Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scrivere contenuti per siti sullo sviluppo web

Web copywriting

Lo sviluppo web racchiude moltissimi argomenti e ha visto nascere altrettanti siti e blog, sia di agenzie web sia di liberi professionisti. Gli argomenti trattati sono tutti rivolti alla realizzazione dei siti e alla loro gestione.

Scrivere contenuti per siti che si occupano di questi temi non è poi così difficile, anche se il numero di pagine esistenti è enorme e molti termini sono in inglese, fatto che comporta un inquinamento dei risultati italiani con siti esteri.

Anche questi sono argomenti tecnici, quindi saranno trattati solo dagli addetti ai lavori. Questo in un certo senso limita il numero dei risultati, ma resta sempre il fatto che bisogna scrivere contenuti originali che non potranno trovarsi altrove.

Perché scrivere contenuti sullo sviluppo web

Un’attività così eterogenea come lo sviluppo web comporta la nascita di un gran numero di figure professionali, alcune a dire il vero simili, altre che si fondono una nell’altra, altre ancora ben distinte fra loro. Queste figure devono emergere nel web e far conoscere al pubblico le loro conoscenze.

Scrivere diventa quindi un’attività necessaria e fondamentale, perché si espongono ai potenziali clienti qualifiche, esperienze, qualità che possono portare lavori. Scrivere articoli continuamente e scrivere pagine dettagliate sui servizi offerti significa tematizzare il proprio sito e apparire come professionisti preparati.

Non è giustificabile l’assenza di un sito e un blog per un professionista del web e non è giustificabile un sito di poche pagine. Si tratta si un tema in continua evoluzione e con una moltitudine di sfaccettature, di cui poter scrivere abbondantemente.

Cosa scrivere in un sito sullo sviluppo web

Lo sviluppo web include il web design, la programmazione, la scrittura del codice, le tecnologie e i programmi per realizzare effetti e trovare soluzioni a particolari esigenze, l’uso di piattaforme per la gestione dei contenuti, l’architettura dell’informazione, l’usabilità e l’accessibilità. C’è veramente tanto su cui scrivere.

  1. Codice di marcatura e CSS: un sito si regge su una struttura in HTML o XHTML e sui fogli di stile. Esistono miriadi di articoli da scrivere su problemi, soluzioni, trucchi relativi a questi linguaggi, che saranno di interesse per i profani e renderanno il professionista una figura esperta in materia.
  2. Linguaggi di programmazione: PHP, JavaScript, Perl, tanto per citarne alcuni fra i più conosciuti. Si possono scrivere articoli su snippet di codice per realizzare una particolare funzione, o creare tutorial o scrivere perfino brevi guide per conoscere a fondo un linguaggio.
  3. Design e grafica web: articoli sul web design, scrivendo quindi post su come realizzare la grafica di un sito, come implementare un gadget in un sito, come creare effetti, che programmi usare per sviluppare la grafica di un sito.
  4. CMS e problematiche sul loro uso: le piattaforme per la gestione dei contenuti, come i blog, i siti di e-commerce, ecc. Ogni CMS ha regole sue e possono sorgere tantissimi problemi sul loro uso. Si possono inoltre scrivere tutorial e guide, da riunire poi in ebook.
  5. Usabilità e accessibilità dei siti: scrivere articoli su come migliorare l’uso di un sito da parte degli utenti, per renderlo navigabile e consultabile da tutti. Argomenti che presentano sempre materia su cui scrivere, vista la nascita di CMS e piattaforme sociali.
  6. Video tutorial: anche i video fanno parte della scrittura dei contenuti. Pubblicare un video su un tutorial, accompagnato sempre da un testo introduttivo, rappresenta un buon contenuto.
  7. Casi studio: problematiche risolte, che hanno trovato una soluzione utile agli altri, vanno scritte e pubblicate. Scrivere di un caso studio mostra ai potenziali clienti le reali potenzialità del professionista del web.
  8. News ed eventi: la nascita di un nuovo linguaggio, il rilascio di una sua versione più avanzata o di quella di una piattaforma sono temi di cui scrivere. Come anche la segnalazione di particolari eventi relativi al web che possono verificarsi.
  9. Situazione italiana: spesso sorgono nuove problematiche e nuovi ostacoli alla diffusione del web in Italia. Sono temi da affrontare e di cui scrivere nel blog.
  10. Recensioni: scrivere recensioni di siti, di prodotti, di strumenti online, di piattaforme, di programmi utili a chi si occupa di web porta alla produzione di contenuti tematici e interessanti per gli utenti.

Social copywriting per siti sullo sviluppo web

Un professionista del web non può non frequentare i vari social media e dedicare un po’ del suo tempo al loro studio e uso. Scrivere sui social media – usando per ognuna di queste piattaforme di volta in volta il linguaggio più appropriato, in funzione delle tendenze e delle necessità del pubblico – significa sfruttare le nuove tecnologie per emergere e rafforzare il proprio sito.

  1. Facebook: una fan page realizzata sia per condividere i propri articoli sia per scrivere e intrattenere i fan con domande sui temi dello sviluppo web.
  2. Twitter: brevi e continui messaggi scritti per parlare di web e dintorni e condividere i contenuti del sito.
  3. Google Plus: giudicato come il social medium dei nerd, degli addetti ai lavori, è invece una piattaforma in cui lo sviluppatore può scrivere contenuti dedicati, come una sorta di estensione del proprio blog.
  4. Pinterest: il nuovo social medium per le immagini, permette di condividere foto e illustrazioni prese dal web, magari tutte attinenti al proprio lavoro. La scrittura di un proprio profilo e di didascalie dedicate permette di fidelizzare i vari fan.

Un commento

  1. Romina Tamerici
    13 giugno 2012 alle 16:35 Rispondi

    Spero che in molti seguano i tuoi consigli! In tanti parlano di questi argomenti ma pochi lo sanno fare in modo chiaro e hanno idee originali!

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.