Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Scrittura e blogging: tempo di bilanci

Bilanci 2014

Si avvicina la fine dell’anno, siamo a Natale e Penna blu, come ho già accennato tempo fa, è di turno sotto le feste. Per l’ultimo giorno dell’anno uscirà un post classico, sul meglio apparso qui durante il 2014, ma ho deciso di farlo un po’ diverso dal solito.

Il primo dell’anno si apre invece, come di consueto, con le famose 3 parole. I vecchi lettori le ricorderanno, me lo auguro, e i nuovi scopriranno di cosa si tratta. Subito dopo le feste uscirà una mini serie di 2 post su blogging e contenuti per il 2015.

Ma la fine dell’anno porta anche a dare uno sguardo a ciò che abbiamo combinato durante i dodici mesi e così ho voluto fare un bilancio di quello che ho combinato io e di come, sulla base degli sbagli e dei piccoli successi, potete fare anche voi un bilancio. Naturalmente in termini di scrittura e blogging.

Scrittura creativa: un bilancio

Nel blog sono apparsi soltanto 7 racconti quest’anno. Pochi, a dire la verità. Non voglio trasformare il blog in un’antologia, ma circa uno al mese può andar bene. Perché così pochi? Perché ho iniziato P.U., che dopo oltre un anno ancora non arriva al 50% della prima stesura.

Troppo lento. In effetti l’ho interrotto ben due volte, pensando di abbandonarlo e dedicarmi a un romanzo più semplice, ma poi qualcosa scattava e lo riprendevo in mano.

A ferragosto, poi, ho avuto l’idea per un libro sul blogging, qualcosa che non esiste in circolazione. Avevo già scritto, anni fa, un libro sulla creazione e gestione di un blog, che un editore ha prima accettato e poi rifiutato, ma questo è diverso.

Così mi sono messo a scriverlo e è quasi finito. Vorrei terminarlo per la fine dell’anno, massimo per i primi di gennaio, poi un mese per decantare e si procede con la revisione. E quindi con l’invio a un editore.

E l’altro libro sul blogging? Quello sarà ripreso e riscritto totalmente e, dopo editing, sarà venduto in self-publishing.

Che cosa prevede il 2015 nella mia scrittura creativa?

Per prima cosa devo finire quel romanzo. Assolutamente. Poi, a dire la verità, non ho fatto programmi. Le idee per nuove storie continuano a nascere, le segno da qualche parte, ma una nascita deve anche portare a un embrione che si sviluppi in un individuo completo.

Non voglio fare programmi finché non termino quel romanzo. Una volta finito, prima della revisione, analizzerò le varie idee e i vari appunti presi per le altre storie e sceglierò quella che mi appassiona di più in quel momento.

In generale non sono soddisfatto per la quantità di ciò che ho scritto, ma credo che la qualità sia migliorata rispetto all’anno passato.

Il vostro bilancio nella scrittura creativa

Volete scriverlo nei commenti? O creare un post nel vostro blog? Libera scelta. Analizzate quanto avete scritto in questo 2014: vi soddisfa? Avreste potuto fare di più? Quali sono stati i successi e quali i fallimenti?

È stato un anno migliore o peggiore, per quantità e qualità di storie scritte, rispetto al 2013? E che cosa vi proponete di scrivere o finire di scrivere nel 2015?

Blogging: un bilancio

Questo 2014 ha portato una serie di novità su Penna blu. A febbraio è nato anche un mio secondo blog, che poi è morto prematuramente dopo sei mesi. Amen. Gli articoli, però, sono stati importati qui assieme ai commenti. Per l’occasione è stata anche creata una nuova sezione: Creazione di contenuti.

Penna blu, inoltre, ha cambiato due volte piano editoriale: da che pubblicava ogni giorno ha ridotto a solo 4 giorni a settimana – inizialmente martedì, giovedì, sabato e domenica, poi dal lunedì al giovedì – ma mi ero accorto che la qualità sarebbe peggiorata. Non so se tornerò a pubblicare tutti i giorni. Di sicuro c’è la tentazione di aggiungere anche il venerdì, ma vedremo.

