Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Il commento che conta

Post-it

Chris Brogan ha scritto:

[…] onestamente, non abbiamo bisogno di condividere. Abbiamo bisogno di riscontri. Abbiamo bisogno di sentire qualcuno dirci che ciò che abbiamo detto è brillante, o che ciò che abbiamo cucinato è squisito… Creatives Are a Needy Bunch

Siamo portati a condividere tutto ciò che scriviamo su più social network possibili. Siamo soddisfatti dei numeri che appaiono sui vari bottoni social, perché più sono alti e più persone abbiamo raggiunto. Più persone hanno letto il nostro articolo, il nostro racconto.

Niente di più falso. I più si fermano al titolo. Ricondividono, ma non leggono.

Come scrittori, come blogger, non abbiamo bisogno di questi numeri. Abbiamo bisogno di reazioni. Di riscontri. Di commenti. Abbiamo bisogno di sentirci dire che ciò che abbiamo scritto è commovente, inquietante, da riscrivere.

È questo che conta. Al di là degli irrilevanti numeri dei social network.

11 Commenti

  1. Alessandro C.
    19 gennaio 2013 alle 18:50 Rispondi

    Condivido… ops!

  2. Lucia Donati
    19 gennaio 2013 alle 20:07 Rispondi

    Un commento positivo e sincero è un valore.

  3. Davide Q.
    20 gennaio 2013 alle 09:10 Rispondi

    W I COMMENTI!

  4. Giovanni
    20 gennaio 2013 alle 11:09 Rispondi

    Infatti :) . Se non ci sono commenti è tristissimo, fosse anche un blog anziché un proprio e-book.

  5. Alessandro Madeddu
    20 gennaio 2013 alle 16:31 Rispondi

    In onore di Chris Brogan non lascerò commenti per 24 ore, non leggerò i post, ma li condividerò tutti sui social networl, novello eroe del lavoro e dello spam.

  6. Romina Tamerici
    20 gennaio 2013 alle 22:16 Rispondi

    Molto meglio un commento che cento visite. Sono d’accordo.

  7. Sara Durantini
    21 gennaio 2013 alle 14:12 Rispondi

    Tra i commenti che recentemente ho ricevuto uno diceva più o meno così: “non ho letto una parola ma le immagini sono bellissime”, almeno è stato sincero :) cmq sì, i commenti hanno un vantaggio ovvero quello di far capire cosa ne pensa la gente in merito a ciò che abbiamo scritto. E non è cosa da poco

  8. Sara Durantini
    21 gennaio 2013 alle 17:40 Rispondi

    ma in quel caso erano le immagini che contavano :)

  9. Black&Moon
    23 gennaio 2013 alle 23:09 Rispondi

    Ciao! Hai proprio ragione! Non immagini quanto odiamo quelli che nei loro blog fanno i profondissimi, poi passano dal nostro e nemmeno leggono… o quanto odiamo “amici” di altri blog che passano solo per lasciarci un saluto! Un commento di qualità è molto meglio di 1000 visitatori!

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.