Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scrivere contenuti per siti sulla tecnologia

Web copywriting

La tecnologia appassiona da sempre e questo ha portato alla nascita di tantissimi siti e blog dedicati ai nuovi prodotti, dal mondo dei cellulari a quello dei videogiochi, forse i più gettonati, a quello dei computer e degli strumenti connessi.

In rete si scovano spesso annunci di lavoro per richiedere articolisti, a cui affidare la scrittura di post per blog sui vari prodotti della tecnologia, senza un preciso e ragionato progetto sulla stesura dei contenuti, che non dovrebbe mancare.

Per blog e siti del genere è necessario pianificare i contenuti dopo aver fatto una buona analisi di quanto è stato già scritto e pubblicato nel web su quegli argomenti. In questo articolo cerchiamo di ragionare su questo punto, per trovare delle idee in grado di produrre contenuti originali.

Perché scrivere contenuti in siti sulla tecnologia

L’argomento tecnologia è molto generico e potrebbe esistere una nicchia non ancora coperta da alcun sito. Nell’introduzione ho accennato ai temi più frequenti da trovare, perché forse sono alla portata di tutti, come i cellulari e i videogiochi. Perché continuare a scrivere di tecnologia?

Scrivere testi sulla tecnologia non riguarda soltanto gli appassionati della materia, ma anche chi vende prodotti tecnologici. In entrambi i casi, e a prescindere da quali e quanti prodotti si vogliano trattare, scrivere contenuti originali diventa un lavoro delicato, vista la mole di testi già prodotti.

Le aziende interessate dovranno affidarsi a copywriter in grado di scrivere articoli unici o fornire un progetto che consenta all’azienda di emergere fra i tanti risultati. I patiti della tecnologia, invece, scriveranno per puro piacere, offrendo ai lettori un quadro personale e disinteressato dei prodotti presenti nel mercato.

Cosa scrivere in siti sulla tecnologia

Un’azienda che vende prodotti tecnologici ha un limite: quello definito dai prodotti che vende. Dovrà quindi pianificare i contenuti in funzione di quei prodotti. Un appassionato può invece scegliere di dedicarsi a una nicchia, che gli permetterà di emergere più facilmente scrivendo testi su un unico argomento/prodotto.

  1. Segnalare nuovi prodotti: si tratta ovviamente di contenuti classici, notizie che posso trovarsi altrove, ma in un blog sulla tecnologia articoli del genere non possono mancare. L’importante è dare al post un’immagine personale, che renderà il contenuto unico, originale e interessante. L’azienda non può certo evitare di segnalare i nuovi prodotti che immette nel mercato e l’appassionato troverà in queste segnalazioni dei contenuti semplici da scrivere.
  2. Pubblicare istruzioni e tutorial: ogni prodotto della tecnologia si presta a più usi, che spesso sono sconosciuti o difficoltosi per la maggior parte degli utenti. Scrivere articoli sia su un uso base del prodotto sia su usi specifici di alcune funzioni (come per esempio il GPS di alcuni cellulari o anche come superare un certo livello in un gioco elettronico) rappresentano dei contenuti richiesti, che otterranno un sicuro successo.
  3. Scrivere di accessori e prodotti relativi: qualsiasi prodotto della tecnologia ha un certo numero di prodotti accessori (scanner, software e hard disk esterni per un computer, caricabatteria e auricolari per un cellulare, schede memoria e flash per macchine fotografiche). La gamma di prodotti è varia e permette di scrivere svariati articoli sull’argomento.
  4. Pubblicare recensioni di prodotti: anche questo è un contenuto classico, ma le recensioni rappresentano sempre testi originali, perché sono personali. Inoltre si possono scrivere recensioni generiche sul prodotto in sé, ma anche recensioni su specifiche funzioni del prodotto o sui suoi accessori.
  5. Realizzare video: i video sono sempre contenuti, che vanno accompagnati da testi introduttivi. Un video attira la curiosità del lettore. Si possono creare video tutorial o semplici filmati dimostrativi sull’ultimo prodotto uscito.
  6. Comparare le varie marche: scrivere post sul raffronto di uno stesso prodotto di due o più marche, recensire in genere una marca specifica, parlare della scelta di prodotti di varie marche. Sono tutti contenuti che portano visite, perché ricchi di parole chiave attinenti all’argomento del sito.
  7. Produrre schede tecniche: si tratta di post appunto tecnici, che riassumono sinteticamente e schematicamente le caratteristiche e le funzioni di un prodotto della tecnologia. Possono essere realizzate sia come semplici tabelle informative sia con l’aggiunta di considerazioni personali del blogger.
  8. Scrivere di tecnologia vintage: com’era la tecnologia negli anni ’40, ’50 e ’60? E prima ancora? Articoli che trattino di prodotti tecnologici del passato o che magari compari quei prodotti con quelli di oggi sono contenuti di sicuro interesse.
  9. Segnalare fiere sulla tecnologia: eventi sui nuovi prodotti da segnalare nel blog, ma anche articoli personali da scrivere dopo aver partecipato a queste fiere rappresentano buoni contenuti da pubblicare nel sito.
  10. Recensire siti sulla tecnologia: scrivere post sui migliori siti in cui acquistare prodotti tecnologici, su come si presentano i siti delle varie marche, su siti concorrenti perfino. Si tratta di testi che contengono parole chiave e che risultano sempre originali. In più possono attirare nuovi lettori.

Social copywriting per siti sulla tecnologia

Un argomento come la tecnologia non può non essere presente sui principali social media, perché rischia di restare nell’ombra. Nei social media i prodotti tecnologici sono molto apprezzati, sia perché utili sia perché comunque rappresentano un passatempo.

  1. Condivisione dei contenuti: intesa in entrambi i sensi. Condivisione dei propri contenuti attraverso i social media e inserimento dei bottoni di condivisione nelle pagine del sito e del blog, per permettere ai lettori di diffondere quei contenuti.
  2. Profili sui social media: creare profili e pagine sui principali social media in cui è più facile ottenere seguito, come Twitter, Facebook, Google+, e scrivere testi dedicati per aumentare la fidelizzazione dei fan.
  3. Newsletter: per le aziende che vendono prodotti della tecnologia pensare a una newsletter e a una campagna di email marketing significa costruire una continua e forte relazione col pubblico, quindi ottenere più clienti.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.