Penna blu è anche diventato responsive il 9 ottobre, giorno in cui sono iniziati enormi problemi, a causa del tema che avevo comprato: in termini tecnici generava oltre 5000 righe di codice css in ogni pagina e forse questo è stata la causa dei continui down del blog (e di tutti gli altri miei siti nello stesso server).

Così due settimane fa ho cambiato tema – chi se ne è accorto? – trovandone uno con una struttura molto simile e personalizzandolo quasi identico al precedente. Per fortuna sono stato anche rimborsato dei soldi spesi.

Problemi tecnici a parte, sono soddisfatto di quanto ho scritto nel blog quest’anno. Ho visto che sono aumentati i commenti e anche i lettori. Le visite, rispetto al 2013, sono più che raddoppiate.

Che cosa prevede il 2015 nel mio blogging?

Che cosa ci sarà nel 2015? Non lo so. Anima inquieta come sono è meglio non fare programmi. Mi interesserebbe un blog più partecipativo, anche se non ho realizzato ancora che significato dare a questo concetto.

Progetterò però una newsletter settimanale, in mente da diversi mesi, ma che per un motivo e per l’altro non ho mai realizzato. Adesso c’è una specie di newsletter, in pratica è il servizio di Feedburner che invia un’email ogni volta che pubblico un post.

Passerò innanzitutto al servizio di MailChimp e pubblicherò due tipi di newsletter:

  1. Aggiornamenti del blog: continueranno a esserci con un’email spedita ogni volta che esce un post.
  2. Articoli nuovi: saranno newsletter tematiche sugli argomenti principali del blog, ma devo decidere come inviarle. Farò scegliere agli iscritti i temi di loro interesse e creerò gruppi distinti di destinatari, molto probabilmente.

C’è poi anche un’altra idea che mi ronza per la testa – ne avevo accennato. Ma devo ragionarci bene e in caso pubblicherò un sondaggio.

Il vostro bilancio nel blogging

Come prima per la scrittura creativa, scegliete se parlarne qui nei commenti o nel vostro blog. In quel caso segnalate il post. Vi ha dato soddisfazioni il vostro blog nel 2014? E rispetto allo scorso anno è migliorato o no? È cresciuto come visite e lettori? Che cosa avete in programma per il 2015?

La domanda per chi non ha ancora un blog: avete intenzione e voglia di aprirne uno? Che cosa vi frena ancora dall’aprirlo?

Da Penna blu è tutto, a voi la linea. E buon Natale :)

38 Commenti

  1. Lisa Agosti
    25 dicembre 2014 alle 08:07 Rispondi

    Complimenti a Penna Blu per la costanza e la professionalità mantenute durante il 2014.
    Sono sicura che il libro sul blogging sarà un successo, arriveranno le prenotazioni prima ancora della pubblicazione, i blogger (me inclusa) lo compreranno a scatola chiusa.

    Il mio bilancio è troppo breve per farne un post ma molto positivo.
    Ho aperto il blog in italiano, che è andato bene da subito e riceve tanti commenti. Per puro caso è nato il Primo di Settembre, come Penna Blu, che buon presagio! Il primo mese ho ricevuto 2000 visualizzazioni e mi sono prefissata di mantenere il trend, finora sono riuscita, seppur calando da due a un post a settimana per poter offrire contenuti migliori e lasciare la priorità al mio romanzo, NTS, che ho finito, stampato e che mi sta guardando, minaccioso e intoccato, dalla scrivania, aspettando di conoscere il suo destino. Ma per quest’anno va bene così!
    Buon Natale a tutti :)

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 08:42 Rispondi

      Grazie, intanto vediamo se qualche editore vorrà pubblicarlo :D
      Comunque sarà finito ben prima di quanto pronosticato: mi manca un solo capitolo da scrivere.

