Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Toc! Toc!

Racconto horror di 300 parole

Toc! Toc!

L’uomo si svegliò di soprassalto. Aveva sentito bussare alla porta, anche se in un primo momento aveva creduto che quel rumore provenisse dal limbo dei sogni in cui navigava ogni notte. Eppure sembrava troppo reale per appartenere al sonno.

Toc! Toc! udì ancora bussare nel silenzio notturno. Guardò l’orologio. Erano le tre del mattino. Dalla finestra non filtrava neanche un velo di luce, come se il mondo si fosse spento per poi risorgere col sole.

Con fatica si alzò dal letto e si avvicinò alla porta di casa. Accostò l’orecchio, per percepire la presenza che se ne stava al di là della parete, in attesa. Ma nessun rumore giunse dall’altra parte. Forse era stato davvero un sogno, pensò, mentre si allontanava per tornare a dormire.

Toc! Toc! Improvviso, nel buio silenzio, fece rabbrividire l’uomo, che tornò indietro fino alla porta. «Chi è?» chiese, con un filo di voce. Ma nessuno rispose.

Toc! Toc! Di nuovo. Secco, deciso. L’uomo s’accorse di tremare. Poi, calmatosi, con un tono più sicuro tornò a chiedere «Insomma, chi c’è là fuori?»

Ma soltanto il silenzio rispose alla sua attesa.

Decise di arrischiarsi a aprire uno spiraglio, non prima di aver agganciato la catenella al supporto. Aprì. Un soffio di aria fredda lo colpì al viso e qualcosa lo fece arretrare. L’uomo non sapeva spiegarlo, ma qualcosa là fuori, anche se non c’era nessuno alla porta, lo aveva come terrorizzato.

Arretrò fino alla sua camera, lo sguardo fisso alla porta e al nulla che stagnava oltre la parete.

Toc! Toc! L’uomo si accasciò d’improvviso a terra, mentre un infarto lo trascinava in un mondo senza ritorno.

E due giorni dopo, nel silenzio del rito funebre, mentre il prete alzava la mano per benedire la bara, un suono familiare quanto insolito si diffuse nella chiesa.

Toc! Toc!

 

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.