Scrivere è comunicare

Il blog per scrittori, blogger e copywriter

I 10 più bei libri letti nel 2010

I 10 più bei libri letti nel 2010Vorrei cominciare a fare una classifica dei libri più belli che ho letto ogni anno. Sono libri che non si scordano facilmente, come i libri culto di cui ho già parlato.

Questi dieci che ho inserito sono abbastanza differenti uno dall’altro e appartengono sia a scrittori classici, che a scrittori famosi che a scrittori giovani.

Ecco la mia classifica dei 10 libri più belli letti nel 2010.

  1. Dracula di Bram Stoker
  2. Io sono leggenda di R. Matheson
  3. Nelle terre estreme di J. Krakauer
  4. La corsa selvatica di Riccardo Coltri
  5. Red di Jack Ketchum
  6. I ragni zingari di Nicola Lombardi
  7. La strada di Cormac McCarthy
  8. Penna vagabonda di Virgilio Lilli
  9. Le notti di Salem di Stephen King
  10. Incompreso di Florence Montgomery

Alcuni di questi libri hanno qualcosa in comune, come Dracula, Io sono leggenda e Le notti di Salem. Chi li ha letti sa perché.

Nelle terre estreme è invece un libro documento su una storia realmente accaduta. La corsa selvatica è un horror tutto italiano, Red è imperniato su un caso di maltrattamenti di animali, I ragni zingari è un libro meraviglioso anche se drammatico, La strada è un capolavoro assoluto su un mondo apocalittico, Penna vagabonda è una raccolta di articoli in forma di racconto di un grande giornalista e Incompreso è un romanzo commovente e indimenticabile.

Non so quali saranno i libri più belli che avrò letto nel 2011, ma so di sicuro che il primo di questi è I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

4 Commenti

  1. ferruccio
    4 gennaio 2011 alle 13:32 Rispondi

    Bella fatica, trovarne uno di brutto. :-)
    Non ho letto “Penna vagabonda”, però.

  2. Daniele Imperi
    4 gennaio 2011 alle 13:54 Rispondi

    Penna vagabonda non è molto conosciuto, purtroppo.

  3. Michela
    5 gennaio 2011 alle 00:15 Rispondi

    Un horror italiano, davvero? Fico…. questo me lo metto in lista… e anche “Red”, che le bestie mi piacciono… :)

    “Incompreso” non è troppo per bambini? (Non l’ho letto, chiedo).

  4. Daniele Imperi
    5 gennaio 2011 alle 08:57 Rispondi

    Non so dirti se Incompreso sia troppo da bambini, non mi sembra.

Lasciami la tua opinione

Nome e email devono essere reali. Se usi un nickname, dall'email o dal sito si deve risalire al nome. Commenti anonimi non saranno approvati.