Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

D’estate si legge di più?

EstateLa settimana scorsa ho scritto un post su cosa leggere d’estate, per capire se davvero esistono letture particolari per la stagione estiva oppure non cambia nulla nelle scelte dei lettori.

Adesso voglio parlare di quanto si legge d’estate: le letture aumentano con la cosiddetta bella stagione? Oppure si legge come l’inverno (la mia bella stagione…) o perfino di meno?

Da una parte viene da pensare che l’estate, essendo il periodo adatto per le vacanze e le ferie, sia il meno indicato per la lettura, poiché si ha la mente al puro divertimento, allo svago e magari nessuno pensa di portarsi in viaggio i libri.

Dall’altra, però, l’estate si dovrebbe avere più tempo a disposizione. Chi se ne va al mare per un mese può leggere molto sotto l’ombrellone, chi preferisce la montagna può invece leggere nella baita.

Per me l’estate è sempre stata il periodo in cui ho letto di più. Andandomene per due settimane o tre in campagna mi portavo dietro diversi libri e riuscivo a leggerli tutti. Leggerne quattro o cinque in così poco tempo non è male.

Mi mettevo a leggere un po’ la mattina, poi continuavo dopo pranzo, quando era troppo caldo per stare all’aperto, e qualche pagina il tardo pomeriggio e infine c’era la lettura serale dopo cena.

D’estate io ho sempre letto di più.

E voi? Leggete di più d’estate o rallentate le vostre letture?

9 Commenti

  1. Orpheus
    20 luglio 2011 alle 09:30 Rispondi

    Per me non è legato alle stagioni. Leggo di più durante i periodi di vacanza, quindi d’estate, ma anche a natale. E poi leggo di più in periodi normali dell’anno quando il lavoro e l’attività musicale non mi assorbono tutto il tempo disponibile.

  2. Daniele Imperi
    20 luglio 2011 alle 16:29 Rispondi

    Più o meno come me :)

  3. Lisa Corradini
    20 luglio 2011 alle 20:01 Rispondi

    Ciao Daniele,
    io leggo sempre a condizioni che la lettura debba essere continua. Adoro iniziare un libro il sabato e terminarlo la domenica.
    Nei periodi più incasinati come questo, dovrei leggere a puntate come le telenovele, ma dal momento che le ho sempre odiate perché ti lasciano come un baccalà adagiato sul divano aspettando la puntata successiva, così per il pieno rispetto del libro che mi vedrebbe combattere contro la forza di gravità ciondolando con la testa come quei pupazzi che si usavano una volta sul pianale delle auto, opto per la non lettura fino a data da definirsi.
    Che tristezza!

    • Daniele Imperi
      20 luglio 2011 alle 20:26 Rispondi

      Ciao Lisa,
      iniziare un libro e finirlo la domenica è una bella media, ma se ti capita un libro di 1000 pagine sarà dura finirlo in due giorni :)

      La lettura deve essere come una compagnia da avere ogni giorno.

  4. ferruccio
    21 luglio 2011 alle 13:33 Rispondi

    Più delle stagioni seguo l’umore. Ero propenso a dire che in estate leggo di più perché vado spesso in luogo dove non c’è nessuna comodità e la lettura è il piacere maggiore.
    Poi mi sono ricordato del camino invernale e le cose si pareggiano:-)

  5. Daniele Imperi
    21 luglio 2011 alle 13:49 Rispondi

    Io ultimamente ho aumentato le mie letture, quindi vedremo a fine estate se davvero avrò letto di più rispetto agli anni passati :)

  6. Lisa Corradini
    24 luglio 2011 alle 14:29 Rispondi

    Daniele Imperi,

    Un libro di 1000 pagine?!?!? Non l’ho mai letto, mi spaventa solo a guardarlo.
    Ti ammiro per il fatto che tu riesca a leggerli.

    La compagnia da avere ogni giorno per me è il quotidiano così se qualcuno mi interrompe mentre leggo posso permettermi di non fulminarlo.
    E’ più forte di me, quando leggo un libro è come se guardassi un film, odio le interruzioni tanto da spegnere pure il cellulare.

  7. Daniele Imperi
    24 luglio 2011 alle 18:51 Rispondi

    Lisa, ma così ti precludi tantissima letteratura. Quante pagine hanno i romanzi che inizi e finisci in un giorno?

  8. Post stagionali: pro e contro
    1 maggio 2013 alle 08:12 Rispondi

    […] letture da ombrellone di cui si parla spesso, e in un secondo articolo sulla lettura parlavo di quanto si legga di più d’estate. Temi quindi abbastanza inflazionati, eppure col primo articolo sono primo su Google e con […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.