      Ah, anche tu il 1° settembre :)
      2000 visite il primo mese? Quindi oltre 60 al giorno: è tanto, considerando che è proprio l’inizio.

      Le visite non sono aumentate?

      Mi sa che rileggere il romanzo, il manoscritto comunque, stampato è meglio che a schermo. Farò anche io così.

  2. Banshee Miller
    25 dicembre 2014 alle 10:00 Rispondi

    Buon natale, continua così.

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 10:06 Rispondi

      Grazie, ma anche meglio di così :)

  3. Ivano Landi
    25 dicembre 2014 alle 10:02 Rispondi

    Anch’io come te devo assolutamente finire il mio romanzo nel 2015. Ho cominciato questo mese la revisione sullo stampato ed è in effetti vero che cambia molto e ti accorgi di cose che nella lettura a schermo ti sfuggono. Almeno per me è così.
    Dei risultati del blog sono contento. Dopo l’estate sono aumentati sia i lettori che i commentatori. Anch’io mi sto dedicando alla pulizia del codice delle pagine, cancellandone almeno il 60% :)
    Buon Natale altrettanto, Daniele! :)

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 10:06 Rispondi

      Con Blogspot hai accesso al codice, mi pare di ricordare, quindi puoi farlo.
      Sì, stamperò anche io i miei manoscritti, allora.

  4. Fabio Amadei
    25 dicembre 2014 alle 10:27 Rispondi

    Di solito mi diletto a scrivere sulla vendita e lo faccio su Facebook, per amici e colleghi. Non mi sono ancora deciso di fare o meno un blog.
    Sul blog pubblico ogni tanto delle storie semi serie (racconti scorretti). Ho avuto giorni fa la piccola soddisfazione di essere scelto (insieme ad altri quattro) per una parodia del vecchio e il mare di Hemingway sul sito del ruggito del coniglio di rai radio due. Ogni due settimane i curatori del programma decidono un libro famoso e invitano i lettori a continuare il romanzo in tono umoristico e paradossale.
    In primavera farò un altro corso di scrittura creativa. La persona che ci segue è una brava “curatrice”: smonta e rimonta le storie dei partecipanti in maniera impeccabile.
    Caro Daniele ti mando un sentito grazie. C’è sempre da imparare dai tuoi post.
    Mi ha colpito molto la tua risposta in un vecchio post sulla grammatica ad un anziano lettore. Le tue parole semplici e il modo delicato che hai avuto mi ha fatto piacere. Emerge il rispetto e la sensibilità che hai dentro. Grazie ancora e buone feste.

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 10:38 Rispondi

      Su Radio due addirittura? Bel colpo.
      Grazie e auguri a te :)

  5. MikiMoz
    25 dicembre 2014 alle 11:29 Rispondi

    Dani, innanzitutto tanti auguri sandokanosi a te! Buon Natale!! :)
    Dunque… il mio bilancio di scrittura: come sempre mi sono divertito tantissimo, l’ultima cosa l’ho scritta ieri ed è il blogpanettone (a cui quest’anno non hai partecipato, te possino!!)
    Progetti per il 2015: innanzitutto continuare a lavorare sui magazine per cui ho cominciato a scrivere di recente. Poi… scrivere almeno due racconti brevi e un qualcosa di più corposo.
    E finire la scrittura del gioco di società :)

    Sul blogging: soddisfattissimo. E nel 2015 continuerò il trend “crossmediale” inaugurato da un mese a questa parte: ho già scritto un post trasmesso in webradio, ho scritto una sceneggiatura finita in cortometraggio… ho in mente tantissime altre cose per far capire finalmente che ci sono diversi modi di scrittura e di lettura: la comunicazione è tutto :)

    Ancora auguroni!

