Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Editoria e pubblicazione

Conoscere il mondo editoriale

La pubblicazione di un libro è il sogno di ogni scrittore. Conoscere tutti i passi che portano alla realizzazione di un’opera letteraria è necessario affinché lo scrittore ne capisca i meccanismi, le problematiche, i vantaggi che ne deriveranno. Ma l’editoria non è solo pubblicazione. Il mondo editoriale prevede molti aspetti e tantissime sfaccettature.

Su Penna blu si parla di pubblicazione, ma anche di esperienze editoriali, di generi letterari e personaggi della letteratura. Tutto ciò che rende completa la conoscenza dell’editoria, con articoli approfonditi che partono dall’esperienza diretta, da riflessioni, da questioni da sviluppare.

10 letture sul mondo dell’editoria

Ho selezionato dieci articoli che trattano di editoria da diverse angolazioni, dal libro alla scelta della pubblicazione e degli editori, alla lettura nell’era digitale. Si tratta di post che spaziano gli argomenti più caldi dell’editoria.

  1. Il libro come prodotto commerciale
  2. Pubblicare col self publishing?
  3. Ebook o no? Il mio punto di vista
  4. 7 motivi per non scegliere un editore
  5. Come scegliere una casa editrice: un occhio all’editing
  6. Libro da leggere: rilegato o in brossura?
  7. Attendere risposte dagli editori
  8. Opere postume: è giusto pubblicarle?
  9. Libri tabù
  10. Il codice segreto dei libri

Self publishing

Che cosa porta un autore a preferire l’autopubblicazione all’editoria classica? Il self publishing potrebbe essere visto a metà strada fra l’editoria tradizionale e l’editoria a pagamento, se non per il fatto che l’editoria a pagamento è una forma di tipografia, che nulla ha a che vedere con l’editoria vera e propria.

Benefici del self publishing

Scegliere il self publishing comporta una serie di benefici.

  1. Pieno controllo dell’opera da pubblicare: dalla grafica all’impaginazione, dalla scelta del titolo a quella del testo, alle edizioni successive.
  2. Pieno controllo delle vendite: l’autore riceve immediatamente gli introiti del libro che vende.
  3. Pieno controllo sulla distribuzione: l’autore sceglie in quali piattaforme e negozi online vendere la sua opera.

Svantaggi del self publishing

Ma il self publishing prevede anche degli svantaggi.

  1. Editing professionale: non basta la revisione del testo a opera dell’autore o di un suo amico, ma serve la revisione di un editor.
  2. Copertina e impaginazione: non c’è un grafico professionista a curare la veste editoriale del libro.
  3. Marketing editoriale: manca una strategia mirata di promozione editoriale.

Scegliere il self publishing?

Scegliere dunque il self publishing? Sì, a patto che lo scrittore impari e conosca i vari aspetti dell’editoria.

  • Qualità del testo: l’autore dovrà farsi seguire da un editor per la revisione del manoscritto.
  • Qualità della copertina: l’immagine della copertina non dovrà essere arrangiata, ma professionale.
  • Impaginazione: l’autore dovrà impaginare l’opera in modo che sia leggibile e chiara.
  • Formato: scordatevi i pdf, un vero ebook va distribuito in formato ePub e mobi. E questo richiede la conoscenza di specifici programmi di impaginazione.
  • Distribuzione: scegliere attentamente in quali siti rendere fruibile l’opera, cosa comportano, quanta visibilità danno.
  • Prezzo dell’ebook: la scelta del prezzo non è indifferente. L’autore, specialmente agli inizi, deve arrivare a un compromesso: non svalutare il suo lavoro ma essere competitivo.
  • Costi da sostenere: tutto questo comporta dei costi, delle spese che l’autore dovrà affrontare.

L’ebook dovrà competere con i libri editi dalle tantissime case editrici presenti nel mercato. Questa è la prima considerazione che uno scrittore deve fare prima di scegliere il self publishing.

Se sei interessato ad approfondire il tema dell’editoria e del self publishing – e se vuoi contribuire con tue idee ed esperienze – non perdere gli aggiornamenti del blog. La pubblicazione degli articoli è quotidiana.

