Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Come cambia il web copywriting con Search Plus Your World

Recentemente Google ha introdotto un notevole cambiamento nelle pagine dei risultati delle ricerche (chiamate in gergo tecnico serp). Questa novità si chiama Search Plus Your World.

È l’introduzione nelle serp di contenuti condivisi da chi ha un profilo su Google+ e soprattutto l’incorporazione di questi risultati personali è visibile se si è collegati su Google, come in figura:

Search Plus Your World

In questo caso potrete vedere nella parte destra della pagina i seguenti pulsanti:

Search Plus Your World

Cliccando sul pulsante di destra potete nascondere questi risultati.

In ogni caso Google vi mostrerà a parte, accanto ai risultati, una selezione delle business pages presenti su Google Plus relative all’argomento da voi ricercato:

Search Plus Your World

Da notare la parola da me cercata “writing” presente nei vari risultati personali e nelle business pages ed evidenziata in grassetto da Google.

Pro e contro di Search Plus Your World

Nei giorni passati sono stati pubblicati svariati articoli sui pro e i contro di questa novità in casa Google. C’è chi sostiene che i risultati non saranno più puri, che rovineranno questo e quel mercato, che Google prediligerà i siti che possiedono una business page e il pulsante di Google Plus nelle pagine.

Non è questo il posto più adatto per discutere di un argomento così tecnico e non propriamente legato alla scrittura, ma bisogna dire che l’utente ha comunque la facoltà di nascondere quei risultati e di scollegarsi da Google.

Di default, per spezzare una lancia in favore dei “contro”, Google mostra per gli utenti collegati i risultati personali nelle serp. A pochi, quindi, specialmente se digiuni di questo argomento, verrà in mente di nascondere quei risultati.

Come cambia il web copywriting con Search Plus Your World

  • Creazione di una business page: SPYW spinge un sito a creare una propria pagina su Google+. Ho già parlato di come Google Plus è utile agli scrittori e alle case editrici, per fare un esempio. Rappresenta una nuova forma di promozione e rientra appieno nel web marketing. Google+ rappresenta per i miei siti una delle maggiori fonti di traffico. Il web copywriting viene quindi spinto verso una nuova sfida, verso la creazione di contenuti mirati al pubblico di Google Plus.
  • Bottoni di condivisione dei contenuti: ogni pagina web, oggi, dovrebbe avere come minimo i bottoni per poter condividere i contenuti su Twitter, Facebook e Google+. Il web copywriting sarà avvantaggiato da questa possibilità di condivisione, perché ultimamente per Google sono divenuti importanti i click provenienti dai social network. La presenza di questi pulsanti fa parte delle strategie del web copywriting.
  • Interazione continua con gli utenti: avete visto quelle schermate che ho presentato poco sopra. Il web copywriting, anziché farsi intimidire da SPYW, dovrebbe invece sfruttarlo appieno. Creare una continua interazione coi propri fan, gestire una business page come fosse un piccolo blog e non solo una semplice estensione del sito, ma qualcosa di unico e soprattutto vivo.

Ripensare le strategie del web copywriting con SPYW

Nel momento in cui si decide di creare un sito o un blog – anche personale – l’intera produzione di contenuti va pensata considerando questa novità nei risultati delle ricerche. Se avete un sito, è per farvi trovare.

E adesso, che piaccia o meno, per riuscire a farsi trovare non basta più scrivere pochi testi striminziti sul sito principale, occorre creare un network, che includa i principali social media presenti.

Il web copywriting, alla luce dell’importanza che dà oggi Google alle visite provenienti dai social media e all’introduzione di SPYW, si amplia e si veste di una personalità che prima non aveva.

Parlare oggi di un social copywriting che soppianta il comune web copywriting non è forse così azzardato.

Un commento

  1. Il meglio del 2012
    31 dicembre 2012 alle 09:36 Rispondi

    […] Come cambia il web copywriting con Search Plus Your World: l’introduzione nel motore di ricerca dei contenuti condivisi nei social network. […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.