    Moz-

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 11:53 Rispondi

      E a te, allora, auguri MOZzicati :D

      Il blogpanettone! E potevi avvisarmi, no?

      L’importante alla fine è scrivere divertendosi.

      • MikiMoz
        25 dicembre 2014 alle 16:18 Rispondi

        Eh, ho messo il post per il casting ovunque: blog, fb, google+, twittah :)
        Sarà per il prossimo anno! Comunque sì: divertimento e comunicazione sopra ogni cosa! ;)

        Moz-

  6. Sylvia Baldessari
    25 dicembre 2014 alle 11:38 Rispondi

    Buon Natale, Daniele!
    Che in sé non è proprio l’augurio più creativo del mondo ma, ti assicuro, sincero.

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 11:54 Rispondi

      Ahah, beh, non credo esistano auguri creativi :)
      Auguri anche a te.

  7. Luciano Dal Pont
    25 dicembre 2014 alle 11:49 Rispondi

    Innanzitutto i miei complimenti e un grazie a Daniele e a Penna Blu, che considero il miglior blog nel suo genere, sia come contenuti che come veste grafica che come semplicità, intuitività e immediatezza di fruizione. Grande!
    Per quanto mi riguarda, il 2014 è stato senz’altro molto positivo, a marzo infatti è uscito il mio romanzo d’esordio, pubblicato attraverso l’editoria tradizionale con una casa editrice piccola ma molto seria, le vendite per ora non sono travolgenti ma inizia a essere conosciuto.
    Inoltre sto portando avanti quello che dovrebbe diventare il mio secondo romanzo pubblicato e, col mio solito metodo di lavoro mostruosamente incasinato, che non prevede di terminare la prima stesura per poi passare alla seconda come farebbe qualsiasi persona sana di mente ma un procedere disordinato e spezzettato nel quale comunque alla fine mi ci ritrovo, sono arrivato più o meno a metà dell’opera, con l’intento di finirlo entro il 2015, anzi, l’obiettivo vero sarebbe quello di vederlo pubblicato entro quel termine, anche se non sono affatto certo di riuscirci.
    Poi ho diverse altre idee da sviluppare, tra cui una bozza mentale per un romanzo noir bello tosto e qualche spunto per tornare a sperimentare la letteratura erotica, genere che trovo molto difficile e molto formativo per l’intensità della scrittura se l’obiettivo che ci si prefigge è quello di rimanere lontani dalla bassa pornografia per cercare invece la qualità assoluta.
    Negli ultimi mesi del 2014 ha anche visto la luce il mio blog, inserito nel più ampio contesto del mio sito web. Qui i risultati sono ancora molto scarsi, anzi, inesistenti, ho pubblicato solo un breve racconto e due articoli, uno dedicato proprio alla letteratura erotica come palestra di scrittura e uno di carattere generale, sociologico. Per adesso pubblico in maniera estemporanea, senza una periodicità, poi vedremo in seguito.
    In definitiva quindi posso dire di essere soddisfatto del mio 2014, anche se l’obiettivo per il nuovo anno è quello di migliorare in entrambi i settori.
    Buon Natale a tutti :-)

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 11:57 Rispondi

      Grazie, Luciano :)

      Auguri allora per il nuovo romanzo.

      Il blog, se hai pubblicato solo 3 articoli, è normale che avuto risultati scarsi.
      Mi vado a leggere quello sulla letteratura erotica.

