Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Leggere cinque libri insieme fa bene alla lettura?

LibriLeggo normalmente la sera, un’ora circa prima di andare a letto. Ma mi sembrava poco, soprattutto perché un’amica, saputo quanti libri posseggo, mi ha fatto capire che per leggerli tutti dovrei campare fino a ben oltre un secolo…

Così, fatti due calcoli, ho deciso di leggerne ben cinque, ripartiti così: due la sera, il resto prima di cena. Il risultato, però, è che uno è rimasto a vegetare, mentre gli altri sono stati finiti e sostituiti.

Ho quindi deciso di ridurre il numero a tre. Penso che la lettura ne guadagni, posso dedicare a ogni libro più tempo, assaporarlo meglio, portarli avanti tutti senza perderne nessuno per strada.

Un tempo ero contrario a leggere più di un libro per volta, convinto che le letture si sarebbero in un certo senso “accavallate”, non permettendomi di seguirne bene le trame e gli sviluppi. Ma in fondo, nell’arco di tempo che leggiamo un libro, possiamo vedere più film, serial e magari sceneggiati, senza fare confusione.

Continuerò quindi a leggere più di un libro contemporaneamente e questo mi permetterà di conoscere meglio la mia biblioteca, di poter leggere tutti i miei libri prima di passare a miglior vita (o almeno spero…), di godere di piacevoli letture più volte al giorno.

4 Commenti

  1. Ferruccio
    2 ottobre 2010 alle 18:24 Rispondi

    Più o meno leggo allo stesso modo:-)

  2. Daniele Imperi
    2 ottobre 2010 alle 18:29 Rispondi

    Cinque libri insieme o meno? Io ormai ho ridotto a tre e ho ripreso il libro che vegetava…

  3. Propositi di lettura
    2 novembre 2010 alle 06:44 Rispondi

    […] già parlato di diminuire il numero di libri da leggere, fino a non più di tre per volta. La quantità, quindi, è stata già decisa. Ora resta da […]

  4. Lucia Donati
    2 giugno 2012 alle 23:40 Rispondi

    Anche a me capita di leggere un paio di libri per volta. Mi riesce e non mi infastidisce.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.