Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Allo stato attuale delle cose

Grammatica

Ho sentito pronunciare questa locuzione in tanti modi, uno peggiore dell’altro, specialmente da politici e giornalisti, gente laureata che dovrebbe conoscere l’italiano meglio degli altri.

La frase va usata così come l’ho scritta, oppure nella forma più semplificata “allo stato delle cose”, ma non certo in altri modi.

La locuzione proviene dal latino: rebus sic stantibus, usata nel mondo giuridico, che significa “stando così le cose”, indica quindi situazione e simili.

Nel nostro paese viene invece mutilata in:

  1. allo stato attuale
  2. allo stato

La domanda che mi pongo, ogni volta che la sento pronunciare in questi modi, è: “allo stato” cosa? Che significa “allo stato”?

Allo stato non possiamo accontentare tutti.

Ha senso una frase del genere? Assolutamente no.

Scrittura corretta della locuzione

  1. Allo stato attuale delle cose
  2. Allo stato delle cose

Non rovinate la nostra lingua.

8 Commenti

  1. Frank Spada
    20 marzo 2012 alle 09:28 Rispondi

    Dunque gli ebrei, dunque in quanto tali, dunque… Tolosa allo stato delle cose, ahimé/noi/tutti!

  2. Lisa Corradini
    20 marzo 2012 alle 19:46 Rispondi

    Allo state attuale delle cose, ora i fatti mi cosano.
    Grazie

  3. Frank Spada
    21 marzo 2012 alle 16:31 Rispondi

    @ Lisa Corradini – cose per altre cose
    http://blog.robinedizioni.it/il-cannocchiale-a-rovescio-3-di-frank-spada#c005152
    o solo cose?
    Mi scuso con Daniele per l’inopportunità del caso ;)

  4. Luca bcw
    22 marzo 2012 alle 09:29 Rispondi

    Allo stato attuale delle cose… il discorso non fa una piega.
    Ma com’è possibile “piegare” i discorsi?
    Lo scopriremo prossimamente… (?) :)

  5. Annibale Bormida
    27 luglio 2017 alle 15:29 Rispondi

    Purtroppo “allo stato” lo sentiamo dire dai burocrati, dai Ministri, in una commovente gara a chi strangola meglio la nostra lingua. Pare che a scuola nessuno li abbia dissuasi: ed è questo il tragico.

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 15:39 Rispondi

      Ciao Annibale, benvenuto nel blog. Non dimenticare i giornalisti, anche loro la strangolano sempre.

  6. Annibale Bormida
    27 luglio 2017 alle 16:07 Rispondi

    Grazie. Segnalo un’altra perla che meriterebbe un mese a pane ed acqua: “il fenomeno va attenzionato”…roba da darsi all’alcool per dimenticare!

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 16:09 Rispondi

      Il burocratese colpisce ovunque…

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.