle 05:03 Rispondi

    […] scrittura del titolo fa parte dell’organizzazione dei contenuti di una pagina web. Non ha senso ripetere quanto […]

  10. Come scrivere un buon post
    16 luglio 2013 alle 05:00 Rispondi

    […] funzione del titolo di una pagina web è fondamentale perché comunica subito al lettore l’argomento che starà per leggere. Ogni […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.