Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Come promuovere un libro nel proprio sito

Esempi di marketing editoriale per uno scrittore

Libro su sitoEsistono tanti modi per promuovere un libro online e tanti altri per non promuoverlo correttamente. Oggi parlo di come uno scrittore può pubblicizzare il suo libro nel proprio sito.

Partiamo dal fatto che uno scrittore, aspirante, esordiente o affermato, deve avere una sua piattaforma per farsi conoscere, per far sapere al mondo intero, o quanto meno al suo paese, che scrive e pubblica, magari.

Come promuovere un libro nel proprio sito?

Non certo in maniera invasiva, né asfissiante. Esistono una serie di comportamenti che deve assumere uno scrittore per poter attirare su di sé l’attenzione dei lettori, per essere considerato una voce autorevole nel suo campo.

Ho già parlato degli errori che commette uno scrittore, errori che possono essere evitati facendo un uso ragionato della propria piattaforma e dei social media in generale. Adesso vediamo come può essere promosso un libro nel sito di uno scrittore.

  1. Do ut des: uno scrittore deve innanzitutto offrire materiale di valore ai propri lettori. Questo significa che nel suo blog dovrà occuparsi di letteratura a 360° gradi e non soltanto della letteratura che scrive. Potrà analizzare un testo letto, instaurando così una discussione, potrà scrivere articoli sulla scrittura, potrà segnalare libri di autori che apprezza. Il lettore deve vederlo come un’autorità nel suo campo, non soltanto come la figura snob che parla di sé e di ciò che pubblica. Anche se in questo modo lo scrittore non sta promuovendo direttamente il suo libro, lo sta facendo in maniera indiretta. Sta conquistando la fiducia e la simpatia di eventuali lettori, che vedranno in lui sia l’autore di libri sia l’esperto di scrittura, una figura che sa intrattenere il pubblico al di fuori del suo romanzo.
  2. Le mie pubblicazioni: una pagina dedicata ai libri pubblicati va ovviamente inserita nel proprio sito. In ordine cronologico, per chi avesse al seguito più di un libro, saranno elencati tutti i libri che ha scritto. Questa pagina è la corrispettiva della discografia nei siti dei gruppi musicali e dei cantanti. Non limitatevi a indicare soltanto il titolo, ma inseritene tutti gli estremi, con l’immagine della copertina e una sinossi. Per ogni libro pubblicato lo scrittore potrà scrivere più di un articolo, alternandoli con articoli di altro genere.
  3. Recensioni condivise: se trovate in rete le recensioni dei vostri libri, allora inseritele tutte in una pagina apposita, ovviamente non per intero ma come citazione linkata alla recensione. È un modo sia per promuovere il vostro libro – anche se la recensione dovesse essere negativa – sia per premiare il lettore che ha speso soldi e tempo per leggere il libro e scriverci un pezzo.
  4. Dove acquistare il mio libro: rendete facile la vita ai vostri lettori. Il commercio elettronico è sempre più utilizzato, anche per i tanti sconti che offre rispetto ai negozi. Dedicate una pagina alle librerie online che vendono il vostro libro. Non linkate, come fanno alcuni, l’home page, ma direttamente la scheda del libro. Molti hanno un account su siti come Amazon, IBS, ecc. e potrebbero inserire il vostro libro nella loro lista dei desideri in un attimo.
  5. Parlano del mio libro: questa pagina è per la rassegna stampa sulle vostre pubblicazioni. Non si tratta di recensioni, ma di articoli, comunicati stampa, segnalazioni su giornali e riviste – anche cartacei – che hanno trattato di un vostro libro. Si tratta quindi di raccogliere materiale su tutto ciò che si dice attorno al vostro libro, al di là del marketing editoriale intrapreso da voi e dall’editore.
  6. Connettiti con me: invitate i vostri lettori – se non ancora del vostro libro, almeno del vostro blog – a seguirvi sui vari social network a cui siete iscritti. È un’operazione mirata a estendere il vostro pubblico – in ogni social network un iscritto può condividere una risorsa con gli altri – e a rendervi più vicini ai vostri lettori. In questo modo i vostri lettori potranno interagire con voi attraverso più piattaforme e apprezzarvi maggiormente.

Questi sono alcuni esempi di come uno scrittore può promuovere il suo libro nel proprio sito: in modo elegante, sapiente, discreto ma efficace. Quali sembrano i migliori e quali altri suggerireste?

12 Commenti

  1. Romina
    12 settembre 2011 alle 22:25 Rispondi

    Come al solito i tuoi post spingono alla riflessione! Diciamo che seguo circa 3 punti su 6, quindi (in gergo scolastico) non sono nemmeno alla sufficienza piena… povera me! Quante cose devo imparare ancora sulla promozione? Spero solo di migliorare con il tempo! Grazie per i consigli… ne farò tesoro!

