Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’AutoreProclamata per il 23 aprile di ogni anno, è la data in cui vennero a mancare tre grandi rappresentanti della letteratura mondiale: Shakespeare, Cervantes e Garcilaso de la Vega.

Non ribadirò come nacque quest’iniziativa, il web è pieno di informazioni su questa giornata. Vorrei invece puntare le luci su ciò che la Conferenza generale dell’UNESCO vuole promuovere:

incoraggiare tutti, e in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura e mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’umanità.

Il piacere della lettura viene sempre meno, a causa delle tante – troppe – distrazioni che il mondo moderno rigurgita nelle case della gente, primi fra tutti i videogiochi. Qualcuno sostiene che sia anche il tempo che manca, ma io non ci credo. Il tempo è sempre quello, è un’entità astratta. Il giorno è sempre formato da 24 ore e la tecnologia dovrebbe facilitare la vita dell’uomo, non complicarla.

Come festeggiare al meglio questa giornata? Iniziate a leggere un nuovo libro, anche se ne state leggendo già un altro. Oppure leggete qualche pagina in più del normale, tanto oggi è sabato e domani non si va a scuola. O magari consigliate qualche libro, che non sia quello che avete scritto voi, gli ultimi al mondo in diritto di consigliare il vostro libro.

Io oggi inizierò a leggere Il Mangianomi, chè ho bisogno di evadere verso un mondo immaginario e il fantastico aiuta sempre.

3 Commenti

  1. ferruccio
    23 aprile 2011 alle 10:18 Rispondi

    Eravamo d’accordo?

  2. Daniele Imperi
    23 aprile 2011 alle 10:22 Rispondi

    No :)

  3. Michela
    23 aprile 2011 alle 10:35 Rispondi

    Danie’ non te la prendere coi videogiochi che sembri una zia antipatica :P
    Però mi sa che hai ragione.

    Allora per questa giornata io inizierò un libro nuovo, che tanto era giusto ora, e porterò in bookcrossing i due che non sono riuscita a lasciare all’AperiBook, “Miliardi di tappeti di capelli” e “Zia Mame”. (E me ne prenderò uno in cambio :D)

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.