Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Le ferie estive del blog ad agosto

Le ferie estive del blog

Lo scorso anno avevo deciso di diminuire le pubblicazioni nel blog e l’ho annunciato parlando della pausa estiva di «Penna blu» ad agosto, che in realtà non è stata una vera pausa: ho pubblicato solo 4 articoli, tutti sulla lettura.

E quest’anno? Quest’anno la situazione è cambiata. Già a gennaio ho scelto di pubblicare un solo articolo settimanale, scelta sofferta ma necessaria. Ma ad agosto la mia decisione è di chiudere il blog e riprendere a settembre.

Un po’ il caldo, che mi rende insopportabile stare al computer e ragionare e scrivere e progettare, e un po’ la voglia di staccare e di essere libero mi vedono costretto a una pausa nel mese peggiore dell’anno (per me, s’intende).

Impossibile rispondere ai commenti

Se sarò fuori, non potrò rispondere ai commenti quest’anno, primo perché a oggi sono ancora senza sim nel cellulare e secondo perché, anche se ne avrò una, sarà una sim a consumo, e con traffico dati bloccato. Quindi non potrò accedere alla rete, né la rete potrà accedere a me.

Più tempo per scrivere narrativa

Giorni fa ho inviato il racconto di fantascienza all’editore e se sarà accettato, ne parlerò a tempo debito. Nel frattempo ne ho finito di scrivere un altro, sempre di fantascienza, poi ho scritto quello per il bando della terza antologia solidale lanciato da Serena e ne ho iniziato un altro, che posso classificare come apocalittico. E poi i due racconti precedenti avrebbero bisogno di una revisione. Nel frattempo è nata un’altra idea e ho buttato giù qualche appunto.

E poi c’è il romanzo, bloccato da parecchie settimane. Il romanzo che aveva sostituito P.U. e che a tutt’oggi non so se continuare o meno. Per P.U. ho dei libri da leggere per la documentazione, tutti comprati tranne uno, più da sviluppare l’ambientazione di una delle storie, che era molto carente. Che fare dei 2 romanzi? Serve tempo per riflettere.

E tempo per pensare alla prossima annata del blog

Il 1° settembre saranno 7 anni di Penna blu. Cade di venerdì e quindi ci sarà un post straordinario, visto che ora pubblico di giovedì.

Crisi del settimo anno? Sì, c’è stata, visto che sono passato da due a un solo articolo a settimana. E l’ottava annata di «Penna blu»?

Ho una decina di post appuntati, che vorrei pubblicare a partire dal 7 settembre, ma vedremo. Nel frattempo spero arrivino altre idee.

E se non sapete che fare del vostro blog ad agosto, ecco…

… due letture utili sul blogging estivo

  1. Usa l’estate per migliorare il tuo blog: dopo le pulizie di primavera arrivano le ristrutturazioni estive.
  2. Come gestire il blog nei mesi estivi: interrompere le pubblicazioni? Anticipare la scrittura dei post? Qui alcuni consigli su come districarsi nel blogging estivo.

E con questo vi auguro buone vacanze e ci rileggiamo il 1° settembre.

65 Commenti

  1. Grilloz
    27 luglio 2017 alle 07:14 Rispondi

    Eh, non vale, c’è gente che ad Agosto lavora :P
    Buone ferie ;)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:19 Rispondi

      Anche a me toccherà fare qualcosa ad agosto, e poi quando vado in campagna, lavoro stesso, mica me ne sto a prendere il sole :D
      Buone vacanze, quando le farai.