  8. Grazia Gironella
    25 dicembre 2014 alle 11:55 Rispondi

    Sono soddisfatta del romanzo che ho scritto nel 2014, ma è presto per fare un bilancio, visto che il resoconto da parte del mio agente è previsto per gennaio. Fino a qui, potrei essere contenta di ciò che ho scritto ma non tirare fuori un ragno dal buco. L’altro libro su cui ho lavorato nell’anno – un testo su creatività e scrittura – è in uscita il 12 gennaio nelle librerie, perciò non ho di che lamentarmi. (Forse si nota tra le righe che considero la mia narrativa più importante della mia saggistica, anche se i fatti sembrano smentirmi.) In questi ultimi mesi sono meno costante nel portare avanti il nuovo romanzo, ma credo che sia importante individuare il momento giusto per fare le cose, piuttosto che remare controcorrente, perciò va bene anche così.
    Per il blog è stato un anno importante, in pratica l’anno della crescita dopo il passaggio da pagina FB a blog. E’ come un vestito che mi sto cucendo addosso un po’ per volta. Sono molto contenta della sua evoluzione, ma nella mia testa frullano diverse idee per migliorarlo, sia in termini di leggibilità che in termini di contenuti. Nel post della prossima settimana parlerò proprio di questo. (Ti rifaccio gli auguri? Ma sì, non fanno mica male! Auguri! :))

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 12:02 Rispondi

      Ah, tu usi un agente? Conviene? Perché non ne parli in un articolo, se non l’hai già fatto?
      Ti pubblicano un libro sulla scrittura? Ma ne hai parlato nel blog? Se sì, m’è sfuggito.

      Anche a me stanno frullando idee per la testa per il blog. Vedremo, un passo alla volta.

      Auguri di nuovo, allora :)

      • Grazia Gironella
        25 dicembre 2014 alle 17:00 Rispondi

        No, non ti è sfuggito, è che tendo a essere un po’ segreta sulle mie cose (un caso patologico di inabilità all’autopromozione!). Il libro, che si intitola “La via delle parole”, parla della scrittura da una parte come strumento di crescita personale e di risveglio della creatività, dall’altra come passione per il raccontare storie in modo professionale, con tutti gli ostacoli e i problemi del caso. Ne parlerò meglio prossimamente.
        Per quanto riguarda l’agente, ce l’ho da pochi mesi, perciò è troppo presto per trarre delle conclusioni. Per ora non ho proposte di contratto, per cui la mia situazione all’apparenza è la stessa di prima, ma non è detto. Non appena avrò più materiale, il post ci scapperà sicuramente. :)

        • Daniele Imperi
          25 dicembre 2014 alle 17:06 Rispondi

          Eh, altro che patologico, qui! :D
          Non è solo una questione di autopromozione – neanche a me piace bombardare i lettori in questo senso – ma è normale far sapere dei propri libri pubblicati. Quindi prepara un bel post di segnalazione ;)

  9. ulisse di bartolomei
    25 dicembre 2014 alle 17:00 Rispondi

    Salve Daniele
    un grossissimo grazie per il tuo blog! Non credevo che le tematiche tecniche della letteratura, fossero così intriganti. Al pari del mio omonimo qualche millennio fa, sono ancora in mare, ma vedo qualche costa…
    Auguri per tutto e un Buon Natale

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 17:04 Rispondi

      Attento che non sia la costa dove abita qualche maga, allora :D
      Buon Natale anche a te.

  10. LiveALive
    25 dicembre 2014 alle 18:11 Rispondi

    Buon Natale anche a te, caro Daniele!
    Non credo che l’anno prossimo avrò un blog, ma quasi sicuramente avrò un mio sito dove caricherò dei testi. Programmo già di caricare delle analisi di testi e degli editing. Se riuscirò a correggerlo, pubblicherò nel sito anche un romanzo che però segnerò già come rinnegato.
    Per penna blu quest’anno ho scritto quattro guest-post: conta a che questo, no? Credo di aver fatto dei buoni articoli, e credo tuttora in ciò che ho scritto.
    La mia scrittura creativa non so dire se sia andata benissimo o malissimo. È andata malissimo perché l’anno scorso almeno avevo scritto un libro,mentre quest’anno non ho scritto nulla di nulla (mi è venuto il blocco a causa dell’insicurezza). Di contro però ho fatto conoscenze importantissime, ho conosciuto diversi autori, ho iniziato a fare editing, mi sono guadagnato un poco di rispetto da alcune persone del campo… Insomma, tutto sommato non è andata male, no?
    Per il resto, il 2014 è stato semplicemente uno degli anni peggiori della mia vita. Dovevo fare l’università, ma per un problema non ho potuto. Da gennaio a settembre ho passato tutto il tempo non facendo nulla di nulla, rimanendo bloccato in un turbine di pensieri ossessivi. Poi ho iniziato l’università, il pensiero compulsivo è passato, e ho fatto una conoscenza che mi ha reso molto felice. Non fosse per questo, cancellerei il 2014 dagli archivi.

