Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Analisi della concorrenza

Come scrivere i contenuti di un sito

Come detto la scorsa settimana, il primo passo per la pianificazione dei contenuti di un sito è analizzare i propri concorrenti. Questo vale per qualsiasi sito, anche se non di natura commerciale e professionale, perché ogni sito ha una sua concorrenza.

È in base a questa analisi che è possibile scrivere contenuti che possano offrire al pubblico prodotti alternativi e migliori. Più alternativi che migliori, anzi. Non sempre il sito concorrente può essere un danno o una risorsa che ci allontana dal mercato.

Concorrenti principali e secondari

  1. Concorrenti principali o diretti: sono quei siti e blog che pubblicano gli stessi argomenti di cui trattate, o temi simili anche. Si tratta quindi dei vostri concorrenti più importanti.
  2. Concorrenti secondari o indiretti: si tratta di siti e blog che offrono prodotti simili o che costituiscono un’alternativa ai bisogno del consumatore.

Due librerie sono concorrenti diretti, perché il prodotto venduto è lo stesso, mentre una libreria e un negozio di fumetti sono concorrenti indiretti. I prodotti venduti sono in questo caso alternativi, entrambi possono soddisfare le necessità del lettore.

Il network della concorrenza

Considerare quanto è forte la nostra concorrenza online è un metodo per scoprire come convogliare i nostri contenuti, come scrivere testi migliori e come approfondire il tema trattato.

  • Siti e blog e loro qualità grafica: l’impatto visivo non è assolutamente da tralasciare. Un sito graficamente appetibile cattura senza dubbio l’attenzione del visitatore. Migliora la sua esperienza all’interno del sito e lo porta a leggere con più entusiasmo i suoi contenuti.
  • Siti e blog e loro qualità di contenuti: i testi sono sempre la parte più importante di un sito. Unitamente a una grafica professionale si dovranno redigere testi originali e unici.
  • Siti e blog e loro ottimizzazione: le pagine dei concorrenti sono ben ottimizzate per i motori di ricerca? O questo è un fattore che è stato trascurato?
  • Pubblico coinvolto: quanto seguito hanno i concorrenti? Sono molto commentati i loro blog? Conoscere queste informazioni aiuterà a creare una strategia di contenuti più vincente.
  • Piattaforme sociali di proprietà: alcune aziende hanno un forum in cui discutono coi propri clienti. È un modo per interagire direttamente col consumatore e imparare dalle loro richieste, dai dubbi, dalle incertezze, dagli errori, anche, dell’azienda e dei clienti.

Presenza dei concorrenti sui motori di ricerca

La presenza online non è nulla se nessun potenziale cliente riesce a trovare il vostro sito. E un sito emerge non soltanto grazie a una strategia di posizionamento e web marketing, ma anche grazie a continui contenuti sul suo tema dominante.

  • Parole chiave: scoprire quanto è facilmente rintracciabile sui motori un concorrente in base alle principali parole chiave che lo determinano. In base ai risultati di questa ricerca pianificare una strategia di contenuti che possa ritagliare al proprio sito un suo spazio nel web.
  • Qualità dei link in entrata: chi linka quei siti? E perché? Con quanta frequenza questi siti ricevono link da altri? È importante conoscere la popolarità di un sito concorrente per capire come attrarre link esterni grazie alla scrittura di testi validi ed efficaci.
  • Pubblicità: esistono campagne pubblicitarie online a cui ha aderito la concorrenza? Per esempio Adwords o banner pubblicitari. Pensare a una propria campagna pubblicitaria per ottenere traffico al proprio sito. Scrivere buoni testi è importante, ma è anche importante farli conoscere il meglio possibile.

6 Commenti

  1. 2. Analisi della concorrenza | Penna Blu | Web & Social Media Writing | Scoop.it
    27 novembre 2012 alle 18:15 Rispondi

    […] Il primo passo per la pianificazione dei contenuti di un sito è analizzare i propri concorrenti. Questo vale per qualsiasi sito, anche se non di natura commerciale e professionale, perché ogni sito ha una sua concorrenza. È in base a questa analisi che è possibile scrivere contenuti che possano offrire al pubblico prodotti alternativi e migliori.   ☞ Concorrenti principali e secondari ☞ Il network della concorrenza ☞ Presenza dei concorrenti sui motori di ricerca   Penna blu di Daniele Imperi  […]

  2. Cristiana Tumedei
    5 dicembre 2012 alle 16:30 Rispondi

    Ciao Daniele,
    ancora complimenti per il tuo blog!
    Ho trovato questo articolo molto interessante, tanto che ho deciso di consigliarne la lettura sul mio blog. Spero non sia un problema! Continuerò a seguirti, a presto.

    Cristiana

    • Daniele Imperi
      5 dicembre 2012 alle 16:45 Rispondi

      Ciao Cristiana e grazie per la citazione :)
      Vado a vedermi il tuo blog ;)

  3. Calendario editoriale - Scrivere i contenuti di un sito
    15 gennaio 2013 alle 10:26 Rispondi

    […] giorni in cui quei post vanno pubblicati. Il lavoro di scrittura inizia pianificando i contenuti, studiando la concorrenza come attività collaterale, comprendendo quale sia l’obiettivo del sito e del blog, […]

  4. francesca
    20 novembre 2015 alle 14:20 Rispondi

    Ciao Daniele, sono finita su questo post perché sto completando un calendario editoriale per un cliente. Avrei una domanda: esistono tools in grado di determinare le caratteristiche della presenza dei competitors sui motori di ricerca? La qualità dei link in entrata e le loro campagne adword e i banner intendo.
    Grazie mille e complimenti per il tuo blog!
    Fra

    • Daniele Imperi
      20 novembre 2015 alle 14:54 Rispondi

      Ciao Francesca, benvenuta nel blog. Non conosco strumenti del genere, sinceramente. I link in entrata che ha un altro sito non so se sia possibile rintracciarli.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.