      • Grilloz
        27 luglio 2017 alle 10:37 Rispondi

        Grazie, anche se ormai devo aspettare il natale :P

  2. von Moltke
    27 luglio 2017 alle 07:17 Rispondi

    Mi dai un certo rammarico, con questo annuncio. Io non sapevo che quella del post a settimana fosse una regola, essendo entrato solo qualche mese fa, e nel blog, e nel mondo degli aspiranti scrittori (nel senso che aspirano a farsi pubblicare), e già uno solo mi pareva poco. Figuriamoci zero per un mese.
    Anch’io ho appena mandato ad un ristretto gruppo di editori il mio thriller storico. Ho anche rinviato, dopo una robusta rilettura/revisione, il romanzo fantastico/apocalittico (vedo che c’è anche la tua concorrenza, in questo campo), e ora, senza i tuoi post, l’attesa sarà anche più snervante.
    Per fortuna, il 19 Agosto sarò fuori dal mondo civilizzato, e in una situazione in cui avrò altro a cui pensare. Anch’io stacco, un po’ come te, e parto per l’Islanda, a realizzare un vecchio sogno. Niente telefono, niente internet, e niente gente. Neppure l’ansia del rientro: mi sono licenziato, così potrò sentirmi libero nel senso più profondo della parola. Mi accompagnerà solo un volume di J.L. Borgés, che ogni grammo di troppo mi sfiancherebbe. Quando, e se, tornerò, a Settembre inoltrato, sarai tornato anche tu. Lodo molto la tua scelta di azzerare internet e ridurre al minimo il disturbo del cellulare. Ormai dobbiamo combattere per ritagliarci uno spazio in cui vivere nella realtà concreta.
    Buone vacanze, e buone letture!

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:22 Rispondi

      Un solo post a settimana anche per me non è il massimo per un blog, ma preferisco così che trovarmi con l’acqua alla gola perché non so che scrivere.
      La mia concorrenza non la calcolare, ché io sono lentissimo in narrativa, se non si è capito :D
      In Islanda ci sono stato nel 2006 e ci tornerò. Uno dei posti più belli visitati.
      Per me la tecnologia ha invaso fin troppo le nostre vite, quindi vorrei tagliarla ancora in futuro.
      Buon viaggio, allora, e a settembre :)

  3. Ombretta
    27 luglio 2017 alle 08:00 Rispondi

    Ciao Daniele, ti auguro una buona estate…quanto meno di non soffrire troppo😁

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:23 Rispondi

      Ciao Ombretta, buona estate anche a te :)

  4. Barbara
    27 luglio 2017 alle 08:38 Rispondi

    Ciao Daniele, ti auguro buone vacanze e che la creatività sia con te! <3

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:23 Rispondi

      Ciao Barbara, grazie e buone vacanza anche a te :)

  5. Caterina
    27 luglio 2017 alle 08:41 Rispondi

    Che dire? Ci mancherai! Fai bene però e ti capisco. In bocca al lupo per tutti gli altri progetti. Tifo per te :)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:28 Rispondi

      Grazie :)
      Tu pubblicherai ad agosto?

      • Caterina
        27 luglio 2017 alle 11:59 Rispondi

        Sì. Alla fine pubblicando un solo post a settimana ho tempo per organizzarmi. Scriverò di cose light e seguirò l’ispirazione del momento. Intanto comincio a pensare alla programmazione autunnale. Ho la testa in vacanza, anche se in vacanza non ci andrò. Faccio del mio meglio per essere qui, ma sono chiaramente “altrove”. ;)

        • Daniele Imperi
          27 luglio 2017 alle 12:04 Rispondi

          Persa nei libri e nelle favole dei vari paesi :D

  6. Cristina De Bernardis
    27 luglio 2017 alle 09:11 Rispondi

    Buone vacanze! Solo da pochi giorni ho scoperto il tuo blog e mi piace molto. Passerò il mese di agosto a leggere tutti gli arretrati che mi sono persa fino ad ora! Ciao

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:28 Rispondi

      Ciao Cristina, grazie e benvenuta nel blog.
      E buona lettura, anche! :)

  7. Silvia
    27 luglio 2017 alle 09:15 Rispondi

    Buone ferie, caro. Ti aspettiamo a settembre più pimpante che mai. ;)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:29 Rispondi

      Buone ferie anche a te, e speriamo di tornare pimpanti :)

  8. Chiara (Appunti a Margine)
    27 luglio 2017 alle 09:54 Rispondi

    Anch’io credo che chiuderò il blog per qualche settimana, ma non so ancora di preciso quante. :)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:29 Rispondi

      Eh, ma devi decidere in fretta, agosto è in arrivo :D

      • Chiara (Appunti a Margine)
        27 luglio 2017 alle 10:32 Rispondi

        Più che in fretta, visto che da calendario editoriale aggiornerò il blog oggi pomeriggio. :D
        è comunque probabile che durante il mese di agosto tenga libera l’iniziativa #imieiprimipensieri e sospenda i post “ufficiali”. Quindi, aggiornerò random. Intanto, non andrò in vacanza.