    • Daniele Imperi
      25 dicembre 2014 alle 19:06 Rispondi

      Certo che contano anche i guest post e erano buoni, altrimenti non li avrei pubblicati :D
      Per me è stato bello solo dal punto di vista della scrittura, ma sul lato personale uno schifo come sempre.

  11. Marina
    25 dicembre 2014 alle 22:51 Rispondi

    Quest’anno ho dedicato molto tempo alla scrittura: ho cominciato un nuovo romanzo ed ho fatto il grande salto nel mondo del self-publishing pubblicando la versione e-book del mio primo libro (scritto qualche anno fa). Devo dire che, nonostante il mio scetticismo e la mia scarsa propensione all’auto-promozione, la vendita sta andando discretamente ed ho ricevuto delle belle recensioni da persone rigorosamente sconosciute (mio cugino,con la “sventura” di avere il mio stesso cognome, ha provato a postare il suo giudizio ma Amazon lo ha cestinato, questo per dire!). Il mio blog o almeno l’idea che ne ho adesso è in itinere, cioè so cosa voglio farne e per cosa servirmene, ma temo che il tempo non mi aiuti, perché me ne ritaglio una grossa fetta per scrivere il mio nuovo romanzo e dedico il resto che ho a disposizione per curare gli articoli da inserire nel blog. Credo che per adesso mi basti questo ritmo, anche perché in una scala di priorità mi trovo a scegliere sempre di portare avanti la storia che sto scrivendo. Mi piace moltissimo seguire questo blog e mi fa piacere leggere che hai dei bei progetti per l’anno nuovo, così anche se la serata volge al termine, ti auguro Buon Natale, ma soprattutto un gran successo per il 2015!
    Auguri, Daniele e auguri a tutti!

    • Daniele Imperi
      26 dicembre 2014 alle 10:05 Rispondi

      Beh, strano che sia stato cestinato per avere il tuo cognome, anche perché potrebbe essere una coincidenza.
      L’importante è che trovi il tuo ritmo per scrivere romanzo e articoli. Auguri anche a te, anche se ho letto solo ora :)

  12. franco battaglia
    27 dicembre 2014 alle 07:01 Rispondi

    L’augurio di Buone Feste è in ritardo ma per chi scrive è Natale sempre, quindi poco male; il mio blog mi sta assorbendo molto e comincio a scoprire dinamiche e strategie di grande efficacia grazie anche a tutti voi.. a tal proposito ti invito a leggere il mio ultimo post Fenomenologia del Moz-, perché è la dimostrazione di come il flusso web si canalizzi a seconda del cavalcare determinate tematiche che stimolino, soprattutto, curiosità. Auguri per tutto. Ti seguo.

    • Daniele Imperi
      29 dicembre 2014 alle 07:58 Rispondi

      Eccomi. Più tardi mi leggo il post su Moz, l’unico blogger italiano che riesce a ottenere oltre 100 commenti a post :D
      Mi fa piacere che stai avendo buoni risultati col blog.

