Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

5 modi per promuovere un libro su Google Plus

Google Plus

Parliamo oggi di come pubblicizzare il vostro libro su Google Plus, dopo aver visto come agire su Facebook e Twitter. Per questo social network tutti e cinque i metodi di promozione sono gratuiti.

1 – Profilo personale

Se avete un profilo su G+, è il momento di aggiornarlo inserendo nella sezione Informazioni la vostra ultima pubblicazione.

  1. Modificate anche qui il vostro avatar con la copertina del libro.
  2. Regalate una copia del libro a uno dei vostri contatti attraverso il giveaway, da realizzare direttamente nel vostro profilo.
  3. Nella sezione dei post, invece, condividete coi vostri contatti l’uscita del libro.

2 – Business page del libro

Google Plus permette di creare delle pagine aziendali, che corrispondono alle fan page di Facebook. Lo scrittore – o anche l’editore – può creare quindi una business page dedicata al libro, in cui convergere qualsiasi notizia riguardante la pubblicazione, ma anche analizzando il consenso del pubblico.

Valgono anche qui gli stessi discorsi fatti per la fan page di Facebook, poiché il sistema è identico. Si tratta di tenere aggiornata la pagina, sia per fidelizzare i contatti già presenti sia per acquisirne altri. Ricordate anche di utilizzare le giuste parole chiave, che vi permetteranno di essere trovati nelle ricerche interne di G+.

3 – Evento

Nella barra laterale sinistra di G+ è presente l’icona Eventi. Creare un evento è semplice, cliccando sull’icona si aprirà una finestra in cui inserire tutti i dati dell’evento da promuovere: data di inizio e fine, immagine, titolo dell’evento (esempio: Uscita del romanzo Il Codice Machiavelli), e altri dettagli, come i contatti a cui inviarlo.

L’evento, come spiegato per i precedenti social network Twitter e Facebook, può essere l’uscita del libro, una sua nuova edizione, una presentazione, una partecipazione a una fiera, ecc.

4 – Hangout

Uno degli strumenti innovativi di G+ è la possibilità di creare video e lanciarli. Gli hangout si attivano sempre dalla barra laterale a sinistra e permettono di invitare intere cerchie di contatti. Su G+ è presente una guida alla realizzazione di un hangout.

Pensate alle potenzialità di uno strumento del genere in editoria. Potete mostrare il vostro libro creando una sorta di anteprima, potete creare una presentazione video del libro, un’intervista. Le possibilità non hanno confini.

5 – Immagini

Creare una galleria di immagini, sia nel proprio profilo sia in quello del libro, che contenga non solo fotografie del libro ma anche foto prese da eventi e presentazioni, come abbiamo già visto per Facebook.

Le immagini sono sempre importanti per veicolare informazioni e ottenere seguito. Un servizio gratuito quindi da sfruttare al meglio per la promozione del libro.

7 Commenti

  1. Cristiana Tumedei
    17 dicembre 2012 alle 08:52 Rispondi

    In effetti, credo che Google+ sia uno strumento piuttosto valido anche per la promozione editoriale. Un social media davvero interessante e versatile, che si presta bene a questo scopo.
    Ottima l’idea di sfruttare gli hangout!

    • Daniele Imperi
      17 dicembre 2012 alle 09:31 Rispondi

      Grazie :)
      Ora sono anche nate le community, di quelle magari parlo più avanti.

  2. Alessandro C.
    17 dicembre 2012 alle 14:27 Rispondi

    è più forte di me: sono allergico a google+.
    Succede solo al sottoscritto?

    • Daniele Imperi
      17 dicembre 2012 alle 15:18 Rispondi

      Non lo so :D
      Diciamo che ognuno ha il social che preferisce.

  3. franco zoccheddu
    17 dicembre 2012 alle 20:40 Rispondi

    No Alessandro, non solo tu. Io sono allergico a qualunque social network, sono su facebook ma non lo uso. Diciamo che mi troverei bene in un a-social network: il mio massimo è vedere tutti i messaggi email e, con tutta calma, rispondere a ognuno. Calma e riflessione, non riesco a farne a meno.

  4. Romina Tamerici
    21 dicembre 2012 alle 00:59 Rispondi

    Molto interessante. Certo, ora si tratterebbe di pubblicare un nuovo libro. Ci sto provando…
    Comunque cercherò di usare G+ al meglio, se e quando sarà il momento!

  5. Il meglio di Penna Blu – Dicembre 2012
    1 gennaio 2013 alle 15:02 Rispondi

    […] Continua a leggere 5 modi per promuovere un libro su Google Plus. […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.