Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scrivere contenuti per siti sul cinema

Web copywriting

Il cinema è un altro argomento molto gettonato nel web, sia a livello amatoriale, con siti di semplici appassionati, sia a livello professionale, aziende legate al cinema che creano un proprio network. In entrambi i casi si tratta di siti che devono lottare contro centinaia di altri.

Scrivere di cinema va incontro a un problema di unicità di contenuti: quando si parla di cinema, ci si riferisce a film, quindi si rischia di avere online titoli di articoli esattamente identici a tantissimi altri. Via col vento, Mezzogiorno di fuoco, Blade runner, tanto per citarne alcuni famosissimi, sono parole chiave che restituiscono milioni di risultati.

A questo si affianca un altro problema, molti film sono tratti da libri e presentano lo stesso titolo. Online quindi quegli articoli dovranno farsi spazio in mezzo a tantissimi altri. La scrittura di questi articoli deve trovare soluzioni idonee per farli emergere.

Perché scrivere contenuti in un sito sul cinema

Nonostante la presenza nel web di un buon numero di siti dedicati all’argomento, il cinema è un tema che attrae e porta a scrivere recensioni e opinioni sui film visti. A livello personale chiunque potrebbe aprire un blog sul cinema e dire la sua. A livello professionale, invece, ci sono motivi commerciali dietro l’apertura di un sito.

Perché scrivere articoli sui film visti al cinema, se ognuno potrebbe trovare le stesse informazioni online con estrema facilità? Perché, innanzitutto, un film lascia a ognuno impressioni diverse, quindi il testo scritto, la recensione, sarà comunque unico.

Perché, se si tratta di un sito commerciale, perfino lo stesso sito di un cinema, scrivere continuamente contenuti a tema farà crescere il sito e, a livello locale, attirerà più clienti. Lo stesso discorso vale per qualunque azienda legata alla cinematografia.

Cosa scrivere in un sito sul cinema

Sia per siti amatoriali sia per siti commerciali, scrivere articoli sul cinema significa oggi trovare soluzioni in grado di differenziarsi dalla massa. Significa dare alla propria scrittura un tocco personale e unico che non può trovarsi altrove.

  1. Scrivere recensioni di film: un classico dei blog sui cinema ma, come ho già scritto, ogni recensione è unica. Specificare, già dal titolo, che si tratta di recensioni di film, sia per avere una parola chiave in più nel titolo sia per non confondere l’articolo con la recensione dell’eventuale libro da cui è tratto il film. Estendere gli articoli anche alle serie TV può essere un buon suggerimento.
  2. Pubblicare trailer: ce sono a centinaia nel web, è vero. Ma un trailer può essere accompagnato da un testo scritto ad hoc, magari parlando della produzione e inserendo dettagli tecnici che non si trovano altrove.
  3. Segnalare news: scrivere post brevi per annunciare l’uscita di un film, l’inizio della sua lavorazione, la sostituzione di un attore o di un regista, la presenza di un attore a un evento, la prima di un film, ecc. Esistono tante notizie sul cinema da poter pubblicare, che arricchiranno il sito di parole chiave e pagine a tema.
  4. Pubblicare interviste: di sicuro non sarà facile intervistare un attore o un regista, ma perché non provarci? Forse è più facile con quelli italiani, ma attori e registi sono tantissimi, prima o poi qualcuno risponderà alle vostre richieste.
  5. Inserire gallerie fotografiche: anche le immagini sono contenuti, e vanno accompagnate da testi introduttivi e didascalie. Fotografie tratte dai film che stanno per uscire incuriosiscono i lettori, specialmente se si tratta di foto prese dal set, in cui mostrare le scene in lavorazione.
  6. Retroscena e gossip: in funzione del taglio che si vuole dare al proprio sito, si può scegliere di scrivere articoli sul backstage e anche qualche post sulla vita di attori e registi, i loro matrimoni, la loro partecipazione ad attività di volontariato, la beneficenza, gli arresti. Quando si tratta di gossip e retroscena non c’è davvero limite a ciò che si può scrivere, a patto di non sconfinare nell’indecenza.
  7. Scrivere di tecniche cinematografiche: siamo nell’era nel 3D, ma ancora sono prodotti film di animazione in stop motion. Pochi scrivono di questi argomenti, ma in un sito sul cinema articoli del genere si possono rivelare un ottima strategia per incrementare visite e differenziarsi dagli altri.
  8. Scrivere recensioni sui cinema: a livello locale è un’impresa facile, quando si è frequentato un cinema per alcune volte si può scrivere un articolo per recensirlo, parlando delle sale, della comodità delle poltrone, dei servizi annessi, della cortesia del personale, della facilità per raggiungerlo. Per cinema di altre città si possono richiedere guest post.
  9. Attori e registi: scrivere biografie e critiche sui vari attori e registi presenti e passati fornirà al sito un enorme numero di articoli.
  10. Eventi legati al cinema: dai premi Oscar al Leone d’Oro, dalle mostre alle rassegne cinematografiche, scrivere di eventi legati al cinema offre parecchi spunti per articoli e arricchisce il sito di pagine tematiche.