        • Daniele Imperi
          27 luglio 2017 alle 10:33 Rispondi

          Non vorrei essere nei tuoi panni :D
          Nessuna vacanza? Neanche a settembre?

        • Chiara (Appunti a Margine)
          27 luglio 2017 alle 10:37 Rispondi

          Non so se hai letto sul blog che ho chiesto il part-time in ufficio per lavorare autonomamente. Quindi, andrò in ferie dal lavoro “ufficiale” ma mi dedicherò (seppur non a pieno regime) al mio lavoro nuovo, perché ho necessità di integrare presto la parte di stipendio che sono andata a perdere. Fortunatamente vivo in una località turistica, così potrò comunque andare al mare e rilassarmi un po’. Ho in programma un weekend nella casa di campagna, e un ponte sul lago di Garda, ma si toccherà di brevissime toccate e fuga. :)
          Se il lavoro ingrana bene, partirò a Natale. Quest’anno è andata così. è stata una mia decisione, e non me ne pento. :)

          • Chiara (Appunti a Margine)
            27 luglio 2017 alle 10:37 Rispondi

            Errata corrige: si tratterà *

          • Daniele Imperi
            27 luglio 2017 alle 10:42 Rispondi

            Sì, avevo letto del part-time. Va be’, anche dei fine settimana fanno comunque bene :)

            • Chiara (Appunti a Margine)
              27 luglio 2017 alle 11:31 Rispondi

              Sì, vero. A fine giugno sono stata qualche giorno a Roma, con il pretesto di accompagnare il mio compagno per il Birroforum (lavora in un birrificio ed era lì con lo stand). L’ultima e unica volta che ci ero stata era febbraio e diluviava. Ho visto i due lati della medaglia. Solo pochi giorni, ma rigeneranti. Amo quella città, vorrei andarci a vivere… anche se forse non sarai d’accordo. :D

              • Daniele Imperi
                27 luglio 2017 alle 11:32 Rispondi

                Ahah, no, non sono decisamente d’accordo sul vivere a Roma, che peggiora ogni giorno. Ma “de gustibus…” :D

  9. Elena
    27 luglio 2017 alle 10:19 Rispondi

    Ciao Daniele, hai anticipato di un giorno il mio post su come cambierà “Volpi ce camminano sul ghiaccio” questa estate. Sono anche io un po’ stanca e capisco il tuo bisogno di una pausa di rigenerazione. Spero di essere benedetta come sei stato tu dalla fortuna dello scrittore, perché vedo che la tua scelta, seppure sofferta, di ridurre a un solo post a settimana ti ha in realtà consentito di scrivere, completando un racconto e ,andandolo all’editore! In bocca al lupo!
    E chissà, magari riprenderai a scrivere il tuo romanzo.
    Io ho deciso di pubblicare in modo programmato un racconto una volta a settimana, a puntate, ho già cominciato. Una sorta di beta reading collettivo: lavorerò con chi ci sarà a leggere al fine di migliorarlo e migliorare la mia scrittura. MI serve anche per la seconda revisione del mio secondo romanzo ;)
    Se poi mi riuscisse di capire che fare con Velaleggera, sarei a cavallo!
    In ogni caso, non mi fermo ma rallento. Altrimenti sarà difficile presentarmi a settembre frizzante e alleggerita come vorrei…
    Buona estate!

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:32 Rispondi

      Ciao Elena, i racconti non mi preoccupano, si scrivono in breve tempo, sono i romanzi che non riesco a completare :D
      Per il romanzo P.U. sto leggendo dei libri per la documentazione, ora.
      I racconti a puntate volevo metterli, ma prima di tutto devo scriverne di abbastanza lunghi e poi secondo me la gente si perde per strada.
      Buona estate anche a te :)

  10. Maria Teresa Steri
    27 luglio 2017 alle 10:51 Rispondi

    Alla fine ha ceduto anche Pennablu! Prendere una pausa è sempre salutare, tornerai senz’altro più in forma e con nuove idee. Magari riprendi anche a scrivere il romanzo. Io chiudo dalla prossima settimana. La pausa sarà soprattutto da internet, ogni tanto è vitale per me stare lontana dalla rete e dedicarmi ad altre cose. Buone vacanze!

