Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Come creare un piano di marketing per un libro #5 – La promozione online

Come creare un piano di marketing per un libro #5 – La promozione online

Accanto alla promozione tradizionale, nel piano di marketing editoriale devono essere considerati, vista l’epoca in cui viviamo, gli interventi online, attraverso una serie di piattaforme, servizi, strumenti che il web mette a disposizione e che permettono di raggiungere in breve tempo un vasto pubblico e potenziali lettori.

La promozione online deve vedere editore e scrittore uniti per un fine comune: quello di vendere più copie del libro, grazie alla diffusione di informazioni che riconducono a entrambi. Editore e autore hanno a disposizione strumenti e piattaforme in grado di portare visibilità a entrambi.

La promozione da parte dell’editore

La casa editrice per prima deve provvedere alla promozione del libro. Nella realizzazione del piano di marketing vanno considerati tutti i metodi in cui il libro può essere promosso da parte dell’editore. Ho individuato tre strumenti di comunicazione che permettono differenti soluzioni.

  1. Piattaforme necessarie a stabilire una presenza online della casa editrice.
  2. Social media utili a consolidare e diffondere tale presenza.
  3. Tecniche di web marketing per la promozione vera e propria.

Piattaforme necessarie

Nell’era del web una casa editrice ha bisogno di creare una sua presenza online, attraverso la realizzazione di un sito, che mostri le sue caratteristiche e il suo catalogo, e un blog, con cui diffondere informazioni e dialogare coi lettori.

Quanti luoghi virtuali potrà avere una casa editrice per realizzare la sua presenza online e utilizzarla per la promozione dei libri?

  • Sito
  • Blog
  • Forum
  • E-commerce

In funzione delle piattaforme che possiede, e delle potenzialità offerte da ognuna, nel piano di marketing saranno elencate le possibili soluzioni da adottare.

Social media

Un editore dovrà essere presente nei principali social media esistenti, almeno in quelli che realmente possano portare a evidenti risultati.

  • Facebook
  • Linkedin
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest

Quali di questi media sociali sono adatti per la casa editrice? In quanti e quali di queste piattaforme sociali è presente la concorrenza e come agisce? Come si comportano i lettori e il pubblico in generale nei profili sociali delle altre case editrici?

Tecniche di web marketing

Il marketing online prevede una serie di interventi che permettono la rapida diffusione di un libro e che vanno analizzati nel piano di marketing, in modo da capirne le potenzialità e da organizzare il lavoro in modo sistematico e fruttuoso.

  • Comunicati stampa per diffondere qualsiasi notizia inerente alla casa editrice.
  • Newsletter per avvisare i lettori dell’uscita del libro e degli eventi a esso legato.
  • Email marketing per acquisire nuovi lettori.
  • Book trailer per essere presenti su altri canali e fidelizzare i lettori.
  • Pubblicità online per promuovere un libro attraverso banner su altri siti.
  • Campagne Adwords per inserire annunci pubblicitari nei risultati delle ricerche.

La promozione da parte dell’autore

Anche lo scrittore ha le sue armi per poter migliorare la diffusione delle proprie opere. Nel piano di marketing, quindi, andranno considerati anche gli interventi che potrà operare l’autore.

Per l’autore esistono due differenti tipi di interventi, diretti e indiretti. I primi vedono l’autore dare un contributo in prima persona dove ha il pieno controllo della situazione, i secondi, invece, lo vedono come ospite altrove, per ampliare il proprio pubblico e farsi conoscere. Una sorta di pubblicità indiretta al libro.

Interventi diretti

  • Sito e blog per pubblicare la propria biografia e segnalare le proprie opere.
  • Social network in cui divulgare sia il suo nome sia i libri pubblicati.
  • Profilo in vari social letterari come Anobii e Goodreads, scrivendo recensioni per far conoscere il proprio nome e le proprie opere.
  • Giveaway per regalare una copia autografata del proprio libro e ricavare traffico e lettori.

Interventi indiretti

  • Article marketing: scrivere articoli informativi e pubblicizzare in firma il proprio libro.
  • Guest post: scrivere articoli a tema per blog e ottenere una mini biografia a fine articolo, dove parlare delle proprie pubblicazioni.
  • Interviste: sia generiche sia specifiche su un’opera portano a diffondere il libro.
  • Blog tour: creato appositamente per parlare del libro in vari blog letterari.

5 Commenti

  1. Come creare un piano di marketing per un libro: la promozione online | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
    11 giugno 2012 alle 09:06 Rispondi

    […] background-position: 50% 0px ; background-color:#222222; background-repeat : no-repeat; } pennablu.it – Today, 9:06 […]

  2. Romina Tamerici
    11 giugno 2012 alle 12:43 Rispondi

    Questo post è davvero una miniera di informazioni. La cosa più bella è vedere che ci sono tantissimi link a post che ho già letto qui e apprezzato molto e di cui di certo farò tesoro se (versione pessimista) o quando (versione ottimista) pubblicherò il mio prossimo libro. Diciamo che questo post è un’utile organizzazione di tanti altri contenuti, un bel quadro della situazione per aver chiaro quanto c’è da fare, con tante altre informazioni in più. Ottimo lavoro!

  3. miriux
    18 settembre 2012 alle 17:34 Rispondi

    Grazie per tutte queste informazioni cosi utili. Vorrei chiederti se puoi suggerirmi un caso reale italiano di una casa editrice che applica queste strategie di web marketing. Grazie

    • Daniele Imperi
      18 settembre 2012 alle 17:58 Rispondi

      Non ne conosco, mi dispiace :) O, meglio, non sono informato su come si muovano le case editrici italiane in questo senso.

  4. Valentina Bortoletto
    29 ottobre 2012 alle 13:24 Rispondi

    Segnalo il caso di una piccola casa editrice trevigiana (Enjoy Edizioni – FB https://www.facebook.com/casaeditriceenjoyedizioni) che sta cercando, piano piano, di attuare una strategia di Social Media Marketing, attraverso la presenza sui social network, blog ecc.

    Questa “guida” è davvero utile, una ricca risorsa di informazioni! Mi servirà per la stesura della mia tesi di laurea :)

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.