Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Il primo romanzo scritto al computer

BomberHo di recente acquistato un libro in lingua originale di uno dei miei scrittori preferiti: Len Deighton. Di lui ho letto sia libri di storia, come La guerra lampo e Fighter, sia alcuni romanzi di spionaggio.

Ho quindi voluto leggere qualcosa in lingua originale e ho preso un romanzo ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, tema caro all’autore, Bomber, pubblicato per la prima volta nel 1970.

Ebbene, Bomber è il primo romanzo scritto con un programma di scrittura, termine che a quell’epoca, quando fu scritto nel 1969, non esisteva.

Nell’introduzione del libro è proprio Len Deighton a raccontarci questa storia. Un ingegnere della IBM andò a casa sua e, vedendo la macchina da scrivere usata dall’autore, gli chiese: «Sai quante volte la tua segretaria ha ribattuto questo capitolo?»

«Una mezza dozzina di volte?» rispose Len.

«Venticinque volte», disse l’ingegnere. «Povera segretaria!»

Il tizio della IBM lo invitò a vedere dei computer installati dalla IBM allo Shell Centre e Len Deighton fu il solo privato a cui fu permesso di possedere un computer IBM MT 72. Era grande come un piccolo pianoforte verticale.

Len Deighton mostrò con orgoglio la sua macchina a tutti i suoi amici e uno di questi, scrittore ed esperto critico, gli fece notare che era l’unico che conoscesse a cui piacevano questo genere di macchine. «Forse dovresti scriverci un libro».

E fu così che cominciò la stesura del romanzo Bomber.

Ora non resta che leggerlo.

8 Commenti

  1. Michela
    11 febbraio 2011 alle 20:45 Rispondi

    O.O

    E’ mio. Domani. U_U

  2. Daniele Imperi
    11 febbraio 2011 alle 21:16 Rispondi

    Ti piace questo genere?

  3. Michela
    11 febbraio 2011 alle 21:27 Rispondi

    Per la verità impazzisco all’idea che sia il primo libro scritto con un computer, e se ho capito bene, anche sui computer :)

    Poi Deighton non lo conosco, direi che è una lacuna che devo colmare… e per finire, come sapevano scrivere e fare film negli anni ’70 non l’ha più saputo fare nessuno :)

    Non impazzisco per i libri ambientati durante la guerra, a parte quelli di Follett che erano davvero meritevoli, ma sospetto che questo possa essere molto valido.

  4. Daniele Imperi
    11 febbraio 2011 alle 21:33 Rispondi

    No, non è sui computer, è sulla Seconda Guerra Mondiale, sul bombardamento della Germania da parte della RAF :)

    Sugli anni ’70 hai ragione.

  5. Il primo romanzo dattiloscritto
    28 aprile 2011 alle 05:04 Rispondi

    […] parlato, tempo fa, del primo romanzo scritto al computer, con un programma di videoscrittura, quindi. Oggi torno più indietro nel tempo e vi segnalo il […]

  6. ferruccio
    28 aprile 2011 alle 12:57 Rispondi

    Io te lo copio, questo post:-)

  7. Daniele Imperi
    28 aprile 2011 alle 13:14 Rispondi

    Arrivi qui con due mesi e mezzo di ritardo :P

  8. ferruccio
    1 maggio 2011 alle 14:42 Rispondi

    Preso come sono dai miei primati, certe cose scivolano addosso:-)

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.