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 10:58 Rispondi

      Doveva succedere prima o poi! :D
      Non esiste solo la rete, ma questo ben pochi lo capiscono.
      Buone vacanze anche a te.

  11. Bonaventura Di Bello
    27 luglio 2017 alle 11:11 Rispondi

    Relax. Enjoy. But first of all.. switch off. :)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 11:22 Rispondi

      Il problema, quando stacchi, è riuscire poi a riattaccare :D

  12. Nani
    27 luglio 2017 alle 11:55 Rispondi

    Cavolo! Io seguo quattro blog. Uno ha gia’ chiuso per ferie. Il secondo sei tu… va a finire che mi tocca cercarne altri oppure mettermi sotto e finire le tremila revisioni pendenti. Ok, so gia’ cosa mi dirai. 😆

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 12:03 Rispondi

      Meno blog da seguire, più tempo per le tue cose :D

  13. MikiMoz
    27 luglio 2017 alle 12:27 Rispondi

    Buone vacanze, Sandokan!
    Se passi in zona fammi un fischio! :)
    Io ho scelto di alleggerire molto con le pubblicazioni, ma non ho voluto chiudere del tutto se non a periodi (ossia quando sono proprio in vacanza^^)

    Moz-

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 12:54 Rispondi

      Buone vacanze, Moz!
      Quando m’inabruzzerò di nuovo, ti avviso :D

  14. Nuccio
    27 luglio 2017 alle 12:48 Rispondi

    “Io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro. Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa. Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.” Seneca

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 12:55 Rispondi

      Seneca mi piace, ma purtroppo il presente non esiste. Si vive in un continuo passaggio dal passato al futuro.

      • Nuccio
        27 luglio 2017 alle 12:59 Rispondi

        Perciò è più difficile. E poi, se vogliamo essere disfattisti: ero quello che tu sei; sono quel che tu sarai. Buone vacanze! Eh, eh, eh!

      • MICHÉ MICHÉ
        27 luglio 2017 alle 19:56 Rispondi

        Ho letto alcuni saggi sul buddismo e, secondo la loro concezione della vita, a non esistere sono invece passato e futuro, mentre il presente sì.
        E pare che l’unico modo per slegarsi dal passato, non temere più il futuro e vivere nel presente, sia distaccarsi dai beni materiali.
        Liberandoci delle cose che possediamo, che in realtà ci posseggono e ancorano al passato, nessun evento futuro ci incuterà più paura, anzi, svilupperemo uno spirito adattivo senza precedenti.

        Peraltro, in un saggio di psicologia sulla felicità, lessi che il nostro Io è tutt’altro che rigido, al contrario, è piuttosto elastico, e si rimpicciolisce o ingrandisce in base al numero di cose o persone che entrano nella nostra vita.
        E più cose e persone vi entrano, più l’area sotto il nostro controllo si espande, e ciò comporta ansie, timori, insicurezze, e la nostra autostima va K.O.
        La soluzione è ovvia: disfarsi dei beni superflui per restringere il nostro io e acquisire maggiore sicurezza. Alle persone sicure di sé il futuro non fa paura, sanno, consapevolmente o no, che in un qualche modo se la caveranno. xD

        Mi fermo. Ciao Daniele, buone vacanze campagnole. xD

        • Daniele Imperi
          28 luglio 2017 alle 07:22 Rispondi

          Il buddismo non è una scienza, però :)
          Sono d’accordo invece sulla tesi del saggio di psicologia.
          Buone vacanza anche a te :)
          PS: ho iniziato a leggere il libro di Sepp Holzer.

