Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Perché leggo…

Perché leggo...Dalla prossima settimana parte una seconda serie di post, dedicati alla lettura, o meglio alle mie letture. Si tratta del perché io leggo alcuni generi letterari e non altri, una sorta di excursus nelle mie letture preferite.

Per ogni genere che analizzo cerco di dare una spiegazione della passione che mi spinge a leggerlo, facendo anche riferimento ad alcune letture precise e segnalando così alcuni romanzi che sono stati per me la chiave d’accesso a quel genere.

I post sono in tutto 16 e inizieranno il 21 settembre e arriveranno fino al 1° febbraio 2013, ogni venerdì un articolo dedicato a un genere preciso. Saltano alcuni venerdì per via della rubrica sulla letteratura e il cinema.

Elenco degli articoli sulle mie letture preferite

  1. 21/9 Perché leggo il fantasy
  2. 28/9 Perché leggo la fantascienza
  3. 5/10 Perché leggo il post-apocalittico
  4. 19/10 Perché leggo l’horror
  5. 26/10 Perché leggo i classici
  6. 2/11 Perché leggo romanzi storici
  7. 16/11 Perché leggo l’avventura
  8. 23/11 Perché leggo lo spionaggio
  9. 30/11 Perché leggo il thriller
  10. 7/12 Perché leggo saggi storici
  11. 21/12 Perché leggo i gialli
  12. 28/12 Perché leggo libri per bambini
  13. 4/1 Perché leggo fiabe e favole
  14. 18/1 Perché leggo i racconti
  15. 25/1 Perché leggo libri documento
  16. 1/2 Perché non leggo più fumetti

12 Commenti

  1. Carlo
    13 settembre 2012 alle 07:34 Rispondi

    Ciao, leggendo l’elenco dei tuoi “perché leggo” mi viene da pensare che potrei fare gli stessi post speculari, sul “perché non leggo” quei generi! Abbiamo gusti molto diversi, ma leggerò con attenzione i tuoi post… Ciao! :)

    • Daniele Imperi
      13 settembre 2012 alle 08:25 Rispondi

      E peché non scriverli? Io ne ho inseriti parecchi, a questo punto mi chiedo: “che leggi, Carlo?” :D

  2. ferruccio
    13 settembre 2012 alle 09:47 Rispondi

    Maddo’ ne hai di cose da dire:-)

  3. ferruccio
    13 settembre 2012 alle 09:47 Rispondi

    e da leggere:-)

  4. Daniele Imperi
    13 settembre 2012 alle 09:55 Rispondi

    ferruccio

    e da leggere:-)

    Sicuro :)

  5. Lucia Donati
    13 settembre 2012 alle 16:46 Rispondi

    Vedo poca saggistica, se si fa eccezione per i saggi storici. Secondo me un buon saggio (magari di divulgazione scientifica) potrebbe essere utile, ad esempio, per scrivere di fantascienza. Testi di psicologia infantile possono servire per scrivere storie per bambini. Saggi sulla scrittura creativa e non, sono utili per la scrittura in generale. Che ne pensi?
    Per il resto, complimenti…si sapeva che le tue letture spaziano tra molti generi.

    • Daniele Imperi
      13 settembre 2012 alle 17:09 Rispondi

      Sì, hai ragione, manca altra saggistica. Finora ho solo letto saggi storici, ma di certo quelli che hai menzionato sono utili.

  6. Lucia Donati
    13 settembre 2012 alle 18:38 Rispondi

    Ci ho fatto caso perché io preferisco la saggistica. Invece a me manca di leggere ancora tanta letteratura…ma cercherò di rifarmi. I tuoi consigli in proposito mi interessano sempre. Adesso sto leggendo Pirandello (Suo marito).

    • Daniele Imperi
      13 settembre 2012 alle 18:45 Rispondi

      Ho però saggistica su leggende e mitologie, utile per scrivere fantastico.

  7. Lucia Donati
    13 settembre 2012 alle 22:00 Rispondi

    Che strano, proprio prima pensavo di scrivere un post su miti e leggende e paragonarli a…(mistero: se lo scriverò…lo leggerai)! Vero: prima non avevo pensato (mi era sfuggito!)al fantastico e all’utilità di leggere miti e leggende come fonti di ispirazione per quel genere. Io possiedo due raccolte di miti e leggende (una sul medioevo e una sulla Transilvania).

  8. Romina Tamerici
    14 settembre 2012 alle 08:54 Rispondi

    Bellissima rubrica! Non vedo l’ora di leggere i post!

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.