Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

Il meglio di Penna Blu – Agosto 2012

Il meglio di Penna Blu

Per questo numero della rubrica sui post che reputo migliori del mese scorso ho selezionato undici articoli. Quattro post sono sulla lettura, cinque invece sono sulla scrittura creativa, uno è sulla promozione editoriale e infine un altro sugli scrittori.

Analizzo qualche luogo comune, in alcuni casi, rifletto su concetti emersi da discussioni private, dico la mia su un argomento oggetto di continue polemiche. In questa selezione ci sono articoli su cui dibattere e su cui vale la pena tornare.

Fantasy e romanzo storico

Ultimamente ho letto un’intervista a Bernard Cornwell, fatta da George Martin – ne ho accennato parlando della scrittura al buio – in cui ho riscontrato uno stesso mio pensiero, che ho da anni.

Continua a leggere Fantasy e romanzo storico.

Anteprima del libro

Un fattore decisivo nella vendita di libri online è riuscire a ricreare le stesse condizioni della libreria tradizionale. Non è quindi sufficiente per convincere il lettore-cliente mostrare gli estremi del libro (titolo, numero di pagine, casa editrice, prezzo) e magari qualche recensione.

Continua a leggere Anteprima del libro.

Come capire la qualità di un libro

Ho da poco letto un articolo che parla di una regola particolare, un metodo effettivamente usato dallo scrittore inglese Madox Ford e ripreso recentemente dal settimanale francese L’Express.Apri il libro a pagina 99 e leggi: ti verrà svelata la qualità di tutto il testo (o a pagina 69, come invece suggeriva il sociologo Marshall McLuhan)

Continua a leggere Come capire la qualità di un libro.

La lingua dei personaggi

Tempo fa ho ricevuto un’email da un’aspirante scrittrice che mi chiedeva come doveva far parlare alcuni suoi personaggi. La domanda precisa era: in che lingua far parlare i personaggi francesi che la protagonista italiana incontra?

Continua a leggere La lingua dei personaggi.

Scrivere il non detto

Leggendo molti racconti a varie gare letterarie a cui ho partecipato, mi sono scontrato con un problema frequente: quello di non capire qualche passaggio della storia, qualche comportamento di un personaggio, ecc. Come se mancasse qualcosa nella storia.

Continua a leggere Scrivere il non detto.

Insoddisfazione nella scrittura

Quello che emerge dalle mie scritture è una continua insoddisfazione per i risultati ottenuti. Parlo di scrittura creativa, dei vari racconti che scrivo e che pubblico qui nel blog o mando a qualche concorso o selezione.

Continua a leggere Insoddisfazione nella scrittura.

Evitare le frasi fatte

Un errore che commettono molti scrittori alle prime armi – e che commettevo anche io, ovviamente – è quello di usare frasi già sentite, frase fatte, fritte e rifritte, per usare una frase fatta in voga dalle mie parti.

Continua a leggere Evitare le frasi fatte.

Lo scrittore lancia un messaggio?

La saga di Harry Potter nasconde messaggi criptici? E Il Signore degli Anelli che messaggio vuole lanciare ai suoi lettori? Davvero la Rowling e Tolkien hanno costruito le loro opere per veicolare un preciso pensiero?

Continua a leggere Lo scrittore lancia un messaggio?

Ebook o no? Il mio punto di vista

La diatriba fra libro cartaceo e ebook continua ormai da molto tempo e così ho deciso di dire la mia, anche se le mie idee potranno sollevare altre polemiche e creare antipatie. Ma ognuno è libero di dire quello che vuole.

Continua a leggere Ebook o no? Il mio punto di vista.

Sessismo linguistico

Da diversi anni, in alcuni manifesti politici, leggo parole inutilmente ridondanti, che vogliono sottolineare un tentativo di evitare quello che viene definito ilsessismo linguistico. Alcuni termini, come sappiamo, per convenzione si usano al maschile, ma il significato è collettivo, includono sia il genere maschile sia il femminile.

Continua a leggere Sessismo linguistico.

Leggere il fantastico è evasione?

In un articolo di John H. Stevens pubblicato su SF SignalDiversion and Immersion: Escapism and the Reading of Fantastika, l’autore pone l’attenzione sul significato dievasione nella lettura del fantastico. Nell’articolo cita un altro suo intervento, in cui riporta la comune abitudine di definire il fantasy “letteratura d’evasione”.

Continua a leggere Leggere il fantastico è evasione?

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.