Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Le scrittrici che ho letto

Agatha ChristieDi solito si parla degli scrittori letti, ma ben poche volte nel termine generico scrittori si includono le scrittrici. Forse perché sono più gli autori delle autrici.

Così mi sono messo a cercare nell’elenco di libri letti quali appartenessero alle scrittrici. Sì, io tengo un elenco dei libri che leggo, scritto a mano, che ho digitalizzato, anche se aggiornerò sempre anche quello scritto a penna.

E così ho scoperto che, fra gli autori letti, appena tredici sono donne, appena l’8,5%.

Queste sono le scrittrici che ho letto, in ordine di apparizione:

  1. Reneé Reggiani, Il treno del sole
  2. Carolyn Janice Cherry, L’albero delle spade
  3. Anne Crawford, Un mistero della campagna romana
  4. Agatha Christie, Il terrore viene per posta, C’era una volta, La casa dei sogni
  5. J.K. Rowling, i sette romanzi della serie di Harry Potter
  6. Cristina Guelfo, Una grande missione per il piccolo Smile
  7. Marjorie Kinnan Rawlings, Il cucciolo
  8. Dorothy Hearst, La promessa dei lupi
  9. Scarlett Thomas, Che fine ha fatto Mr. Y
  10. Lara Kant, La barca senza porto
  11. Mary Wollstonecraft Shelley, Frankenstein
  12. Laura Ingalls Wilder, Little House in the Big Woods
  13. Florence Montgomery, Incompreso

A breve, però, vorrei leggere Grazia Deledda, di cui posseggo, in un unico volume, Cenere e Canne al vento.

E voi quante opere di scrittrici avete letto?

6 Commenti

  1. Fini tocchi Alati
    7 febbraio 2011 alle 14:53 Rispondi

    Tra le scrittrici che ho letto cito Agota Kristof (Trilogia della città di K) e Ayn Rand (La fonte meravigliosa).
    I libri che ho citato sono due tra i più bei romanzi che ho mai letto.
    Provare per credere.

  2. Daniele Imperi
    7 febbraio 2011 alle 14:57 Rispondi

    Che generi sono?

  3. Fini tocchi Alati
    7 febbraio 2011 alle 18:50 Rispondi

    Con Trilogia siamo tra il noir e il thriller. Ma direi che non appartiene a genere preciso. E’… generico.

    Con La fonte, siamo sul biografico. Si tratta della rivisitazione della vita del grande architetto Frank Lloyd Wright.
    E’ spettacolare.

  4. Michela
    7 febbraio 2011 alle 20:37 Rispondi

    Daniele, ti raccomando anche Robin Hobb con L’apprendista assassino, sono sicura che ti piacerebbe.

    Tu questi libri li consiglieresti tutti?

    @Attilio: La fonte meravigliosa è davvero tanto bello? Ho letto un libro in cui questo veniva citato, e la scrittrice veniva presentata come una persona miserabile e piena di sé… (“Quell’anno a scuola”, Tobias Wolff).
    Siccome quel libro mi era piaciuto mi son sentita portata a credere a quello che diceva, riflettendoci forse è un errore… proverò.

  5. Daniele Imperi
    7 febbraio 2011 alle 21:52 Rispondi

    Il romanzo di Robin Hobb mi incuriosiva in effetti :)

  6. Fini tocchi Alati
    8 febbraio 2011 alle 15:33 Rispondi

    Michela,

    Michela, per quanto mi riguarda, “La fonte meravigliosa” è uno dei più bei romanzi mai letti.
    Leggilo.
    Sono curioso di sapere che ne pensi.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.