Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

I 3 livelli della promozione editoriale

LivelliHo letto sul blog di Marketing Tips for Authors un guest post della scrittrice Maria Zannini (è americana, ma evidentemente di origini italiane), che parlava dei tre livelli della promozione editoriale.

Voglio riportare questi concetti affinché entri bene nella mente degli scrittori quanto siano importanti certe iniziative e determinati comportamenti e abitudini per migliorare la loro visibilità e aumentare le probabilità di vendita dei loro libri.

Promozione editoriale passiva

Ho parlato nel mese di agosto del marketing editoriale passivo. Come ha anche scritto Maria Zannini, è il più facile di tutto il marketing, perché, una volta impostato, lavora da solo e per sempre.

Tra le varie forme che avevo elencato io possiamo aggiungerne altre, trovate nel guest post della scrittrice:

  • book trailer: sono condivisi continuamente, quindi svolgono la loro opera di promozione ogni giorno;
  • pubblicità online e offline;
  • biglietti da visita.

Promozione editoriale proattiva

Se non conoscete il termine “proattivo”, aprite un dizionario e cercatelo. È il tipo di promozione più laborioso per uno scrittore, non difficile però. Ma è quello che porta maggiori risultati. Ho parlato di questo tipo di promozione diverse volte, che elenco qui di seguito:

Corrispondono a quanto scritto da Maria Zannini, che parla di blogging, Facebook, forum. Ma lei ne aggiunge un’altra, un’attività offline: la firma delle copie del libro agli eventi letterari.

Promozione editoriale laterale

Secondo la Zannini esiste un terzo livello, che chiama “laterale”. Questa promozione laterale è un’attività che non promuove direttamente lo scrittore, non serve a vendere un libro, ma aumenta la fama di un autore.

La scrittrice parla di attività come la partecipazione a conferenze ed eventi letterari come volontari. Questo genere di volontariato rafforza l’immagine di uno scrittore e contribuisce comunque ad aumentare la sua presenza nel pubblico.

Maria Zannini elenca altre forme di promozione laterale, di cui ho parlato anche io nel blog:

Quanti di voi applicano questi tre livelli di promozione editoriale?

Un commento

  1. Romina
    18 novembre 2011 alle 08:28 Rispondi

    Direi che faccio qualcosa in tutti e tre i livelli, anche se non ritengo di fare ancora abbastanza… se devo dire la verità, la maggior parte delle mie attività di promozione derivano proprio dalla lettura dei tuoi post che hai linkato qui, quindi continua così! Quando pubblicherò il mio prossimo libro (ho detto “quando” e non “se”… da dove mi arriva tutto questo ottimismo?) voglio essere pronta a promuoverlo su tutti i fronti!

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.