Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Book Blurb: vendere un libro grazie ad altri scrittori

Il soffietto editoriale in quarta di copertina

Book blurb

La definizione di “blurb”, o “book blurb” per scriverlo più completo, è soffietto editoriale. Si tratta di un breve testo riassuntivo del libro in questione, che punta a esaltarne le qualità e i contenuti. È di norma scritto da persone influenti del campo della letteratura, del giornalismo, o comunque relative al tema trattato dal libro.

Il book blurb è una tecnica di marketing editoriale, che pubblicizza il libro direttamente nel libro stesso. Anzi sul libro.

La parola è stata inventata dallo scrittore Frank Gelett Burgess (1866-1951) all’inizio del XX secolo, nel 1907. Nell’opera Burgess Unabridged, A new dictionary of words you have always needed, 7 (New York 1914), è scritto:

Blurb: 1. Una pubblicità fiammeggiante; un testimone ispirato. 2. Lode ossequiosa; Blurb, v. Lusingare per motivi interessati; complimentarsi.

Il concetto risale alla letteratura egiziana del XIV secolo, dove la parola era conosciuta come taqriz.

Il blurb è quindi una pubblicità a tutti gli effetti per il libro, usata dagli editori per attirare l’attenzione del lettore verso un loro libro.

Come sostiene lo scrittore Steve Almond, se un autore chiede a un altro di scrivere un blurb per il suo libro, è perché stima quell’autore. È perché crede che grazie al suo nome potrà vendere più libri. Ma è anche un modo per dire che apprezza le opere di quell’altro autore.

Regole comportamentali per i book blurb

Almond ha scritto alcune regole comportamentali per la richiesta dei book blurb.

  1. Se possibile, contatta direttamente l’autore che dovrà scrivere il soffietto: stai in fondo chiedendo un favore a un’altra persona.
  2. Appellati alla vanità dell’altro: di solito gli scrittori si sentono bistrattati, dagli quindi un po’ di considerazione e assicurati di aver letto qualche sua opera.
  3. Mostra gratitudine: spediscigli una copia del tuo libro, includendo un messaggio.
  4. Non chiedere, a meno di non essere sicuro: contatta scrittori che potrebbero realmente portare benefici alla tua opera.
  5. Sii comprensivo: rifiutare di scrivere un blurb non è un fatto personale. Lo scrittore potrebbe non avere tempo per leggere il tuo libro e scrivere un blurb.

Regole per la scrittura dei book blurb

Queste portano alle regole per chi dovrà scrivere un blurb.

  1. Mai girare attorno a una risposta: non far perdere tempo a uno scrittore, se non puoi, o non vuoi, scrivere un blurb per il suo libro, diglielo subito.
  2. Non prendere in giro: se ricevi il manoscritto e sai che non scriverai un blurb, dillo il più presto e il più gentilmente possibile.
  3. Trova un modo per dire di no gentilmente: non c’è alcun motivo al mondo per cui debba piacerti un libro, quindi, se non l’hai apprezzato, non fartene una colpa.
  4. Tieni sotto controllo la tua invidia: è successo che uno scrittore si è sentito minacciato dall’opera, valida, di uno scrittore che gli aveva chiesto un blurb. Patetico, ma può accadere.
  5. Non concedere blurb a tutti: molti sono scettici nei confronti di questa tecnica, perché la vedono falsa. Molti scrittori accettano di scrivere blurb per libri che non hanno amato per motivi professionali, ma questo è un errore.

Il book blurb nel marketing editoriale

Un book blurb, quindi, può essere un’ottima tecnica di promozione per un libro, a patto che sia valido il commento che un altro scrittore ha dato a quell’opera.

Dalle regole scritte da Almond si evince che, affinché un book blurb sia efficace, è importante che:

  1. chi lo richiede conosca l’altro autore e lo ritenga affidabile e soprattutto “attinente” alla sua opera e non manchi di spedire il manoscritto e scrivere un messaggio di richiesta dedicato;
  2. chi è stato contattato dia una risposta entro breve tempo e legga attentamente il libro, scrivendo un commento personale e sincero.

Tutto questo va detto perché il blurb non venga considerato come una tecnica di marketing di bassa lega, che punta a impressionare i lettori con grandi nomi. Sono quindi questi grandi nomi che non devono accettare di scrivere un soffietto soltanto per non offendere il richiedere, ma unicamente se ritengono valida l’opera inviata.

Blurb

5 Commenti

  1. gelostellato
    5 settembre 2011 alle 19:59 Rispondi

    fico, non sapevo che si chiamava così! :)

  2. Daniele Imperi
    5 settembre 2011 alle 20:01 Rispondi

    Eh, se non ci fossi io, caro Gelo :D

  3. Book Blurb: vendere un libro grazie ad altri scrittori | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
    6 settembre 2011 alle 16:11 Rispondi

    […] Book Blurb: vendere un libro grazie ad altri scrittori […]

  4. Il meglio di Penna blu – Settembre 2011
    1 ottobre 2011 alle 12:04 Rispondi

    […] Continua a leggere Book Blurb: vendere un libro grazie ad altri scrittori. […]

  5. Kit stampa editoriale
    7 novembre 2011 alle 04:02 Rispondi

    […] che chiamano book blurb. Il soffietto editoriale è un testo promozionale che viene scritto da personaggi influenti per aumentare la curiosità del […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.