I 4 aspetti dell’editoria

L’editoria si fonda su quattro aspetti fondamentali, che insieme trasformano il manoscritto di un autore in un prodotto vendibile, in un libro da leggere. Editing, produzione del libro, vendita e promozione editoriale, partecipazione a eventi sono passi da seguire per portare un manoscritto nella casa dei lettori.

#1 – Editing

L’esperienza editoriale inizia dalla fase di editing del manoscritto. Tutto ciò che viene prima, ossia la scrittura dell’opera, è frutto del lavoro dello scrittore, a cui l’editore non prende parte. Il testo va revisionato, migliorato attraverso consigli costruttivi.

Non si tratta di riscrittura, quella spetta all’autore. Si tratta di validi consigli che tendono a rendere l’opera più leggibile, vendibile, stilisticamente e strutturalmente forte e stabile.

#2 – Produzione

Parte dopo l’editing. Inizia la fase di realizzazione vera e propria del libro, cartaceo o elettronico. Grafica della copertina, delle pagine interne, impaginazione, scelta del carattere, stampa.

Il libro è quindi un prodotto commerciale a tutti gli effetti: se c’è un prezzo, significa che è un oggetto da vendere, al di là dell’aspetto e del valore letterario dell’opera.

#3 – Vendita e marketing

Appena pronto il prodotto-libro, si passa alla pubblicità, alla promozione editoriale, alla distribuzione e vendita dell’opera letteraria nelle librerie e nei negozi online, alla sua diffusione nelle biblioteche.

è una parte molto dinamica dell’editoria e anche molto variegata, da cui dipende il successo del libro. L’ultima tecnica del marketing editoriale consiste nella promozione del libro attraverso i principali social network.

#4 – Partecipazione

In un mondo sociale come quello odierno una casa editrice non può restare isolata. Parte integrante dell’editoria è dunque la partecipazione a eventi e fiere di settore, a presentazioni del libro, a incontri e dibattiti.

La partecipazione diventa un momento che unisce la crescita personale e professionale dello staff editoriale e il marketing e la vendita.

Segnalazione di libri

Come autore sei interessato alla lettura. Su Penna blu periodicamente vengono pubblicate segnalazioni di opere letterarie che potrebbero interessarti. La maggior parte dei post raccoglie quattro libri a volta, con la quarta di copertina, l’immagine della copertina e gli estremi del libro, ma alcuni libri, che si distinguono particolarmente dagli altri, sono anche segnalati con un post dedicato.

Generi letterari

Un autore deve conoscere i generi narrativi, ma scrivere senza pensare troppo al genere. La libertà di espressione deve essere massima per uno scrittore, ma allo stesso tempo bisogna essere informati su tutto ciò che ruota attorno ai generi letterari. Nel blog si parla di diverse questioni riguardanti i generi narrativi e sono stati affrontati vari dibattiti e altri appariranno.

7 letture sui generi letterari

Una selezione di sette articoli che tratta di alcuni aspetti dei generi narrativi, pone quesiti, apre discussioni sullo scopo, il futuro e il reale significato di alcuni generi.

  1. Fantasy e romanzo storico
  2. Gli obiettivi del fantastico
  3. Poe inventò davvero il genere poliziesco?
  4. Dove va la fantascienza?
  5. Il futuro del fantasy
  6. Generi letterari e lunghezza delle storie
  7. Ecopunk: sottogenere letterario

3 letture sui personaggi letterari

Anche i personaggi della letteratura sono parte del mondo editoriale, poiché senza personaggi non ci sarebbero i libri e senza libri mancherebbe l’editoria. Ho elencato tre articoli in cui analizzo alcuni fra i più famosi personaggi della letteratura classica.

  1. Chi ha scritto il romanzo King Kong?
  2. Frankenstein e Dracula
  3. Tarzan compie 100 anni

Ogni giorno Penna blu pubblica articoli su tutti i temi che riguardano la realizzazione di un libro, dalla scrittura alla promozione editoriale, dalle risorse per scrittori a questioni sulla pubblicazione e il self publishing. Resta sintonizzato con gli aggiornamenti del blog.