          • MICHÉ MICHÉ
            28 luglio 2017 alle 10:08 Rispondi

            Lo so lo so che il buddismo non è una scienza. xD
            Difficile essere in disaccordo, vero? Solo a pensare che qualcuno possa rubarti o bruciare tutti i tuoi libri, non fa nascere in te sentimenti di rabbia o ansia? Se la risposta è sì, allora hai allargato un po’ troppo l’area del tuoi IO.
            Personalmente se qualcuno osasse anche solo immaginarlo, di rubarmi o bruciarmi tutti i libri che POSSEGGO, imbraccerei la lupara. xP
            Il libro è La felicità di Paolo Legrenzi, psicologo, leggo su Wikipedia: ”Noto a livello internazionale nel campo della psicologia cognitiva”.

            PS E’ un libro eccezionale, ti darà soddisfazione. Io ho già iniziato a stravolgere la faccia del mio terreno; mi sto impegnando a trasformarlo da una superficie piana a una collinare piena di fosse e bancali(sinergici) mischiati con Hugelkultur: quelle che nella traduzione italiana, del libro di Sepp Holzer, sono chiamate aiuole a cumulo.
            Sto po’ po’ di lavoro massacrante(per fortuna si fa solo una volta ogni 30-40 anni) ”solo” per aumentare la superficie del terreno coltivabile di un 20-30% e rendere resiliente la foresta(le foreste naturali sono tutt’altro che pianeggianti). xD

            Comunque io sto leggendo il secondo volume di Edible Forest Gardens; il primo non mi ha entusiasmato tanto, mentre il secondo è WOW. xD
            Tu mi chiedesti che piante crescerebbero all’ombra, magari densa, delle chiome degli alberi, e a me erano venute in mente solo piante sciafile come il ribes, fragole, vari frutti di bosco, ma l’autore di questo libro geniale ha scritto che posizioni simili sono adatte alla coltivazione dei funghi che necessitano di ombra e umidità. xD
            Quindi sotto gli olivi una bella coltivazione di funghi, inoculati su tronchi di legno, sarebbe l’ideale. A te piacciono i funghi, vero? xD
            Naturalmente Sepp Holzer ha dedicato anche un capitolo ai funghi. :P

            Mi fermo, scrivo sempre troppo. -___- Ciao! xD

            • Daniele Imperi
              28 luglio 2017 alle 10:18 Rispondi

              Io imbraccerei un bazooka, invece :D
              Il libro di Sepp è interessante, ma finora ha solo nominato tecniche e strutture, senza dire come fare. Aiuola a cumulo: interessante, ma non so come si realizza. Trappola termica: idem.
              Sì, i funghi mi piacciono, e mi piacerebbe iniziare a coltivarli, se spiega come fare :)

              • MICHÉ MICHÉ
                28 luglio 2017 alle 10:40 Rispondi

                Parafrasando Umberto Eco: ”Non è importante sapere come, ma lo è di più sapere che esiste, cosa cercare”. xD
                Proseguendo nella lettura spiegherà come realizzarle. Per farti un’idea, cerca su google immagini e youtube: Hugelkultur. Sono molto semplici da fare, e poi ognuno le personalizza. Io ad es. ho intenzione di accatastare la legna, e poi di ricoprirla di di erbacce, foglie e terra. Infine, per fertilizzarla pianterò sopra fagioli, ortica e prezzemolo. xD
                Sulle trappole termiche ci ho capito poco anch’io, devo informarmi meglio, ma credo che tra esse si possano includere le pietre e laghi\stagni\pozze d’acqua: che assorbono e rilasciano calore. *Dubbioso* :\

                Coltivarli è semplice, o acquisti il micelio fresco oppure, più facile ancora, dei chiodi di micelio. Evita come la peste quello secco. xD
                Nel libro Holzer ne parla, e anche su youtube trovi vari tutorial sull’argomento(quando potrai cerca Chiodi Micelio). xD

                Un consiglio, come ti ho suggerito sopra, ai libri integra le ricerche su google, google immagini e youtube. Un conto è leggere e immaginare, un altro è vedere.
                Sapendo cosa cercare sarà una passeggiata. xD

                • Daniele Imperi
                  28 luglio 2017 alle 11:06 Rispondi

                  Bene, grazie, proverò presto a fare anch’io un’aiuola a cumulo e una piccola coltivazione di funghi :)