  2. Daniele Imperi
    13 settembre 2011 alle 08:54 Rispondi

    E allora al lavoro per raggiungere gli altri tre punti :)

  3. Romina
    13 settembre 2011 alle 13:17 Rispondi

    Non dubitare: lo farò! Forse è una missione impossibile per me, ma ci proverò fino all’esaurimento delle forze! Su alcuni punti sto già lavorando…

  4. Come promuovere un libro nel proprio sito | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
    15 settembre 2011 alle 09:28 Rispondi

    […] Come promuovere un libro nel proprio sito […]

  5. Romina
    26 settembre 2011 alle 08:58 Rispondi

    Ciao! Questa mattina ho lavorato intensamente sul punto 4… Ho preparato una bellissima pagina con tanti link alle librerie on line che vendono il mio libro, ma mi è successa una cosa terribile! Quando stavo per pubblicare la pagina, blogger ha chiuso il mio blog… sono usciti tanti di quegli avvisi da far impazzire anche un monaco tibetano zen… Ho rischiato un attacco di panico… Ho scoperto così che su blogger non si possono inserire link a siti che vendono perché è considerata pubblcità (addirittura spam). 

    Per fortuna blogger ha ripristinato subito il mio blog, limitandosi a eliminare la nuova pagina! Risultato di questa mattinata? Un’ora di lavoro buttata e un infarto evitato per poco!

    La tua idea mi piaceva davvero tanto, ma…

    L’ho segnalato qui non certo per criticare la tua valida idea, ma per evitare ad altri utenti blogger di fare un lavoro inutile che poi verrà loro fatto sparire!

    Vedrò di lavorare su altri punti meno pericolosi per la mia salute fisica e mentale!

    Grazie per gli spunti!

  6. Daniele Imperi
    26 settembre 2011 alle 09:44 Rispondi

    Questa cosa di blogger è folle :)

    Però mi sembra strano, ti pare che nessun blog su blogger ha link a siti che vendono?

  7. Romina
    26 settembre 2011 alle 13:52 Rispondi

    Non lo so, magari ho capito male io. Io so solo che quando ho cercato di pubblicare quei link sembrava la fine del mondo. E poi veder scritto “Il tuo blog è stato rimosso”… beh… credo tu mi possa capire!

    Io ho collegato questo fatto ai link inseriti anche perché nel regolamento si parlava molto di spam e collegamenti commerciali… Blogger, però, offre la possibilità di inserire la sua pubblicità dando un compenso all’autore del blog. Io sono contraria a questo… per me, è questo il vero spam! Se però, io metto qualche link per promuovere un libro allora è tragedia! Vai tu a capire il magico mondo di Internet…

    Magari altri autori che hanno blogger potranno spiegarci meglio la situazione… io, per ora, nel dubbio, non inserirò link commerciali!

     

  8. rebecca
    25 maggio 2015 alle 10:33 Rispondi

    Ciao!
    Ho letto questo post adesso perché stavo cercando delle risposte in merito ad alcuni dubbi.
    Mi sono sempre domandata come fa una persona a tutelarsi quando decide di scrivere dei racconti brevi sul proprio sito o su quello di altri con cui collabora.
    Non rischia che qualcuno gli rubi l’idea? o c’è modo per tutelarsi?
    Chiedo scusa se questa domanda non dovesse essere pertinente col tuo post pubblicato.
    Grazie comunque per l’attenzione! :)

    • Daniele Imperi
      25 maggio 2015 alle 13:47 Rispondi

      Ciao Rebecca, benvenuta nel blog.
      In teoria dovresti depositare alla SIAE ciò che scrivi. Ma alla fine quanto ti costa?

      • rebecca
        25 maggio 2015 alle 14:44 Rispondi

        Sono andata a vedere nel sito della siae ed in effetti costa moltissimo!
        Quindi cosa consigli?
        Se il sito è mio, ciò che scrivo non è tutelato?

        • Daniele Imperi
          25 maggio 2015 alle 14:57 Rispondi

          Non so se sia tutelato solo perché sta nel tuo sito, ti può rispondere un avvocato.
          Io non me ne sono preoccuopato, ho pubblicato racconti che non avrei inviato a un editore. Esiste poi anche il file originario, ma non so quanto valga in una causa.

          • rebecca
            25 maggio 2015 alle 15:08 Rispondi

            Ti ringrazio!
            Sei stato davvero gentile!
            Buon lavoro e buona giornata :D

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.