  13. Serena
    27 dicembre 2014 alle 09:46 Rispondi

    Ciao Daniele, buone feste :)
    Dopo il delirio – amatissimo – di un’intera numerosa famiglia in casa mia sia a Natale che a Santo Stefano, sto cercando lo spazio di tranquillità necessario a fare i miei bilanci. Brevemente, sono positivi. Nel 2014 è stato finalmente accettato il mio progetto di laboratorio di lettura e scrittura con la biblioteca del mio paese, che ha poi avuto un successo che speravo ma non mi sembrava subito possibile; ho trovato la strada per riprogettare una storia abbandonata, della quale ho terminato la prima stesura; ho quasi finito la progettazione di un altro lavoro di genere completamente diverso. A gennaio comincio a editare e vorrei pubblicare entro settembre 2015 almeno il primo libro. Ho letto parecchio sul self publishing e mi sembra di imparare, poi vedremo cosa riuscirò a combinare.
    Per quanto riguarda il blogging, un disastro. Sia il mio che quello del Laboratorio. In particolare per quanto riguarda il mio non riesco a trovare una voce. Mi sembra tutto già visto, già letto e anche riletto altrove. Il trucco forse è stimolare gli altri a parlare di sé, ma lo lascio fare a te che in questo sei straordinario :).
    Poi di base le giornate hanno solo 24 ore e sempre 24 restano, non c’è time management che tenga.
    Grazie, per tutto. Ti auguro un 2015 denso, luminoso, fecondo.

    • Daniele Imperi
      28 dicembre 2014 alle 09:28 Rispondi

      Ciao, buone feste anche a te :)
      Mi fa piacere per i progetti che stanno andando bene. Per il blog trovare la propria voce è importante quanto non semplice. Adesso sembra tutto già letto e visto, ecco perché il blogger deve scrivere ciò che ha dentro, che viene direttamente da lui.
      Mi hai dato l’idea per un post, vediamo se riesco a svilupparla :)

  14. maurap
    27 dicembre 2014 alle 11:08 Rispondi

    Grazie Daniele per l’anno ricco di informazioni che mi hai regalato. Continua così. Io sono approdata quassù durante un viaggio in cui cercavo di perfezionare il mio stile; ho ricevuto consigli preziosi sia per la scrittura creativa pescando a piene mani nelle risorse, sia per il desiderio, poi realizzato, di creare un blog tutto mio. Un anno positivo il mio, pieno di parole. Eppure ne ho così tante da scrivere, non so se basterà la vita intera.
    Buon anno!

    • Daniele Imperi
      28 dicembre 2014 alle 09:29 Rispondi

      Grazie a te per seguire il blog e auguri per le prossime scritture :)

  15. Giordana
    27 dicembre 2014 alle 17:11 Rispondi

    Trovo la tua costanza e la tua dedizione a questo blog davvero ammirevoli. Complimenti!

    • Daniele Imperi
      28 dicembre 2014 alle 09:29 Rispondi

      Grazie, Giordana ;)

  16. Ferruccio
    28 dicembre 2014 alle 08:15 Rispondi

    Bravo anche io per il prossimo anno punto parecchio sulle pubblicazioni, Ma il blog non lo mollo di un passo

    • Daniele Imperi
      28 dicembre 2014 alle 09:30 Rispondi

      Ah, neanche io mollo il mio ;)
      Che hai in mente di pubblicare? O è ancora tutto secretato?

  17. franco battaglia
    29 dicembre 2014 alle 06:36 Rispondi

    Non hai risposto solo a me.. come lo devo considerare? ;)

    • Daniele Imperi
      29 dicembre 2014 alle 07:56 Rispondi

      Mi è sfuggito! Rimedio ora :D

  18. Blogging: come trovare la propria voce
    20 gennaio 2015 alle 05:01 Rispondi

    […] Per quanto riguarda il blogging, un disastro. Sia il mio che quello del Laboratorio. In particolare per quanto riguarda il mio non riesco a trovare una voce. Mi sembra tutto già visto, già letto e anche riletto altrove. Serena Bianca De Matteis in Scrittura e blogging: tempo di bilanci. […]

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.