Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Il riso fa buon sangue

Il riso fa buon sangue

Primo concorso nazionale di racconti brevi a trama ironica da inserire negli spazi d’attesa delle strutture sanitarie italiane adibite alla raccolta del sangue.

Edizioni Cinquemarzoe la Consociazione Nazionale dei Gruppi Donatori di SangueFRATRES delle Misericordie d’Italia, di seguito denominataFRATRES Donatori di sangue, organizzano un concorso nazionale che vede per la prima volta insieme il mondo della letteratura e quello della donazione del sangue.

L’intento è quello di sensibilizzare maggiormente le persone alla cultura del dono, inteso come concreto atto d’amore rivolto verso il prossimo, realizzato tramite un gesto volontario. Nello stesso momento, poiché i racconti vincitori saranno inseriti negli spazi d’attesa delle strutture sanitarie italiane adibite alla raccolta del sangue, si potrà anche riuscire a mitigare l’attesa dei donatori intrattenendoli con piccole storie divertenti ed alleggerendo così il trascorrere del tempo prima della donazione o durante il prelievo.

ART. 1 – Modalità di accesso al concorso

Il concorso “Il riso fa buon sangue” è dedicato ai racconti inediti in lingua italiana.

I racconti dovranno avere una trama di genere ironico o comico, comunque divertente, e la storia narrata potrà essere reale o inventata.

I racconti dovranno avere senso compiuto e non essere superiori a 10.600 battute (circa 2,5 cartelle A4 – carattere Times New Roman, corpo 12).

I racconti che non corrisponderanno ai suddetti requisiti non saranno valutati.

Possono partecipare cittadini di qualsiasi nazionalità, sesso e religione, che abbiano compiuto i diciotto anni mentre, per i minorenni, sarà necessaria l’autorizzazione di un genitore o di chi ne fa le veci.

Sarà ammesso solo un racconto per ogni partecipante.

La partecipazione al concorso è gratuita.

ART. 2 – Modalità di partecipazione

Le opere dovranno essere inviate entro e non oltre il giorno 29 febbraio 2012 con le seguenti modalità:

  1. tramite posta: all’indirizzo Gruppo Editoriale Cinquemarzo – Concorso Il riso fa buon sangue – P.zza del S. Cuore n° 4 – 55041 Lido di Camaiore (LU): una copia dattiloscritta anonima ed una corredata dei propri dati (nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, cellulare, e-mail ed eventuale autorizzazione per i partecipanti minorenni). Inoltre dovrà pervenire al medesimo indirizzo anche l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (di cui all’ART. 3) e la liberatoria per l’utilizzo del materiale da parte di Edizioni Cinquemarzo e FRATRES Donatori di sangue (di cui all’ART 4);
  2. tramite e-mail: all’indirizzo concorso@cinquemarzo.com allegando il file dell’opera (in formato txt – doc – pdf), la scheda contenente i propri dati (nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, cellulare, e-mail ed eventuale autorizzazione per i partecipanti minorenni). Inoltre dovrà pervenire al medesimo indirizzo anche l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (di cui all’ART. 3) e la liberatoria per l’utilizzo del materiale da parte di Edizioni Cinquemarzo e FRATRES Donatori di sangue (di cui all’ART 4).

In entrambi i casi il partecipante dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, che:

L’opera presentata a codesto concorso è frutto di personale creazione, mai pubblicata, mai premiata ai primi tre posti in altri concorsi”.

Edizioni Cinquemarzo e FRATRES Donatori di sangue non sono da ritenersi in alcun modo responsabili dei contenuti dei racconti.

ART. 3 – Tutela dei dati personali

In relazione a quanto sancito dal D.L. 30 giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si dichiara quanto segue: ai sensi dell’art. 7-11-13-25 il trattamento dei dati personali dei partecipanti è finalizzato unicamente alla gestione del concorso.

Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo; ai sensi dell’art. 23: con l’invio degli elaborati con i quali si partecipa al concorso, allegare il consenso scritto, espresso dall’interessato, al trattamento dei dati personali.

ART. 4 – Liberatoria utilizzo materiale letterario

L’autore del racconto rilascerà una liberatoria con la quale autorizzerà Edizioni Cinquemarzo e FRATRES Donatori di sangue all’utilizzo, a fini promozionali o divulgativi, del materiale letterario pervenuto.

ART. 5 – Giuria

Il giudizio della Giuria è insindacabile; ad essa spetta pronunciarsi sui casi controversi e su quanto non espressamente previsto dal presente bando.

La Giuria, composta da cinque persone, i cui nomi saranno resi noti all’atto della premiazione, sarà formata da persone qualificate e impegnate nel campo della letteratura e del volontariato.

La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente bando in ogni sua parte, presupponendone la completa conoscenza da parte dei partecipanti.

ART. 6 – Vincitori

La Giuria sceglierà, tra tutti i racconti pervenuti, tre vincitori che saranno avvisati tempestivamente ai riferimenti che avranno indicato.

ART. 7 – Premi

Ciascun vincitore del concorso vedrà pubblicato il proprio racconto da Edizioni Cinquemarzo nella collana Penelope – Libri d’Attesa con inserimento negli spazi d’attesa delle strutture sanitarie italiane adibite alla raccolta del sangue.

A ciascun vincitore saranno corrisposte 10 copie omaggio della pubblicazione del proprio racconto.

Per ogni eventuale comunicazione o chiarimento relativo alle modalità di partecipazione al concorso, telefonare, dal lunedì al venerdì, allo 0584 1780708 dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 15 alle 19 o inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo concorso@cinquemarzo.com

Eventuali successivi comunicati relativi al concorso saranno pubblicati anche sul sito: www.cinquemarzo.com

ART. 8 – Cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione avverrà nell’ambito dell’Assemblea Nazionale dei Gruppi Donatori di Sangue FRATRES delle Misericordie d’Italia che si terrà nei giorni 25–26–27 Maggio 2012.

Le specifiche indicazioni sul programma ed il luogo della cerimonia saranno comunicate per tempo ai vincitori ai riferimenti che avranno indicato.

2 Commenti

  1. Michela
    17 dicembre 2011 alle 01:56 Rispondi

    Oddio… ironico è proprio difficile :P

  2. Il riso fa buon sangue | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
    20 dicembre 2011 alle 20:28 Rispondi

    […] jQuery("#errors*").hide(); window.location= data.themeInternalUrl; } }); } pennablu.it – December 19, 11:42 […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.