Marketing editoriale: da dove cominciare?

Marketing editoriale: da dove cominciare

Da più parti qualcuno mi ha chiesto: “deve uscire il mio libro, da dove posso cominciare a pubblicizzarlo?” Fermo restando che le principali azioni di marketing editoriale spettano all’editore, anche l’autore, come ho già scritto, deve promuovere il suo libro.

Da dove cominciare, dunque, a pubblicizzare il libro nell’imminenza della sua uscita? Che cosa può fare un autore? Innanzitutto va detto che prima della pubblicazione l’editore deve aver pianificato un piano di marketing, che non è un lavoro che si può improvvisare. Ma a noi ora interessa lo scrittore.

Da dove cominciare a pubblicizzare un libro?

Dal sito dell’autore: quasi sicuramente uno scrittore novello non ha un sito. Il primo passo è quindi provvedere a crearne uno, anche se con la fretta non si avrà mai un sito professionale. Nel caso l’avesse, esistono diverse operazioni che l’autore potrà portare avanti, alcune delle quali sono valide anche per chi non possiede un sito.

  1. Pianificare una serie di post in cui parla del libro, creando aspettativa nei lettori.
  2. Lanciare un giveaway per regalarne una copia.
  3. Realizzare un suo personale kit stampa e renderlo disponibile per il download nel sito.
  4. Pubblicare un’anteprima del libro, se non ci ha pensato l’editore nella scheda libro.
  5. Scrivere un comunicato stampa editoriale, se non ha provveduto a farlo l’editore.
  6. Modificare il profilo personale sui social network che frequenta, come Twitter, Google+, Facebook, Linkedin.
  7. Creare una fan page del libro su Facebook.
  8. Contattare alcuni blogger e organizzare un blog tour del libro.
  9. Pianificare una serie di guest post in blog a tema (sia a tema col libro sia sui libri e la scrittura in generale).
  10. Servirsi di risorse online per scrittori per segnalare il libro.

Queste sono operazioni che ognuno può fare: online – e qui nel blog, anche – ci sono tutti gli strumenti adatti per realizzarle. Basta solo volerlo.

Categoria postPublicato in In evidenza, Promozione editoriale - Data post19 dicembre 2012 - Commenti20 commenti

DanieleDaniele Imperi

Sono blogger e web writer e scrivo e leggo ogni giorno. Oltre a Penna blu, ho creato e gestisco i siti su Cormac McCarthy e Edgar Allan Poe. Leggi di più nella mia biografia.

Ti è piaciuto questo post? Condivilo sui social media o via email!

Email
Commenti
  • [...] Da più parti qualcuno mi ha chiesto: “deve uscire il mio libro, da dove posso cominciare a pubblicizzarlo?  [...]

  • animadicarta 19 dicembre 2012 at 10:46

    Davvero un ottimo post (come tutti i tuoi, del resto). Ci sono molti spunti interessanti che mi propongo di approfondire, come il kit stampa e il blog tour del libro…

    • Daniele Imperi 19 dicembre 2012 at 10:48

      Grazie :)
      Il kit stampa è semplice da realizzare, con la collaborazione dell’editore, ovvio. Il blog tour è un lavoraccio, credo.

  • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 11:04

    ottimo post, informazioni utilissime.
    Come farei senza Pennablu?

    • Daniele Imperi 19 dicembre 2012 at 11:07

      Come faresti? :D
      La banconota non mi piace, a dire la verità… perché ti eri terrorizzato?

  • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 11:05

    …e dire che vedendo quella banconota mi ero terrorizzato.

  • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 11:52

    …perchè quando mi deciderò a finire la revisione del mio libro sarò probabilmente disoccupato e con le pezze al… cosiddetto, e quell’immagine dà l’impressione che per potersi pubblicizzare si debbano sganciare bei soldoni :)))

  • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 14:25

    Una domanda: pubblicare estratti di un proprio libro prima che un editore decida di pubblicarlo può rivelarsi deleterio?

    • Daniele Imperi 19 dicembre 2012 at 14:30

      Parli di estratti del libro che hai inviato a un editore e sei in attesa di una risposta o di un manoscritto non ancora inviato?
      In ogni caso credo dipenda dall’estratto: una pagina, due, non credo. Certo, l’incipit è importante e io non lo pubblicheri, come anche la fine.
      Un libro deve creare anche attesa.

  • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 14:32

    parlo di un manoscritto ultimato e che sarà a breve inviato a qualche editore…
    resisterei alla tentazione di pubblicare introduzione e incipit, magari qualche estratto del “mezzo” vorrei farlo conoscere…

    • Daniele Imperi 19 dicembre 2012 at 15:01

      Il motivo per cui vuoi pubblicare un estratto?
      Eviterei incipit, finale e tutto ciò che farà capire qualcosa di fondamentale del libro. Parere mio, ovviamente.

      • Alessandro C. 19 dicembre 2012 at 16:14

        per tastare il polso dei potenziali lettori, capire se la cosa può interessare o se è meglio lasciar perdere…

        • Daniele Imperi 19 dicembre 2012 at 16:30

          Difficile rispondere in questo caso, perché il rischio è di rivelare troppo.

  • Cristiana Tumedei 19 dicembre 2012 at 16:12

    Credo che due aspetti molto importanti per la promozione di un libro siano il kit stampa – troppo spesso sottovalutato – e l’utilizzo dei social network.
    L’importante, come hai detto tu, è coordinarsi col proprio editore al quale spetta l’elaborazione del piano di marketing.

  • Romina Tamerici 21 dicembre 2012 at 01:16

    Un post davvero utile perché collega tra loro tanti bei post apparsi su queste pagine. Spero presto di trovare un editore e poi di mettermi all’opera!

  • Fammi conoscere la tua opinione sul post

© 2010 - 2014 Penna blu - Ideazione e web design di Daniele Imperi - Torna su