Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scene selezionate della Pandemia Gialla

Scene selezionate dalla Pandemia GiallaPer chi ha seguito e partecipato al Survival Blog ideato da Alessandro Girola, il nome di pandemia gialla dovrebbe essere familiare. Se così non fosse, allora vi siete persi uno stimolante esercizio di scrittura collettiva.

Da quel survival blog Alessandro Girola ha creato un reportage giornalistico, uno spin-off che raccoglie una serie di interviste che spiegano la situazione nel mondo fra il 2011 e il 2015, quando la malattia chiamata “gialla” ha infestato quasi tutto il genere umano.

L’ebook costa soltanto 1,99 euro ed è in formato ePub. Potete acquistarlo dal sito Simplicissimus.

Sinossi dell’ebook

  • 2010: Un morbo di origine prionica viene diffuso nel mondo dal regime di Pyongyang durante la Seconda Guerra di Corea. Chiunque ne viene contagiato diventa un assassino ematofago, itterico e rabbioso.
  • 2011: La pandemia dilaga in Asia. I Gialli, come vengono chiamati i soggetti infetti, aumentano di numero giorno dopo giorno.
  • 2012: Il morbo di Lee-Chang colpisce anche Europa, Stati Uniti e Africa. Sempre più spesso i piani d’emergenza nazionale si trasformano in tragici massacri e in colpi di stato.
  • 2013: Il Lee-Chang è oramai ovunque. La civiltà entra nella fase di collasso irreversibile.
  • 2014: Il mondo brucia. I paesi ancora governabili sono poco più di una manciata. I profughi scampati al picco della pandemia lotanno per sopravvivere nella nuova realtà postapocalittica.
  • 2015: Oggi.

Le cronache degli anni bui della specie umana.
Un reportage giornalistico esclusivo e senza censure.

  • Scene selezionate della Pandemia Gialla di Alessandro Girola
  • ebook formato ePub
  • 165 pagine, 1.99

2 Commenti

  1. mcnab
    25 maggio 2011 alle 15:59 Rispondi

    Molte grazie per la preziosa segnalazione! ^_^

  2. Daniele Imperi
    25 maggio 2011 alle 16:05 Rispondi

    Ehi, Alex… ma l’hai fatto apposta? L’articolo è il numero 250 e il tuo commento è stato il numero 1000! :D

    Complimenti, anche se non hai vinto niente :P

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.