Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Cloud Atlas dal libro al film

Cloud AtlasCloud AtlasL’atlante delle nuvole – è un romanzo scritto dall’inglese David Mitchell, ora apparso in una nuova edizione grazie all’uscita del film. Non conoscevo questo autore, ma dopo aver visto il film ho acquistato il romanzo, sia in inglese sia in italiano.

Cloud Atlas è un romanzo particolare, che in realtà non posso classificare in un genere letterario, tanto che nel mio articolo, in cui parlavo di cosa può imparare uno scrittore leggendolo, lo definivo un classico moderno. Il romanzo è strutturato come un sestetto musicale e contiene altrettante storie di varie epoche differenti tutte connesse una all’altra in un modo o nell’altro.

Il film Cloud Atlas è stato scritto e diretto da Lana e Andy Wachowski e Tom Tykwer e è uscito nell’ottobre 2012. Fra i protagonisti c’erano Tom Hanks, Hugh Grant, Susan Sarandon, Keith David e Halle Berry.

Cloud Atlas dal libro al film non m’ha deluso, anche se non approvo alcune scelte. Lo scrittore, nella prefazione al romanzo dell’ultima edizione, si dice soddisfatto della scelta dei registi di non mantenere la struttura a sestetto della storia perché non sarebbe stata funzionale. Non sono d’accordo su questo punto.

Nel film ogni storia è stata spezzettata e proposta al lettore in vari frammenti, tanto che si saltava dall’una all’altra anche dopo brevissimo tempo. Il film ha funzionato benissimo così, io sono rimasto incollato allo schermo senza annoiarmi e per me questo film è il migliore visto finora.

Ovviamente il romanzo è più completo e ogni storia nel film è stata accorciata, sono stati effettuati tagli e anche qualche piccola modifica qui e là, per esigenze cinematografiche, altrimenti la pellicola anziché 3 ore sarebbe durata quattro o più.

In conclusione posso dire che Cloud Atlas dal libro al film riesce a mantenere gli intenti dell’autore, ciò che emerge dal libro si sente, anche se in maniera diversa, nel film. Entrambi regalano bellissime esperienze, riflessioni, momenti di piacere intenso.

Cloud Atlas è un libro da leggere. Cloud Atlas è un film da vedere.

5 Commenti

  1. franco zoccheddu
    8 marzo 2013 alle 13:39 Rispondi

    Daniele, ti invidio: vorrei anche io poter dire di un film “questo è il migliore visto finora”. In realtà ho visto nella mia vita così tanti film che non riuscirei nemmeno a dirti un mio film preferito rispetto agli altri: appena dopo ne deciderei un altro e così via. Il film che rivedrei più spesso ce l’ho: “La Casa Russia” di Schepisi. Ho anche quello che mi appare meglio sceneggiato: “L’attimo fuggente” di Weir. Pensa che ho anche il più brutto: “L’invasione dei ragni giganti” di Tizio Vattelapesca. Ma il più bello non ce l’ho. Certo che “La venticinquesima ora” di Lee… uhm, no. Forse no. “Inception”… mica male! No, no: non esiste un migliore. (Ma si, dai: “Effetto notte” di Trouffaut, quasi il più bello).

  2. Salomon Xeno
    8 marzo 2013 alle 14:53 Rispondi

    Film bellissimo. Non posso fare il confronto col libro, parlando di struttura, ma secondo me rende moltissimo il modo in cui i registi riescono ad armonizzare le diverse storie nei momenti di maggiore tensione drammatica (diverso per ogni storia). E’ un film forte, visivamente e concettualmente, e sicuramente ha il merito di far discutere appena usciti. Sul serio, quante volte capita ultimamente?

  3. I 10 migliori libri letti
    29 marzo 2013 alle 05:02 Rispondi

    […] può insegnare molto a chi scrive e anche a chi legge. È un romanzo fuori dell'ordinario – e il film non è da meno – una sorta di classico moderno, una di quelle storie che è quasi impossibile credere che sia […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.