Social copywriting per siti sul cinema

Il cinema è un argomento che non può mancare nei principali social media in circolazione, perché si presta a critiche e commenti. Condivisione dei contenuti pubblicati, per ricevere più visite, e scrittura di testi per personalizzare il social medium e fidelizzare i lettori.

  1. Twitter: il profilo del sito non va pensato soltanto come un modo per ottenere visite condividendo i post pubblicati. Scrivere messaggi per creare discussioni incuriosisce chi vi segue e permette di ottenere dei retweet, che porteranno ad altri lettori.
  2. Facebook: una fan page in cui possono scrivere anche i fan, segnalando film o iniziando dibattiti, allarga la cerchia di lettori. Anche in questo caso non solo condivisione pura dei contenuti, ma scrittura mirata di messaggi, anche in funzione dei comportamenti e delle azioni dei fan.
  3. Google Plus: una business page per il sito sul cinema chiude il cerchio dei social media più comuni. Anche se poco usato, con una buona strategia di scrittura e condivisione di contenuti si possono ottenere molte visite.

6 Commenti

  1. Frank Spada
    16 maggio 2012 alle 18:51 Rispondi

    Il buon cinema si regge anche sulle colonne sonore e non per caso oggi risento quelle note appuntate tempo addietro per un abbecedario minimo sul jazz, e quel giro armonico che si ripete in uno standard di H. Hancock, quel Water Melon Man che entrò ripetitivo in tutte le sonate e che mandò un uomo nero – un bianco di sole testardo come un mulo, e spesso ubriaco da non reggersi appeso al suo strumento -, fuori dal “gregge” di Hermann durante una tournée in California.
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=NvPAOGBhuQY
    Nota – il giro armonico in questione (un blues in questo caso primeggiato da Miles Davis) fu svisato anche da Horace Silver, in Serenade To A Soul Sister , e oggi so che anche voi sapete che scrivere è un gioco che ti rode le orecchie, ma non te le scalfisce se guardi un film e ascolti le “parole”.

  2. Giulia
    11 novembre 2014 alle 23:33 Rispondi

    Io sono una blogger amatoriale, ho iniziato da pochi giorni e sono entusiasta.
    La mia scrittura è molto basilare ma ho iniziato proprio su quella scia.
    Pubblico recensioni di film che ho visto con commenti molto personali e con qualche notizia sui film, sui grandi titoli, su attori e registi.
    Insomma lo faccio con molta passione perchè coltivavo quest’idea da tempo.

    • Daniele Imperi
      12 novembre 2014 alle 08:21 Rispondi

      Ciao Giulia e benvenuta nel blog.
      Una scrittura semplice è adatta sia al blogging in generale sia al tipo di blog che hai, che si rivolge a tutti. Qiu potrai trovare diverse risorse sul blogging, se ne hai bisogno.

  3. salvatore
    21 gennaio 2015 alle 20:21 Rispondi

    Mi sto avvicinando al mondo del blog soprattutto riguardo il cinema e vorrei iniziare a scriverne uno tutto mio ma mi chiedo come posso pubblicare video e foto di film senza violare nessuna legge? ho cercato un pò di notizie sulla rete ma parlano tutte di leggi, decreti, termini tecnici ma non trovo niente di pratico…potreste aiutarmi? Grazie mille!

    • Daniele Imperi
      22 gennaio 2015 alle 08:14 Rispondi

      Ciao Salvatore, benvenuto.
      Per quanto riguarda i video, puoi pubblicare quelli che trovi su Youtube e Vimeo, là di solito è il sito che controlla il copyright. Su Youtube ogni tanto eliminano qualche video perché ha violato il copyright.
      Per le immagini, dipende da dove le prendi. Le locandine sono gratuite, perché è sempre pubblicità. Le foto chi le pubblica? Dove le trovi? Se vai al cinema e ti procuri da te le immagini, allora violi il copyright, ma se è la casa cinematografiche che ha rilasciato le immagini, allora devi capire se puoi ripubblicarle.

  4. riccardo
    30 gennaio 2015 alle 12:40 Rispondi

    Anche io come voi mi sono avvicinato alla scrittura di brevi recensioni su film che ho visto e che cerco di commentare in base alla mia umile conoscenza del mondo del cinema ma supportata da una forte passione..sto cercando anche di farne un lavoro!

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.