                  • MICHÉ MICHÉ
                    28 luglio 2017 alle 11:14 Rispondi

                    Per entrambe ti serve la legna: due piccioni con una fava. xD
                    Buon lavoro allora. Cius. xD

  15. Francesco Magnani
    27 luglio 2017 alle 14:33 Rispondi

    Ciao Daniele, buone vacanze ;)

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 15:03 Rispondi

      Buone vacanze anche a te, Francesco :)

  16. Barbara
    27 luglio 2017 alle 15:14 Rispondi

    Buone vacanze! Nonostante quest’anno il caldo e il lavoro mi stiano parecchio tentando per la sospensione del blog, webnauta continua a veleggiare. Ci saranno varie fermate in cantiere perché il piano di navigazione prevede una ristrutturazione in più tappe, ma -spero!!- i lettori non dovrebbero accorgersene. Ho alleggerito parecchio il calendario: a giugno avevo tre mesi di post programmati (ma non ancora scritti) e alla fine li ho spostati tutti da settembre, introducendo articoli più leggeri, qualche volta anche guest post dell’ultimo minuto per imprevisti lavorativi. Idee ne ho ancora tante (e mi pare strano…) ma non ho sempre il tempo di svilupparle tutte.
    E comunque in linea di massima ho deciso di fermare i racconti finché non termino la prima stesura del romanzo. Non posso più rimandare, eh!

    • Daniele Imperi
      27 luglio 2017 alle 15:19 Rispondi

      Buone vacanze anche a te e buona stesura! È il caldo che ammazza le idee :)

  17. luisa
    27 luglio 2017 alle 23:54 Rispondi

    Considerando l’ora e il tuo “chiuso per ferie” e probabilmente leggerai questo mio post al tuo ritorno?
    Passato bene le tue vacanza attive? raccontaci la cosa più bella del tuo mese di Agosto
    Ciao con sorpresa a Settembre :-)

    • Daniele Imperi
      28 luglio 2017 alle 07:23 Rispondi

      Ma non parto ora :D
      Però ho letto adesso il tuo commento, ché dalle 18 io sono chiuso e riprendo le attività al mattino.

  18. Emilia
    28 luglio 2017 alle 08:34 Rispondi

    Buone vacanze romane, in compagnia di Audrey!

    • Daniele Imperi
      28 luglio 2017 alle 09:03 Rispondi

      Grazie Emilia, buone vacanze anche a te :)

  19. Roberto
    28 luglio 2017 alle 13:49 Rispondi

    Buone vacanza di scrittura!

    • Daniele Imperi
      28 luglio 2017 alle 14:28 Rispondi

      Grazie Roberto :)
      Buone vacanze anche a te.

  20. Mirko
    28 luglio 2017 alle 15:55 Rispondi

    Ciao Daniele, un po’ di vacanze per rigenerarsi sono utili. Buone vacanze.

    • Daniele Imperi
      28 luglio 2017 alle 16:11 Rispondi

      Hai ragione, buone vacanze anche a te.

  21. Grazia Gironella
    28 luglio 2017 alle 20:33 Rispondi

    Buona pausa, Daniele! Ci si ritrova qui. :)

    • Daniele Imperi
      31 luglio 2017 alle 07:03 Rispondi

      Buona pausa anche a te e a settembre :)

  22. Cristina
    29 luglio 2017 alle 13:19 Rispondi

    E’ una grande novità questa tua chiusura in toto del blog! Comunque hai tutta la mia approvazione. Io chiudo da oggi, anche se continuerò a visitare i blog altrui, anche se sporadicamente. Buona sosta prolungata e meritata. :-)

    • Daniele Imperi
      31 luglio 2017 alle 07:03 Rispondi

      Eh, sì, quest’anno c’è la novità :D
      Buona sosta.

  23. Elisa
    30 luglio 2017 alle 13:06 Rispondi

    Buone vacanze allora! A settembre!

    • Daniele Imperi
      31 luglio 2017 alle 07:03 Rispondi

      Buone vacanze anche a te, Elisa :)

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.