Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Come scrivere una serie di post

Come scrivere una serie di post

Nel mio blog sono apparse alcune serie di post e altre ne appariranno. Le considero un’ottima strategia per affrontare argomenti complessi, lunghi, che in unico post non potrebbero essere soddisfatti. Con una serie il blogger riesce ad approfondire un argomento e portarlo avanti per qualche settimana.

Sconsiglio di abusare di questa tecnica per tre motivi:

  1. una serie di post richiede tempo per essere scritta;
  2. pubblicare ogni giorno un post che appartiene a una serie differente causa confusione nei lettori;
  3. i lettori avranno difficoltà a seguire e assimilare troppe serie insieme.

Come scrivere una serie di post

Una serie di articoli va pianificata e progettata. Non è propriamente un lunghissimo articolo da dividere in più parti, ma una serie di argomenti strettamente legati a un tema preciso.

  • Scelta dell’argomento: è il punto di partenza. Scegliere un tema che possa essere trattato in profondità e su cui si abbia ovviamente competenza. Il tema deve permetterci di scrivere molto, perché una serie di post richiede qualche migliaio di parole.
  • Titolo della serie: la nostra serie ha bisogno di un titolo che ne identifichi l’argomento e non lasci dubbi nel lettore.
  • Obiettivi e pubblico: definire qual è l’obiettivo della serie di articoli aiuta il blogger a capire in quale direzione procedere e a quale livello scrivere i post. Così come sarà utile capire a quale pubblico sarà rivolta la serie di post, per ottenere maggiori consensi.
  • Scaletta: quando ho scritto la serie su come scrivere i contenuti di un sito, ho preparato un elenco di argomenti attinenti a quel tema, valutandoli e scartando quelli che non ritenevo validi. La scaletta aiuta a capire quanti post dovremmo scrivere.
  • Post: gli articoli definiti nella scaletta saranno scritti secondo delle linee guida e ognuno avrà un titolo efficace. Nel titolo ho anche ripetuto quello della serie, per dare maggior risalto e rendere quel post riconoscibile al lettore.
  • Schema: per ogni articolo adotto uno schema, ossia una sorta di modello, che mi serve sia come linea guida per scrivere più velocemente, sia per dare omogeneità e anche riconoscibilità ai post.
  • Collegamento fra i post: nelle ultime serie che ho pubblicato ho provveduto a linkare i precedenti post, in modo da orientare il lettore e dare anche maggior forza ai post già pubblicati. In questo modo ogni articolo della serie è unito all’altro.

Come pubblicare una serie di post

Prima di tutto stabilisco una periodicità: ogni quanto pubblicare uno degli articoli della serie? Alcuni blogger parlano di pubblicare un post al giorno, mentre io ho preferito pubblicare un post a settimana.

Da cosa dipende la periodicità? Dai temi del blog, innanzitutto. Il mio non tratta solo un argomento, anche se tutti sono legati alla narrativa e all’editoria. È per questo motivo che preferisco pubblicare la serie settimanalmente. Ma in un blog monotematico l’uscita quotidiana dei post è giusta.

Come pubblicare la serie di post?

  • Segnalazione della serie: nella sezione dedicata alle novità del blog annuncio il lancio della nuova serie di post, scrivendo un’introduzione all’argomento ed elencando i vari articoli che usciranno, con le date di pubblicazione.
  • Tutta la serie in un colpo solo: a conclusione della serie, la settimana successiva pubblico sempre un post che riunisce gli articoli pubblicati, inserendo titolo, estratto del post e link all’articolo.

Perché scrivere una serie di post

Perché un blogger dovrebbe scrivere una serie di post, che richiede comunque più tempo sia organizzativo sia di scrittura?

  • Contenuti continui: una serie assicura al blogger contenuti periodici. Si tratta pur sempre di quattro, cinque o anche dieci post da pubblicare, esclusi il post di presentazione e quello che riunisce gli articoli.
  • SEO: il blog si arricchisce di contenuti a tema che approfondiscono un argomento specifico e rafforzano il blog su una serie di parole chiave.
  • Traffico: il blog potrà ottenere più visite, perché una serie interessante incuriosisce i lettori e genera link spontanei.
  • Autorevolezza: il blogger migliora la sua immagine e si attesta come un esperto in vari campi.
  • Ebook: a fine serie il blogger potrà riunire i suoi post in un ebook, come ho già fatto io con alcune serie.

La vostra opinione sulle serie di post

Leggete volentieri le serie di articoli su argomenti specifici? Avete scritto anche voi una serie di post e come l’avete organizzata?

5 Commenti

  1. Enzo
    3 luglio 2013 alle 11:29 Rispondi

    E’ una tecnica vincente!
    Esaustivo e breve; i post monotematici possono cogliere questi obiettivi, a mio avviso.
    Mi compiaccio per la tua scelta.

    • Daniele Imperi
      3 luglio 2013 alle 11:34 Rispondi

      Grazie, Enzo :)

      È una tecnica che, secondo me, può fidelizzare meglio i lettori.

  2. MikiMoz
    3 luglio 2013 alle 13:17 Rispondi

    Penso sia un tecnica molto buona, a patto -come giustamente sottolinei- che non se ne abusi.
    Io credo che post in due o tre parti, su un argomento più complesso, ci stanno.

    Dal canto mio, ho usato in modo un po’ diverso la cosa. Innanzitutto faccio sì che comunque ogni post sia fruibile a sé.
    Insomma, che non si debba per forza aspettare la seconda puntata, ma cerco di dare al lettore già qualcosa sul momento, di concreto.

    Inoltre, è successo anche che tornassi su un argomento a distanza di tempo, senza che fosse necessario leggere il post precedente.

    La serie di post che ho progettato per questa estate ha un approccio similare.
    Il racconto ad episodi, siccome voglio spalmarlo per tutti i mesi estivi, non è come i precedenti che ho scritto in un unico periodo seppure a puntate. Mi sono volutamente rifatto a fumetti come Diabolik, quindi chiunque può imbattersi in un racconto e godersi l’episodio, e la linea orizzontale è flebile ed è riservata a far divertire al 100% chi segue la mia serie dall’inizio. Gli altri si dovrebbero divertire comunque, gli episodi sono autoconclusivi.

    Per il MozConcorso invece, ho venticinque partecipanti che sicuramente si dimezzeranno se non di più, ma ho fatto in modo di segnare i loro nomi per avvisarli (via twitter, di persona, whatsapp, mail) quando metterò le altre parti del gioco.

    Sempre ottimi i tuoi articoli!!
    Sono proprio contento di essere approdato qui sul tuo blog, davvero.

    Moz-

    • Daniele Imperi
      3 luglio 2013 alle 13:58 Rispondi

      Grazie intanto per i complimenti :)

      Interessante il racconto a episodi. Io credo che nel blogging bisogna sempre trovare un modo diverso e originale per raccontare qualcosa. Quindi ben vengano tutte le idee. Uno le prova e se funzionano continua su quella strada.

  3. Il meglio di Penna Blu – Luglio 2013
    1 agosto 2013 alle 15:05 Rispondi

    […] Continua a leggere Come scrivere una serie di post. […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.