Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scrivere i Corti

Scrivere racconti di 200, 900 e 1800 caratteri

CortiHo deciso di partecipare alla selezione di Edizioni XII per la raccolta di racconti brevi, anzi brevissimi, Corti – Terza stagione: il ritorno dei Corti viventi. Le storie da scrivere sono di 1800, 900 e 200 caratteri, e si possono inviare tre racconti per ogni gruppo.

Scrivere un corto non è un’impresa facile, anzi. Più è corto il racconto e più è difficile scriverlo. Bisogna saper contenere tutta la storia in un ristretto numero di caratteri. Caratteri, non parole.

Racconti di 1800 caratteri

Questi racconti non mi hanno dato problemi. Dirò di più, non li ho scritti neanche, perché li avevo già pronti da alcuni mesi. Un racconto di 1800 caratteri è di circa 300 parole e io avevo scritto qualche decina di storie di 300 parole precise a cominciare dalla fine del 2009.

Così ho fatto una cernita e ho scelto la terzina per i 1800 caratteri. Ho revisionato i tre racconti e tagliato qualcosa, perché 300 parole possono anche superare i 2000 caratteri e io dovevo mantenermi al di sotto dei 1800.

Racconti di 900 caratteri

Un racconto di 900 caratteri è di circa 150 parole, anche meno. Se in una storia da 1800 caratteri posso dilungarmi in qualche descrizione, in una da 900 devo essere invece molto conciso, devo tagliare tutto il superfluo.

Non avevo racconti pronti per questa lunghezza e non ho usato quelli da 300 parole. Ne ho scritti di nuovi. Ho poi dovuto tagliare e tagliare ancora, sistemare frasi e periodi per rendere il testo chiaro e scorrevole.

Racconti di 200 caratteri

Questa è stata un’impresa. Un racconto di 200 caratteri è di 30 parole circa. Leggendo la raccolta precedente, ho notato che alcuni di quei racconti erano quasi delle barzellette. Non proprio barzellette, certo, diciamo piuttosto barzellette in forma di racconto.

Bisogna riuscire a stupire il lettore con una frase finale d’effetto. Il segreto sta nell’idea, trovarne una che rappresenti una situazione. Ecco, un racconto di 200 caratteri è soltanto una situazione, comica, surreale, macabra, esagerata, terrificante, scioccante. Ma è solo una situazione.

Ho spedito le mie tre terzine di racconti. Se qualche storia riuscirà a passare la selezione, ci sarà un post dedicato. Altrimenti, la domenica ci saranno altri mini racconti assicurati nel blog.

6 Commenti

  1. Michela
    14 luglio 2011 alle 08:09 Rispondi

    io ho 2 da 200, uno da 900 e un 1800 e nonostante sia da due settimane che ci perdo la testa non sono assolutamente riuscita a fare di più. Stasera proverò ancora, domani mando. Però mi è servito per imparare una cosa, che se ti metti lì e scrivi anche parole a caso, a forza di insistere qualcosa ti viene in mente :) prima aspettavo di pensare a una storia prima di scriverla, e non combinavo niente. Sono felicissima di aver imprato questo, è valsa la pena anche se me li scartano tutti :D

  2. Daniele Imperi
    14 luglio 2011 alle 08:50 Rispondi

    Brava, io ho fatto così con l’ultimo da 200. Mi mancava solo quello per finire i miei 9. Alla fine, a due giorni dalla scadenza, mi sono messo col foglio davanti e ho inventato. :)

  3. Gianluca Santini
    14 luglio 2011 alle 09:56 Rispondi

    Io ho inviato solo due da 900 e due da 1800. In questa terza finestra non sono riuscito a produrre nulla, quindi attendo le ultime classifiche della seconda finestra e poi stop. :)

  4. Daniele Imperi
    14 luglio 2011 alle 11:39 Rispondi

    Restiamo in attesa del responso… io sono nervoso :P

  5. Gianluca Santini
    14 luglio 2011 alle 21:55 Rispondi

    Sono uscite le graduatorie dei 900 della seconda finestra! Io sono un po più su rispetto alla prima finestra, ma ancora non abbastanza da essere arancione… La mia ultima speranza è il 1800 rimanente, poi la mia esperienza coi corti viventi finirà.. :P

  6. Daniele Imperi
    15 luglio 2011 alle 08:51 Rispondi

    Speriamo che escano presto anche quelle dei 1800 :)

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.